Fusioni e incorporazioni? No, grazie

Giovedì, 21 Aprile 2016 10:44 | Letto 1272 volte   Clicca per ascolare il testo Fusioni e incorporazioni? No, grazie Mentre la fusione di Pesaro e Mombaroccio sfuma, a Camporotondo nasce il comitato Difendiamo Camporotondo. A quanto pare sono proprio i cittadini dei piccoli Comuni a dire no allincorporazione con un Comune più grande. Il primo dato emerge dal referendum pesarese che ha prodotto due risultati opposti: a Pesaro (dove ha votato il 34,94% dei 77.239 aventi diritto, poco meno del 37,39% relativo al quesito sulle trivelle il “sì” ha raccolto 17.134 voti (66,26%), quasi il doppio degli 8.723 “no”. Ma Mombaroccio non ci sta, quasi doppiando il dato nazionale dellaffluenza: hanno votato il 58,28% dei 1.853 aventi diritto, esprimendosi in 691 per il “no” e in 371 per il “sì”. Ma veniamo al maceratese, anche la possibile fusione tra Tolentino e Camporotondo fa discutere. Si Facebook si è costituito un comitato contrario allincorporazione. Difendiamo storia, identità, autonomia si legge in un volantino pubblicato on line. Non permettiamo che Camporotondo, che vive da più di mille anni, scompaia in pochi mesi per scelte affrettate che saranno epocali ed irreversibili.

Mentre la fusione di Pesaro e Mombaroccio sfuma, a Camporotondo nasce il comitato "Difendiamo Camporotondo".

A quanto pare sono proprio i cittadini dei piccoli Comuni a dire "no" all'incorporazione con un Comune più grande.

Il primo dato emerge dal referendum pesarese che ha prodotto due risultati opposti: a Pesaro (dove ha votato il 34,94% dei 77.239 aventi diritto, poco meno del 37,39% relativo al quesito sulle trivelle il “sì” ha raccolto 17.134 voti (66,26%), quasi il doppio degli 8.723 “no”. Ma Mombaroccio non ci sta, quasi doppiando il dato nazionale dell'affluenza: hanno votato il 58,28% dei 1.853 aventi diritto, esprimendosi in 691 per il “no” e in 371 per il “sì”.

Ma veniamo al maceratese, anche la possibile fusione tra Tolentino e Camporotondo fa discutere. Si Facebook si è costituito un comitato contrario all'incorporazione. "Difendiamo storia, identità, autonomia" si legge in un volantino pubblicato on line. "Non permettiamo che Camporotondo, che vive da più di mille anni, scompaia in pochi mesi per scelte affrettate che saranno epocali ed irreversibili".

Letto 1272 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo