Coinvolge ed emoziona a Pieve Torina, il concerto dei musicisti del Teatro alla Scala

scritto Lunedì, 14 Maggio 2018

Successo di pubblico e grande apprezzamento per il concerto solidale che i musicisti della Scala di Milano, hanno regalato alla popolazione di Pieve Torina. Gente di tutte le età si è ritrovata all’appuntamento nei nuovissimi locali della scuola elementare.  Inusuale e davvero coinvolgente lo spettacolo che ha visti protagonisti i musicisti della prestigiosa orchestra milanese e la splendida voce del soprano Barbara Costa. Ancora un segno di grande affetto da parte del Crals2 del Teatro alla Scala, cui si deve un significativo contributo inviato per la costruzione del nuovo plesso scolastico pievetorinese realizzato, esclusivamente con finanziamenti di privati, grazie alla grande gara di solidarietà promossa dal gruppo ‘Succisa Virescit’. Un momento gioioso e davvero coinvolgente lo spettacolo che ha visto i musicisti eseguire un nutrito programma che ha spaziato dai classici di Bizet, Mascagni, Puccini e Verd,i fino alle musiche da cinema di Morricone, con vivaci incursioni nella musica messicana e nel repertorio di Mina passando per altri noti compositori contemporanei, senza dimenticare brani per bambini. A seguire il concerto, anche il sindaco Alessandro Gentilucci che ha speso parole di sentito ringraziamento per il bellissimo gesto solidale. Il primo cittadino, il vice sindaco Giancarlo Ciuffetti e il coordinatore dell’associazione ‘Succisa Virescit’ Giuliano De Minicis , insieme ad un numeroso gruppo di studenti docenti e genitori, il 29 dicembre 2017 erano stati ospiti della Scala di Milano in occasione del tradizionale spettacolo dedicato ai figli dei dipendenti. La musica ha dunque unito di nuovo, regalando momenti divertenti e autentiche emozioni; un bellissimo omaggio per quanti hanno potuto godere del talento e della bravura dell’affiatato gruppo di ottoni della Scala: Mauro Edantibbe alla Tromba, Roberto Miele al corno, Giovanni Gatti al basso tuba, Gianni Dalla Turca alla tromba, Riccardo Gatti al trombone. Superba l’interpretazione del soprano Barbara Costa, che ha spaziato con disinvoltura dalla Carmen di Bizet ai brani più frizzanti della musica leggera e partenopea.

Al termine del concerto uno spazio multidisciplinare della nuova scuola di Pieve Torina è stato intitolato al Teatro alla Scala Crals2 di Milano.

IMG 20180514 201431580

“Il sorriso della gratitudine a questo gruppo di maestri, venuti direttamente dal teatro alla Scala per portare una sorta di solidarietà qui a Pieve Torina- ha commentato a fine concerto il sindaco Gentilucci- e Pieve Torina, non poteva non rispondere con la dedica della prima aula di questo nuovo complesso che si intitola “il museo delle cose che non conosco”. Una serata indimenticabile e musicalmente variegata, animata dalla bravura e dalla capacità incredibile del gruppo nel riuscire a coinvolgere il pubblico. Sono dei momenti che infondono lo spirito della rinascita e soprattutto che fanno capire quella grande sensibilità quel grande orgoglio di cui è capace il popolo italiano”

“ Noi siamo tornati perché questa cosa ci mancava- ha detto il presidente del Crals2 della Scala Mauro Edantibbe- perché noi eravamo là e voi eravate qua . Noi siamo voluti venire di persona a dare dimostrazione di quello che pensavamo di poter dare; noi suoniamo e possiamo dare della musica e pensiamo che la musica sia un bel un bel mezzo per portare delle idee, per far ragionare la gente e per dire che anche con la musica si possono fare delle belle cose; in un teatro musicale si sono raccolti tanti denari per poter aiutare delle situazioni terribili. Lo abbiamo fatto con il cuore e abbiamo voluto rifarlo con la musica; io mi sento già pagato e sarò felice per sei mesi. Il grazie va a tutta la popolazione di Pieve Torina perché ha partecipato e si è divertita, perché ci siamo divertiti anche noi e speriamo che questa semplice cosa che noi abbiamo fatto venga a conoscenza di altri, altre persone che possano contribuire nel loro piccolo ad aiutare questi territori in difficoltà; ognuno può mettere una briciola o può mettere un panino; noi siamo qua per ricordare che questi posti vanno aiutati con tante cose e se tutti danno una piccola mano, si possono raggiungere risultati grandissimi a favore di queste popolazioni che hanno bisogno di rimanere qui e non sono sconfitte”.

IMG 20180514 195505314

 

IMG 20180514 190514592

  Clicca per ascolare il testo Coinvolge ed emoziona a Pieve Torina, il concerto dei musicisti del Teatro alla Scala scritto Lunedì, 14 Maggio 2018 Successo di pubblico e grande apprezzamento per il concerto solidale che i musicisti della Scala di Milano, hanno regalato alla popolazione di Pieve Torina. Gente di tutte le età si è ritrovata all’appuntamento nei nuovissimi locali della scuola elementare.  Inusuale e davvero coinvolgente lo spettacolo che ha visti protagonisti i musicisti della prestigiosa orchestra milanese e la splendida voce del soprano Barbara Costa. Ancora un segno di grande affetto da parte del Crals2 del Teatro alla Scala, cui si deve un significativo contributo inviato per la costruzione del nuovo plesso scolastico pievetorinese realizzato, esclusivamente con finanziamenti di privati, grazie alla grande gara di solidarietà promossa dal gruppo ‘Succisa Virescit’. Un momento gioioso e davvero coinvolgente lo spettacolo che ha visto i musicisti eseguire un nutrito programma che ha spaziato dai classici di Bizet, Mascagni, Puccini e Verd,i fino alle musiche da cinema di Morricone, con vivaci incursioni nella musica messicana e nel repertorio di Mina passando per altri noti compositori contemporanei, senza dimenticare brani per bambini. A seguire il concerto, anche il sindaco Alessandro Gentilucci che ha speso parole di sentito ringraziamento per il bellissimo gesto solidale. Il primo cittadino, il vice sindaco Giancarlo Ciuffetti e il coordinatore dell’associazione ‘Succisa Virescit’ Giuliano De Minicis , insieme ad un numeroso gruppo di studenti docenti e genitori, il 29 dicembre 2017 erano stati ospiti della Scala di Milano in occasione del tradizionale spettacolo dedicato ai figli dei dipendenti. La musica ha dunque unito di nuovo, regalando momenti divertenti e autentiche emozioni; un bellissimo omaggio per quanti hanno potuto godere del talento e della bravura dell’affiatato gruppo di ottoni della Scala: Mauro Edantibbe alla Tromba, Roberto Miele al corno, Giovanni Gatti al basso tuba, Gianni Dalla Turca alla tromba, Riccardo Gatti al trombone. Superba l’interpretazione del soprano Barbara Costa, che ha spaziato con disinvoltura dalla Carmen di Bizet ai brani più frizzanti della musica leggera e partenopea. Al termine del concerto uno spazio multidisciplinare della nuova scuola di Pieve Torina è stato intitolato al Teatro alla Scala Crals2 di Milano. “Il sorriso della gratitudine a questo gruppo di maestri, venuti direttamente dal teatro alla Scala per portare una sorta di solidarietà qui a Pieve Torina- ha commentato a fine concerto il sindaco Gentilucci- e Pieve Torina, non poteva non rispondere con la dedica della prima aula di questo nuovo complesso che si intitola “il museo delle cose che non conosco”. Una serata indimenticabile e musicalmente variegata, animata dalla bravura e dalla capacità incredibile del gruppo nel riuscire a coinvolgere il pubblico. Sono dei momenti che infondono lo spirito della rinascita e soprattutto che fanno capire quella grande sensibilità quel grande orgoglio di cui è capace il popolo italiano” “ Noi siamo tornati perché questa cosa ci mancava- ha detto il presidente del Crals2 della Scala Mauro Edantibbe- perché noi eravamo là e voi eravate qua . Noi siamo voluti venire di persona a dare dimostrazione di quello che pensavamo di poter dare; noi suoniamo e possiamo dare della musica e pensiamo che la musica sia un bel un bel mezzo per portare delle idee, per far ragionare la gente e per dire che anche con la musica si possono fare delle belle cose; in un teatro musicale si sono raccolti tanti denari per poter aiutare delle situazioni terribili. Lo abbiamo fatto con il cuore e abbiamo voluto rifarlo con la musica; io mi sento già pagato e sarò felice per sei mesi. Il grazie va a tutta la popolazione di Pieve Torina perché ha partecipato e si è divertita, perché ci siamo divertiti anche noi e speriamo che questa semplice cosa che noi abbiamo fatto venga a conoscenza di altri, altre persone che possano contribuire nel loro piccolo ad aiutare questi territori in difficoltà; ognuno può mettere una briciola o può mettere un panino; noi siamo qua per ricordare che questi posti vanno aiutati con tante cose e se tutti danno una piccola mano, si possono raggiungere risultati grandissimi a favore di queste popolazioni che hanno bisogno di rimanere qui e non sono sconfitte”.  

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo