“Errori su errori e i cittadini pagano”

Giovedì, 07 Novembre 2019 15:36 | Letto 425 volte   Clicca per ascolare il testo “Errori su errori e i cittadini pagano” “Nemmeno Penelope mentre aspettava Ulisse era riuscita a tanto, eppure lei aveva dei buoni motivi”. Esordisce così il capogruppo di Per Matelica, Alessandro Delpriori. Questa volta sul banco degli imputati i lavori in un tratto di strada di Viale Martiri della Libertà e la mensa delle scuole. “Questa giunta - afferma - ormai è palesemente inadeguata, sgangherata e un po’ comica, che dire approssimativa è un eufemismo. Hanno trovato finanziato, approvato e pronto da attuare un lavoro importante, il rifacimento di un tratto di Viale Martiri della Libertà, asfalto e marciapiedi, un pezzo di strada rifatta l’ultima volta nel 1991 quando venne il Papa, san Giovanni Paolo II e ormai era in pessimo stato. In primo luogo hanno allungato i lavori attendendo la fine dell’estate per dare l’effimera sensazione che fossero stati loro a volere tale opera, in seconda istanza hanno ben pensato di rifare subito anche la segnaletica orizzontale”. Secondo Delpriori l’assessore ai lavori pubblici Rosanna Procaccini non si sarebbe accorta che il collega alla viabilità Denis Cingolani aveva dato il via libera al rifacimento delle strisce pedonali, “senza l’abbattimento di barriere architettoniche. Così si sono accorti solo a lavori conclusi che attraversare la sera con una carrozzina o con una sedia a rotelle non era così agevole. I cordoli dei marciapiedi erano troppo alti e più di una persona si è trovata in difficoltà. E dopo che abbiamo segnalato la cosa, ecco che sono ripartiti i lavori: una ditta ha provveduto a tagliare i marciapiedi, a fare lo scalino e a mettere a posto le cose. Spendendo altri soldi. Quello che lascia esterrefatti è che l’amministrazione non capisca l’importanza dei soldi pubblici e soprattutto l’importanza di seguire e fare bene i lavori per i cittadini”. Critico il gruppo consiliare anche sulle recenti scelte relative alla mensa scolastica: “Su questo abbiamo fatto un po’ di polemica anche in consiglio comunale. L’assessore ai lavori pubblici si dà tanto da fare ma le sbaglia praticamente tutte. È stato inutile fare una mensa in più visto che già c’era, era addirittura nelle vicinanze dell’itv Antinori che gentilmente presta delle aule per la scuola elementare che si è resa poco sicura a seguito del sisma.  I ragazzi uscivano da scuola, facevano 50 metri, andavano a mangiare e poi tornavano in classe. Pare che qualche genitore si sia lamentato - aggiunge - e quindi l’amministrazione ha deciso di spendere 22mila euro per fare una mensa piccolissima all’interno dell’Itc, acquistare materiale nuovo raddoppiando spese e servizi, che doveva essere pronta per metà ottobre. È ancora tutto fermo perché pare abbiano sbagliato a comprare le porte. E quindi ora dovranno spendere altri soldi. Questa amministrazione - conclude - butta via ogni giorno soldi pubblici pur di far finta di risolvere problemi quando invece creano sempre più disservizi”. g.g.
“Nemmeno Penelope mentre aspettava Ulisse era riuscita a tanto, eppure lei aveva dei buoni motivi”. Esordisce così il capogruppo di Per Matelica, Alessandro Delpriori. Questa volta sul banco degli imputati i lavori in un tratto di strada di Viale Martiri della Libertà e la mensa delle scuole.

“Questa giunta - afferma - ormai è palesemente inadeguata, sgangherata e un po’ comica, che dire approssimativa è un eufemismo. Hanno trovato finanziato, approvato e pronto da attuare un lavoro importante, il rifacimento di un tratto di Viale Martiri della Libertà, asfalto e marciapiedi, un pezzo di strada rifatta l’ultima volta nel 1991 quando venne il Papa, san Giovanni Paolo II e ormai era in pessimo stato. In primo luogo hanno allungato i lavori attendendo la fine dell’estate per dare l’effimera sensazione che fossero stati loro a volere tale opera, in seconda istanza hanno ben pensato di rifare subito anche la segnaletica orizzontale”. Secondo Delpriori l’assessore ai lavori pubblici Rosanna Procaccini non si sarebbe accorta che il collega alla viabilità Denis Cingolani aveva dato il via libera al rifacimento delle strisce pedonali, “senza l’abbattimento di barriere architettoniche. Così si sono accorti solo a lavori conclusi che attraversare la sera con una carrozzina o con una sedia a rotelle non era così agevole. I cordoli dei marciapiedi erano troppo alti e più di una persona si è trovata in difficoltà. E dopo che abbiamo segnalato la cosa, ecco che sono ripartiti i lavori: una ditta ha provveduto a tagliare i marciapiedi, a fare lo scalino e a mettere a posto le cose. Spendendo altri soldi. Quello che lascia esterrefatti è che l’amministrazione non capisca l’importanza dei soldi pubblici e soprattutto l’importanza di seguire e fare bene i lavori per i cittadini”.

Critico il gruppo consiliare anche sulle recenti scelte relative alla mensa scolastica: “Su questo abbiamo fatto un po’ di polemica anche in consiglio comunale. L’assessore ai lavori pubblici si dà tanto da fare ma le sbaglia praticamente tutte. È stato inutile fare una mensa in più visto che già c’era, era addirittura nelle vicinanze dell’itv Antinori che gentilmente presta delle aule per la scuola elementare che si è resa poco sicura a seguito del sisma.  I ragazzi uscivano da scuola, facevano 50 metri, andavano a mangiare e poi tornavano in classe. Pare che qualche genitore si sia lamentato - aggiunge - e quindi l’amministrazione ha deciso di spendere 22mila euro per fare una mensa piccolissima all’interno dell’Itc, acquistare materiale nuovo raddoppiando spese e servizi, che doveva essere pronta per metà ottobre. È ancora tutto fermo perché pare abbiano sbagliato a comprare le porte. E quindi ora dovranno spendere altri soldi. Questa amministrazione - conclude - butta via ogni giorno soldi pubblici pur di far finta di risolvere problemi quando invece creano sempre più disservizi”.

g.g.





Letto 425 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo