Aggiungi unintestazione
"Giornata indimenticabile per Pioraco, per il Monte Gemmo e per tutto il territorio limitrofo".
Così il sindaco di Pioraco Matteo Cicconi, ha commentato l'affollatisima tappa di RisorgiMarche che ha visto esibirsi il grande cantautore Edoardo Bennato.
IMG 20190731 WA0005
" La manifestazione, Bennato e Neri Marcorè- ha detto il sindaco-  ci hanno regalato una giornata meravigliosa. Grazie a RisorgiMarche perchè ci aiuta a mantenere viva l'attenzione sui territori e a farli conoscere; oggi infatti, oltre ad essere presenti tantitssimi marchigiani, venuti a riaccendere una speranza e a donarci un motivo in più per portare a termine i tanti obiettivi che abbiamo, è stato bello poter constatare l'arrivo di numerosissime persone da fuori regione; questa occasione gioiosa, cii ha dato dunque l'opportunità di far conoscere il nostro bellissimo territorio.

IMG 20190731 WA0013
Per noi amministratori e per quanti costantemente lavorano sul territorio- ha aggiunto-  è stato un forte segnale di vicinanza e forza, in grado di trasmetterci il coraggio ad andare avanti, resistere e riuscire a far rinascere e risorgere queste terre, evitando lo spopolamento e richiamando sempre più attenzione. Grazie per questa emozione grande e per l'indimenticabile momento regalatoci da Edoardo Bennato, RisorgiMarche e da tutto lo staff organizzativo".  Il comune di Pioraco ha anche voluto festeggiare  con  una torta il compleanno di Marcorè. A lui l'omaggio della filigrana, simbolo della storia e del lavoro della comunità prolaquense

C.C.
IMG 20190731 WA0017 1
 
IMG 20190731 WA0018 1
IMG 20190731 WA0016
Dopo le emozioni vissute dal popolo di RisorgiMarche ieri pomeriggio tra Sarnano e Amandola, oggi alle 16.30 l'appuntamento è con Edoardo Bennato ai Piani di Monte Gemmo. Un concerto che, a causa del maltempo dello scorso fine settimana, è stato posticipato da domenica scorsa ad oggi. Una importante opportunità per i Comuni di Pioraco, Castelraimondo, Esanatoglia e Fiuminata. 
"Ringraziamo RisorgiMarche per la grande opportunità che sta dando ai nostri territori - dice il sindaco di Pioraco, Matteo Cicconi - . Ci regalano da tre anni un momento di gioia, felicità e speranza. Possiamo vivere così sensazioni ed emozioni bellissime.
Ovviamente è una occasione unica per noi marchigiani, che viviamo a stretto contatto con queste montagne, ma anche un modo per farci conoscere da cittadini di regione limitrofe e non: mi è capitato di conoscere persone da Savona e dalla Campania, per citarne alcuni, che sono arrivati fin qui e partiti con largo anticipo per non perdere questi concerti molto emozionanti".

Una dimostrazione che l'ideatore del festival, Neri Marcorè, ha centrato l'obiettivo di risollevare il turismo nei territori colpiti dal sisma. Obiettivo raggiunto grazie alla certezza di cui parla spesso: "Le Marche - dice l'attore - se le conosci le ami e se non le ami è perchè non le conosci".

Giulia Sancricca

Il vice sindaco di Pioraco
Il vice sindaco di Pioraco Luca Gagliardi

Lo stand dei gadget curato dallAnffas Sibilllini Onlus
Lo stand dei gadget curato dall'Anffas Sibilllini Onlus

WhatsApp Image 2019 07 31 at 12.38.48

WhatsApp Image 2019 07 31 at 12.41.59



Una grande folla, come era già stato preannunciato, ha raggiunto le colline tra Sarnano e Amandola per assistere al concerto di Marco Mengoni, tanto atteso nel calendario di RisorgiMarche 2019.
Gia ieri il cantante aveva lasciato trapelare la sua disponibilità e vicinanza all'evento con la partecipazione a sorpresa alle Sae di San Ginesio.
Erano attese circa 20000 persone per il concerto di Marco Mengoni tra le montagne di Amandola e Sarnano, ma questa volta il popolo di RisorgiMarche si è superato. Ha emozionato e si è emozionato il cantante che ha portato in quell’anfiteatro naturale, colmo di colori e di gente, tutti i suoi successi senza lesinare momenti dedicati ai suoi fan e battute in dialetto marchigiano.
Continuate a seguire l'evento con la nostra fotogallery e il servizio VIDEO di domani.
Giulia sancricca

freccia in giù FOTOGALLERY freccia in giù

C513F221 7402 4257 A42C 9E873C1BF72A

23D243E5 D5F9 403E A38D F848D713FA3A

3332037A 7AB6 45AE A283 5CD63C7DAB7E

E4919BBD 1BCA 48C2 85F8 EA13184D1F5B


A25319A3 514A 4249 AF6E 6E28DCC7AB45

B5938187 B281 44A3 8543 8BEADD2997D5



0FC4AC10 16EE 4AA7 8B76 E0BB3C57AFC5

84005D4E 0599 47ED AC17 8C37768E3DA5



0C6608FC 82EA 4CF3 A9BB FF81040862A1

3E12907B F0F1 47A7 A87E C0EAB9B56FD4

2502FD27 9CCC 4B71 9470 87850B53C863

1C9BF50C 7436 4847 9673 18F4CAEB6DDE


D01AC4FF 34BD 4712 894C CF3796A912F6



A4A7FD21 7B13 498E A803 45C573EDB2C7

Una gradita sorpresa per i ginesini questa sera che, poco prima del concerto al tramonto con Giua in programma al Colle si sono ritrovati a cantare con Marco Mengoni.
Il cantante, che si esibirà domani a Sarnano, è arrivato con Neri Marcorè a San Ginesio, lasciando a bocca aperta grandi e piccini.
Ha fatto visita alle Sae portando dei giochi in dono ai bambini terremotati. Con tanta gentilezza ha cantato qualche canzone con i presenti e poi se n'è andato.
Ancora più attesa, quindi, per il concerto di domani. Mengoni ha infatti dimostrato di aver centrato in pieno lo spirito di RisorgiMarche. Oltre al sold out di stasera al Colle, quello di domani si preannuncia un altro concerto carico di successo ed emozione.

Giulia Sancricca


122CE085 8429 4499 B514 328570B08525

472508D1 2C03 49E6 BC43 6A36FE6717F3

777CDCC7 89EF 4C95 8858 B8A77442193B
Tutto esaurito per il primo appuntamento dei concerti al tramonto organizzati da RisorgiMarche.
Sono infatti terminati i biglietti gratuiti a disposizione per il concerto del cantautore Rosso Petrolio, in programma questa sera alle 19 alla Rocca Borgesca di Camerino.
Non si potranno più prendere prenotazioni, quindi per l’artista pronto ad esibirsi sul prato della Rocca sul quale il pubblico potrà godersi il concerto portando cuscini oltre ai classici plaid.

Il cantautore romano, nato nel 1988, nel 2015 è tra gli ammessi all’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, la cui sezione musicale è diretta da Tosca. Il suo primo EP autoprodotto dal semplice titolo “Rosso Petrolio”, accompagnato da una raccolta di poesie intitolata “Chronicles of a naufragio”, esce il 18 gennaio 2017. In seguito è impegnato in un’intensa attività di live in giro per l’Italia, oltre ad essere selezionato tra i finalisti per alcuni importanti premi musicali nazionali, tra cui il “Premio Botteghe d’Autore”, il “Premio Artista che non c’era” e il “Premio Fabrizio De Andrè”. Ha lavorato, inoltre, ad alcuni progetti musicali con il ruolo di produttore artistico e arrangiatore, collaborando in particolare al primo album di Foscari, “I giorni del rinoceronte”, tra i finalisti di Musicultura festival 2019. Attualmente è impegnato alle realizzazione di nuovi brani, in uscita nel prossimo autunno.

GS
Le luci del calar del sole e il fascino della Rocca del Borgia, a Camerino, faranno da cornice domani alle 19 alla prima tappa dei “Concerti al tramonto” di RisorgiMarche, novità assoluta del festival nato per esprimere vicinanza alle comunità colpite dal terremoto.

Sarà Rosso Petrolio (Antonio Rossi) l’artista ad esibirsi sul prato della Rocca sul quale il pubblico potrà godersi il concerto portando cuscini oltre ai classici plaid.

Il cantautore romano, nato nel 1988, nel 2015 è tra gli ammessi all’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, la cui sezione musicale è diretta da Tosca. Il suo primo EP autoprodotto dal semplice titolo “Rosso Petrolio”, accompagnato da una raccolta di poesie intitolata “Chronicles of a naufragio”, esce il 18 gennaio 2017. In seguito è impegnato in un’intensa attività di live in giro per l’Italia, oltre ad essere selezionato tra i finalisti per alcuni importanti premi musicali nazionali, tra cui il “Premio Botteghe d’Autore”, il “Premio Artista che non c’era” e il “Premio Fabrizio De Andrè”. Ha lavorato, inoltre, ad alcuni progetti musicali con il ruolo di produttore artistico e arrangiatore, collaborando in particolare al primo album di Foscari, “I giorni del rinoceronte”, tra i finalisti di Musicultura festival 2019. Attualmente è impegnato alle realizzazione di nuovi brani, in uscita nel prossimo autunno.

L’appuntamento sarà a ingresso gratuito su prenotazione. All'interno del sito e sui canali social di Risorgi Marche sono fornite tutte le informazioni dettagliate sui singoli eventi e le modalità di fruizione.

Le auto si potranno parcheggiare in Piazzale della Vittoria e Via Battisti. Dopo il concerto le strutture di ristorazione accoglieranno il popolo di RisorgiMarche con tante proposte culinarie e dell'enogastronomia locale mentre al centro di comunità di Vallicelle si mangerà e si ballerà con Roberto Carpineti nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Anna.
“Le aree di interesse naturalistico non sono luoghi in cui organizzare concerti Pop”.
A dirlo è il direttivo nazionale di Italia Nostra che, con una nota, punta il dito anche contro RisorgiMarche.
 “Da qualche anno – scrivono - si conferma la tendenza di localizzare concerti ed iniziative di massa in zone di interesse naturalistico.
La morte del pulcino di Fratino il 10 luglio scorso, in coincidenza con il Jova Beach a Rimini, ha confermato le giuste preoccupazioni degli ambientalisti – spiegano, prima di passare a RisorgiMarche - .

Un altro caso sono i siti scelti da RisorgiMarche per la pur meritoria manifestazione organizzata da Neri Marcorè. Si tratta di due siti: Spelonga nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga e Monte Fraitunno nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, entrambi di “eccezionale valore ambientale”, dove le “emergenze botanico-vegetazionali” imporrebbero misure protettive per evitare danneggiamenti all’ecosistema.


Siamo preoccupati – affermano. La partecipazione di migliaia di persone su fragili ecosistemi e relativi habitat comporta un impatto non sostenibile, sia per la “preparazione" dell'area (sbancamenti) che per l'effetto diretto della presenza umana cosi eccessiva e concentrata”.

Poi la richiesta di spostare gli eventi in altre zone “per salvaguardare – scrivono - gli equilibri di quello che rimane di ogni prezioso habitat costiero e delle specie che lo abitano”.

Una polemica che arriva nonostante più volte RisorgiMarche abbia dimostrato quanto il pubblico sia sempre rispettoso delle aree dove si svolgono i concerti. Anche dopo l'ultimo appuntamento dell'edizione 2018 con jovanotti, che diede spunto al cantante per i Jova Beach Party, non rimase traccia del passaggio delle oltre 60mila persone presenti.



GS
Aggregare pensieri, parole, anime. E' il desiderio e lo spirito di RisorgiMarche, festival di solidarietà per le comunità colpite dal sisma, ideato da Neri Marcorè con Giambattista Tofoni,  che prosegue giovedì 18 luglio con il concerto di Tosca ai Piani di Monte Torroncello, tra i comuni di Camerino, Sefro e Serravalle di Chienti. Per la prima volta Camerino si prepara ad accogliere il pubblico del Dopofestival, organizzato in collaborazione col Cus Camerino, approfittando degli Europei universitari di Tennistavolo.
IMG 20190716 151841
La presentazione dell'evento ha avuto luogo nel corso di una conferenza stampa  che ha riunito l'assessore alla cultura e al turismo Giovanna Sartori, il consigliere delegato alle politiche giovanili Riccardo Pennesi in rappresentanza del Comune di Camerino e il consigliere Marco Crispiciani  per il Comune di Sefro. Idealmente presente anche il terzo Comune coinvolto di Serravalle del Chienti, la cui amministrazione ha inviato il suo saluto. Spirito collaborativo per un'iniziativa che coinvolge una vasta zona  e che innesta nella volontà di lavorare uniti per un territorio.
"Bello vedere come anche solo per un'occasione gioiosa e ludica-ha detto l'assesore Sartori- sfumi l'importanza dei confini territoriali; quel che veramente importa è godere delle nostre bellezze naturali, ammirare i nostri incantevoli paesaggi e stare insieme, attraverso un progetto che vuole esaltare tutto questo. L'augurio per le amministrazioni comunali che condividono questa esperienza, è che nasca una sempre più forte collaborazione anche futura".   
Appuntamento al Sottocorte Village per il DopoFestival di Camerino che prevede un nuovo evento musicale alle ore 21.30 con Le Nuvole in concerto. Al popolo di RisorgiMarche, le attività ricettive e di ristorazione che vi hanno aderito, proporranno pacchetti e menù  a prezzi speciali.   
 “Abbiamo voluto il più possibile coinvolgere attività commerciali, non solo cittadine – ha spiegato ancora l'assessore al turismo Giovanna Sartori - per cercare di creare un indotto e soprattutto spingere coloro che verranno nelle nostre zone a fermarsi per conoscerle, visitare la mostra "Dalla polvere allaluce", godere degli eventi dell’Orto botanico, gustare le specialità locali".  Grazie a più iniziative collegate e di varia natura, a chi si fermerà in città anche per poco tempo, la convinzione è che resterà un bel ricordo spingendo magari a tornare da queste parti.  Il consigliere Riccardo Pennesi,ha spiegato i diversi percorsi per  raggiungere i Piani di Monte Torroncello . Da Camerino la partenza dalla frazione di sant'Erasmo passando da Nibbiano in un tragitto a piedi di circa 8 km.. Lo stesso avverrà dal versante sefrense con partenza da Agolla; qui ci sarà la possibilità di fare circa due chilometri in navetta per poi incamminarsi verso l'area del concerto. Nel comune di Serravalle si parte invece dalla frazione di Copogna e il tratto da percorrere è di circa 6 km.  Pennesi ha anche ringraziato “la Pro Loco per aver fatto da tramite nel mettere in contatto i ristoratori, nonché i proprietari dei terreni per aver da subito garantito disponibilità a utilizzare i loro spazi per parcheggiare le auto”. Concerto in bicicletta organizzato per l'occasione dal comune di Sefro con i Club dell'Alta valle del Potenza. " Il ritrovo per  i ciclisti  è alle 15.00 dal parcheggio di Agolla -ha spiegato  Marco Crispiciani- dove consegneremo un ticket che darà diritto ad una bevanda gratuita presso lo stand della Pro Loco nell'area concerto".   Anche il consigliere ha voluto sottolineare lo spirito d'unione che, fin dal primo momento, ha mosso i tre Comuni , nel farsi carico dell’organizzazione per la buona riuscita di questo gioioso "passaggio".
"Uno stimolo importante anche per il futuro”.

C.C.larea del concerto



I grandi numeri di RisorgiMarche. La forza del festival ideato da Neri Marcorè e che da tre anni colma di energia le vallate marchigiane colpite dal sisma si misura anche grazie ai social.
Già dall’annuncio che diede l’attore marchigiano confermando l’organizzazione dell’edizione 2019, si capiva che anche quest’anno i numeri avrebbero raggiunto picchi da record.
Così è stato: l’articolo pubblicato sul sito dell’Appennino Camerte l’8 giugno scorso, ha raggiunto 11.171 letture.
Grande forza anche per i video. Una delle particolarità del festival è infatti quella di far svolgere i concerti nei giorni infrasettimanali dove, purtroppo, non tutti hanno la possibilità di partecipare, ma la voglia di seguire quanto accade sulle montagne marchigiane in quei momenti è sempre tanta.
E’ per questo che Radio C1 e Appennino Camerte ha seguito in diretta i primi due appuntamenti e tanti sono stati gli spettatori: il discorso di iniziale di Neri Marcorè al primo concerto, in diretta Facebook, ha superato le 11mila visualizzazioni. Il duetto dell’attore marchigiano con Nek ben 7673.
Il servizio al termine dell’evento quasi 7000 visualizzazioni.
Continuate a seguire i canali radio e web così da non perdere la terza edizione di un evento che porta alto il nome delle Marche.

GS
Sono già in cammino i partecipanti che questo pomeriggio assisteranno al primo concerto della terza edizione di RisorgiMarche che ha come protagonista NekPoggio San Romualdo, tra i Comuni di Apiro, Fabriano e Poggio San Vicino si sta già colmando di tanti marchigiani e non solo che anche per questa edizione non vogliono perdersi l’evento ideato da neri Marcorè per le terre colpite dal sisma.

Due i percorsi per raggiungere la zona del concerto che inizierà alle 16.30.

Il percorso Castelletta: Siamo nel Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, un "viaggio nel cuore delle Marche" alla scoperta dei tesori storico e artistici, dei paesaggi ricchi di fascino ed armonia immersi in una natura integra ricca di sentieristica e rigogliosa. 
Il cammino da Castelletta parte dall’area pic-nic nei pressi del grazioso borgo poco distante dal varco. Il percorso è tutto su una larga carrareccia e prevalentemente all’interno di ombrosi boschi. Presenta un primo tratto in salita per poi continuare, con più tranquillità, in un cammino in quota che offre viste panoramiche mozzafiato verso la catena montuosa dell’Appennino Umbro-Marchigiano. Si richiede particolare attenzione nell’attraversamento di un punto a metà percorso, segnalato sia nella Google Map che sul posto dal personale della sicurezza, che è sempre ben transitabile e largo ma esposto.


DIFFICOLTA’ T
DISTANZA 8 km
DISLIVELLO in salita 360 m
TEMPO MEDIO DI PERCORRENZA 2 ora e 30 min 


Poi il percorso San Giovanni: Il secondo cammino parte dal piccolo borgo di San Giovanni, poco conosciuto ma dalla grande importanza storica dovuta al vicino Castello di Precicchie. Il percorso è interamente su strada asfaltata non ombreggiata, con una pendenza continua e costante fino a giungere alla piana di Poggio San Romualdo. Per l’occasione la strada sarà rigorosamente chiusa al traffico, anche quello dei mezzi di servizio che avranno un accesso autonomo e non interferiranno con il piacere della camminata.

DIFFICOLTA’ T
DISTANZA 6,6 km
DISLIVELLO in salita 400 m
TEMPO MEDIO DI PERCORRENZA 2 ora e 30 min 


 
Dopo il concerto, sarà Fabriano la prima città ad ospitare il DopoFestival di RisorgiMarche
Al termine del concerto di Nek, quindi, nella piazza del Comune un evento fortemente voluto dall'Amministrazione comunale e dalla Faber, sponsor sin dalla prima edizione.

Anche quest’anno il ricavato della vendita del merchandising di RisorgiMarche sarà devoluto alla associazione Anffas Sibillini Onlus.

Il concerto sarà seguito dai nostri canali social, radio e video per permettere anche a chi non potrà essere presente di partecipare all’iniziativa.

GS

freccia in giùSOTTO LA FOTOGALLERY DELL'EVENTO     E    DA DOMANI IL VIDEO RACCONTO

WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.15.04


WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.22.05

WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.30.16

WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.30.16 1 

WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.30.16 2

PHOTO 2019 07 11 14 37 20 1

il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli nello stand del merchandising gestito dall'Anffas Sibillini Onlus

PHOTO 2019 07 11 14 37 20

il sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli

I volontari dellAnffas Sibillini Onlus che si occupano del merchandising

 I volontari dell'Anffas Sibillini Onlus che si occupano del merchandising per raccogliere fondi per La Casa nel cuore

WhatsApp Image 2019 07 11 at 14.52.35

Neri Marcoré Nek e Andrea Canzonetta
 
Neri Marcoré, Nek e Andrea Canzonetta

WhatsApp Image 2019 07 11 at 15.27.47

WhatsApp Image 2019 07 11 at 15.56.23

arrivati alla meta..

WhatsApp Image 2019 07 11 at 15.56.17

ci siamo!!

nek2

nek

9EB5C0F7 E47E 4D0A B1E3 7DF16E5B54AF

37FE0F6E 9572 4A69 955C A4E1041231A1
Pagina 1 di 2

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo