Ripartito a Camerino il cantiere ABF della nuova Accademia della Musica. Dopo la pausa imposta dall’emergenza sanitaria, nell’area di Fonte San Venanzio sono tornate al lavoro le squadre delle maestranze locali che, così come la Andrea Bocelli Foundation artefice del progetto solidale che riconsegnerà alla comunità la struttura, attendevano con ansia una ripresa delle attività. “ Felici di questa ripartenza- afferma il Direttore Generale di ABF Laura Biancalani -. Non appena abbiamo potuto ci siamo catapultati nel cantiere e già la mattina del 4 maggio si sono riavviati i lavori. Abbiamo ovviamente preparato prima il nostro ritorno e, chi visita il cantiere vedrà tutte le misure di sicurezza che sono state adottate; le squadre di operai indossano le mascherine; intorno alla scuola sono stati posizionati dei lavandini  per l'igienizzazione del personale delle ditte e dei cartelli che segnalano tutto ciò che si deve fare per garantire la sicurezza sul lavoro.E’ insomma un nuovo modo di vivere il cantiere ma l’entusiasmo è quello di sempre: attualmente sul posto sono al lavoro 4 squadre, tra elettricisti, idraulici, rasatori e cartongessisti.
IMG 20200508 WA0007
Tutto procede dunque regolarmente e, tolta la sospensione del Covid, speriamo di mantenere i 150 giorni che ci siamo imposti, mettendoci sempre l'entusiasmo e la forza per arrivare all'obiettivo di consegnare la struttura ultimata il prima possibile; ce lo chiedono i ragazzi che vediamo fare lezione a distanza con il maestro Correnti e ci metteremo tutto l'impegno. Questo è il nostro dovere e, questo perseguiremo".
Slitta quindi solo di qualche mese l'inaugurazione della moderna costruzione di 700 metri quadrati, già perfettamente visibile nell'area di Fonte San Venanzio affacciata sul centro storico di Camerino. “Il ritardo è dovuto essenzialmente al blocco dei lavori costretto dalla fase uno dell'emergenza sanitaria- continua Laura Biancalani- ,ma il nostro lavoro è senza ferie e senza sosta per cui contiamo di concludere il prima possibile e nel frattempo stare ancora vicini all’ospedale di Camerino. Appena ieri abbiamo consegnato nuovi dispositivi di protezione individuale per la sicurezza del personale sanitario e non vediamo l'ora di consegnare anche la TAC di ultima generazione che, entro i primi giorni di giugno, speriamo di far arrivare al presidio ospedaliero”.
Nella fase di fermo dei lavori del cantiere della nuova Accademia musicale, la Fondazione Andrea Bocelli  ha infatti dedicato ogni sua energia a servizio della nuova emergenza sanitaria; non appena l’ospedale di Camerino è stato riconvertito da un giorno all'altro in struttura per la cura dei pazienti Covid, ABF è rimasta a fianco della popolazione e delle istituzioni, garantendo il suo sostegno e mettendosi a servizio delle nuove necessità. Mancavano dispostivi di protezione individuale e strumentazioni sanitarie, ma grazie alla raccolta fondi immediatamente attivata dalla Fondazione, nel giro di pochissimi giorni l’ospedale di Camerino ha potuto dotarsi di 4 respiratori per la terapia intensiva, continuando ad assicurare  settimanalmente consegne di dispositivi di protezione individuale al personale sanitario. Contemporaneamente, ABF ha provveduto avenire incontro alle necessità di altre strutture dell’Area Vasta 3.
" Adesso- prosegue il Direttore Generale Biancalani- ci auguriamo di riuscire a far arrivare a Camerino la TAC di ultimissima generazione. Una strumentazione molto importante che andrà a qualificare l’attrezzatura diagnostica del reparto di Radiologia e resa concreta d
alla generosità di 9000 dipendenti  di Generali Assicurazioni che hanno donato due ore del loro smart working riuscendo ad assicurare la somma di 300 mila euro per acquistarla. Siamo davvero felici di essere ancora al fianco di Generali e, ancora di più, orgogliosi del fatto che tutte le persone che ci lavorano abbiano rinunciato a parte del loro compenso, per dare a Camerino e alle terre dove avevano già fatto sentire il loro forte sostegno nell'aspetto dell'educazione scolastica, un futuro anche in ambito di assistenza sanitaria. Sempre guidata da quelli che sono i bisogni delle comunità  – conclude Biancalani- la mission di ABF dunque prosegue, mettendoci in ascolto e a servizio del territorio, in un lavoro comune con l’ammnistrazione e con le associazioni e, nel caso del Covid, anche con l’Asur”.

Carla Campetella

Scuola Musica Camerino

Nella foto, i cartelli posizionati nel cantiere della nuova Accademia della musica di Camerino
IMG 20200508 WA0009



Una nuova campagna per raccogliere fondi per la didattica tramite sms quella lanciata dalla Andrea Bocelli Foundation ancora una volta in favore delle scuole e dei giovani del cratere sismico maceratese. Tra questi sicuramente il comune di Sarnano che per primo ha visto la Fondazione di Andrea Bocelli impegnata in prima linea nella realizzazione della nuova scuola.
“Desidero ringraziare la Fondazione per avere ancora una volta pensato a noi – le parole del primo cittadino sarnanese Luca Piergentili – Siamo onorati di essere partner in questa nuova avventura per un progetto ambizioso che riguarda la didattica a distanza dei ragazzi nella cosiddetta fase 2 della pandemia Covid”. Materiali multimediali e una biblioteca virtuale, sempre multimediale, saranno predisposti dalla Andrea Bocelli Foundation che metterà a disposizione esperti pedagogisti al fine di creare supporti per le famiglia, per la scuola e per i ragazzi.
Un progetto ambizioso a carattere nazionale che coinvolge, oltre Sarnano, anche i comuni di Muccia, Lajatico, paese natale di Andrea Bocelli, nonché gli ospedali “Gaslini” di Genova e l’ospedale di Napoli. “Siamo sicuri – conclude il sindaco Piergentili – che questo progetto avrà indubbi risvolti positivi per i nostri ragazzi e per la nostra scuola”.

f.u.
La Andrea Bocelli Foundation (ABF) apre la seconda fase delle sue attività di raccolta fondi per l’emergenza Covid-19 con la nuova campagna “Con Te, per disegnare il futuro". L'obiettivo è quello di testimoniare la rinascita, con un progetto dedicato all’educazione digitale sviluppato in partnership con Associazione Nazionale Ospedali Pediatrici. L’accesso all’educazione è da sempre il fulcro del lavoro di ABF, in Italia e all’estero, quale elemento di espressione della mission “empowering people and communities”. Per questo motivo, ABF ha deciso di offrire un supporto concreto agli allievi, alle famiglie e ai loro insegnanti, con un’iniziativa pilota volta a potenziare l’educazione a distanza, schierandosi ancora una volta dalla parte delle comunità che si trovano in situazioni di difficoltà. Il lancio della nuova campagna verrà sostenuto grazie anche allo show televisivoUn nuovo giorno - Andrea Bocelli Live” in onda in prima serata su Rai Uno martedì 28 aprile.
“La musica, ancora una volta, ci mostra la sua capacità di unire i popoli e di produrre bellezza. Con questa nuova campagna vogliamo dare inizio a un “giorno nuovo” per i bambini, le loro famiglie e gli educatori, affinché il viaggio di questo tempo complesso sia più leggero e il futuro di tutti possa essere migliore – ha commentato il Maestro Andrea Bocelli – Questa magica serata sarà l’occasione per ripercorrere insieme quanto abbiamo realizzato in questi ultimi 3 anni con la Fondazione che porta il mio nome, grazie al vostro sostegno, che non manca mai”.
Per comprendere l'importanza di un progetto pilota volto al potenziamento della didattica a distanza (DAD), basti pensare che in questo momento di emergenza planetaria, circa il 91% degli studenti nel mondo sta affrontando un percorso scolastico attraverso questa modalità interattiva  e in Italia, secondo i recenti dati rilasciati da ISTAT, il 57% degli under 17 deve condividere il proprio PC o tablet in famiglia, mentre il 12,3% non ne possiede uno.
Come community leader, ABF ha deciso quindi di offrire supporto concreto agli allievi, alle famiglie e ai loro insegnanti, con un’iniziativa incentrata sull’educazione a distanza, schierandosi ancora una volta dalla parte delle comunità che si trovano in situazioni di difficoltà.
Grazie ai fondi raccolti, ABF offrirà ad alcune scuole pubbliche e scuole all’interno degli ospedali gli strumenti necessari sviluppare il proprio talento e per riscattarsi all’interno delle proprie comunità, anche in tempi in cui è necessario apprendere a distanza, in linea con il Global Goal dell’ONU 
In particolare, le nuove iniziative ABF per l’educazione a distanza saranno mirate alla creazione di una biblioteca di devices, in grado di permettere agli studenti di connettersi con insegnanti ed educatori; Altro punto fondamentale l'elaborazione di piattaforma per l’ABF Lab, che consentirà l’accesso a una serie di contenuti on line anche interattivi per l’educazione; 1 https://en.unesco.org/covid19/educationresponse 2 https://www.istat.it/it/archivio/240949 . Inoltre, la Formazione della figura dell’atelierista digitale, un bibliotecario 4.0 in grado di supportare insegnanti, genitori e studenti nel corretto uso degli strumenti e nell’uso degli stessi anche per mantenere o sviluppare relazioni. Che siano barriere di mattoni, sociali o digitali, ABF dal 2011 si impegna ad investire sul futuro delle nuove generazioni sia in Italia che all’estero, offrendo loro gli strumenti necessari per la realizzazione del proprio potenziale. Ora, anche in questo momento di emergenza in cui i ragazzi si trovano a fare scuola in casa, la Andrea Bocelli Foundation  vuole continuare a sostenere i bambini e giovani, con un progetto pilota, per potenziare l’insegnamento a distanza e donare agli studenti risorse e strumenti per l’innovazione didattica.
“Ci eravamo avvicinati al tema dell’educazione digitale già prima del Covid-19, studiando l’esperienza della scuola in ospedale a fianco dell’Associazione Nazionale Ospedale Pediatrici. Pur in un contesto di emergenza- ha dichiarato Laura Biancalani, Direttore Generale ABF-  l’avvento del Coronavirus ha dato a tutti la possibilità di sperimentare l’educazione digitale, le sue potenzialità e i suoi limiti. Abbiamo scoperto che non è solo uno strumento per pochi, non deve essere una triste trasposizione della didattica in presenza, ma una fonte di nuove possibilità e nuovi linguaggi per la crescita del cittadino di domani e in tal senso abbiamo tentato di sviluppare ‘Con Te, per disegnare il futuro” . “Un nuovo giorno - Andrea Bocelli Live”. 
Per supportare l’avvio della seconda fase della campagna di raccolta fondi, il 28 aprile, su Rai Uno verrà mandato in onda lo speciale “Un nuovo giorno - Andrea Bocelli Live”. Lo show riproporrà le migliori canzoni dei tre concerti con protagonista il Maestro realizzati negli spazi musicali più suggestivi d’Italia: il Colosseo, l’Arena di Verona e il Teatro del Silenzio a Lajatico, il paese natale di Andrea Bocelli.
Alle esibizioni musicali si alterneranno i racconti dell’ultimo triennio di attività della Andrea Bocelli Foundation, dalla recente iniziativa per supportare le strutture ospedaliere, agli interventi e ai progetti nelle zone colpite del sisma 2016. Infatti, ognuno di questi eventi ha dato il “la” alle raccolte fondi passate, che hanno permesso di realizzare rispettivamente le tre nuove strutture delle Scuole di Sarnano, Muccia e Camerino, nella zona marchigiana colpita dal Sisma-centro Italia del 2016.

Ai fini delle donazioni  “Con Te, per disegnare il futuro” è attiva dal 26 aprile: componendo il numero 45516, si potranno donare 2 euro (sms da cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali) oppure 5 e 10 euro (da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile, TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali). È possibile donare anche tramite IBAN IT53K0523271030000010016699 Causale: Con Te per disegnare il futuro o inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. ABF e l’emergenza Covid-19
All’inizio dell’emergenza Coronavirus in Italia, la Andrea Bocelli Foundation era impegnata nella costruzione della nuova Accademia di Musica di Camerino, città sensibilmente provata dal terremoto del 2016 e cara alla fondazione, che vi stava portando avanti progetti pedagogici basati su arte e musica nelle scuole, con l’obiettivo di inaugurarla in 150 giorni.
Dopo la chiusura obbligata del cantiere, ABF ha deciso di rimanere a servizio delle comunità afflitte da una “doppia zona rossa”, lanciando una prima raccolta fondi sul sito GoFundme.com, che in pochi giorni ha raggiunto 100.000 euro, permettendo la donazione 4 ventilatori polmonari al reparto di terapia intensiva del Covid Hospital di Camerino, che a gennaio ha attivato un progetto di ricostruzione a supporto alle comunità locali. Dopo il primo obiettivo raggiunto, ABF ha deciso di continuare la raccolta, per creare in soli 10 giorni un nuovo reparto Covid di 30 posti nell’ospedale di Macerata, in collaborazione con le istituzioni locali. Da allora, anche altri centri ospedalieri impegnati nella cura dei pazienti Covid, vengono sostenuti settimanalmente dalla fondazione che fornisce materiale di protezione individuale agli Ospedali di Massa, Versilia, Pontedera, Firenze (San Giovanni di Dio), Camerino-Macerata e a tante altre associazioni, RSA, Case-famiglia con pazienti pediatrici.
C.C.
ANDREA BOCELLI FOUNDATION E IL FONDATORE ANDREA BOCELLI:UN NUOVO REPARTO COVID, RESPIRATORI, MIGLIAIA DI DISPOSITIVI
E TANTA SPERANZA NEI LUOGHI DEL SISMA 2016 E NON SOLO.
La campagna di raccolta fondi “Con Te per l’emergenza Covid-19” ha già permesso di consegnare i primi materiali a Camerino e in una settimana di lavori aprirà il nuovo reparto COVID di Macerata. Continuano a farsi sentire le azioni di concreto supporto della Andrea Bocelli Foundation, messasi subito a servizio per offrire il proprio contributo in questa fase di emergenza Covid-19.
Tanti sono i luoghi raggiunti in questi giorni da ABFMacerata, Camerino, Muccia, Cingoli, ma anche Firenze, Massa, Pontedera, e anche le Case Famiglie Ronald della Fondazione Ronald McDonald,  
Dopo aver raggiunto in pochi giorni l’obiettivo dei primi 100.000 euro per aiutare il Covid Hospital di Camerino, la Andrea Bocelli Foundation ha continuato a portare avanti la raccolta fondi con al suo fianco la voce e la forza del suo fondatore:
“Sono fondamentali la “prudenza” e l’“audacia”. Il periodo della prudenza in Italia, e non solo, l’abbiamo vissuto e rispettato; adesso viene il momento dell’audacia, che significa essere in prima linea senza paura e con la voglia di fare. È per questo che la Fondazione che porta il mio nome vede tante persone impegnate concretamente, attivamente e con coraggio in quello che ora è importante fare” – ha dichiarato Andrea Bocelli.
L’invito a tutti a unire le forze, a stringersi intorno al Paese affinché presto si possa tornare ad abbracciarsi realmente, era partito dai canali social ufficiali, anche Chiara Ferragni e Fedez, Fabio Fazio, Mara Venier e tanti altri amici si sono attivati per dare voce alla raccolta fondi. E tante, tante donazioni e messaggi di vicinanza e speranza arrivati dagli italiani, ma anche dall’estero: “Saluti dalla Slovacchia”, “Vi siamo vicini i vostri fratelli Americani” si legge sulla pagina dedicata alla campagna. E tanti i messaggi e le foto arrivate dai reparti, da coloro che tutti i giorni fronteggiano il virus e l’emergenza. Da Camerino all’Italia, il passo è stato naturale. A Camerino la ABF aveva inaugurato a gennaio il terzo cantiere di ricostruzione post-sisma 2016, poi a marzo lo stop ai lavori ma non alla attività perché subito la scelta è stata quella di rimanere al fianco della comunità e dell’Ospedale nominato centro Covid.
“Da sempre siamo convinti aver cura del nostro prossimo, della persona che ci è accanto, dell’attenzione e tempo dedicato anche ad un solo singolo possa fare la differenza per la vita di quella persona, ma anche della sua intera comunità. – dice il Direttore Generale Laura Biancalani - E’ per questo che lavoriamo ogni giorno per cercare di abbattere quelle barriere imposte da situazioni quali povertà, disagio sociale, o l’emergenza stessa che stiamo vivendo, con il fine di permettere ad ogni individuo di poter esprimere al meglio il proprio potenziale ristabilendo una condizione di dignità che passa attraverso l’accesso ad elementi basilari quali la salute, l’istruzione ad esempio”.

Fondamentale come sempre, è stata la costruzione della rete e del dialogo con le istituzioni, dalla Regione con il Presidente Ceriscioli al Direttore dell’Area Vasta Maccioni. “Tra l’otto marzo è il quindici marzo abbiamo riorganizzato due ospedali per poter salvare più vite possibili delle persone colpite da questo tremendo virus. Da subito abbiamo avuto l’incredibile sostegno della fondazione Bocelli che ci ha fatto dono di dispositivi per Camerino città da sempre nel cuore del grande Maestro Andrea Bocelli che tutto il mondo ci invidia. Questo ci ha fatto capire che stavamo percorrendo una strada piena di difficoltà ma che era l’unica percorribile.”– racconta Maccioni  –
“Il 18 marzo purtroppo abbiamo dovuto dare il via ai lavori per in una struttura denominata “ex palazzina malattie infettive” situata all’interno del perimetro ospedaliero di Macerata per rendere disponibili ulteriori 45 posti letto di Medicina Covid-19. La struttura, sede di due importanti unità operative Hospice e Salute Mentale, che abbiamo dovuto dislocare in altre sedi, è stata oggetto di notevoli lavori soprattutto di adeguamento impiantistico. Anche in questo caso la Fondazione Bocelli, che ogni giorno mi contattava per chiedere quali necessità avesse la nostra Area Vasta, non ha esitato ancora una ad aiutarci provvedendo all’acquisto diretto di 30 letti di degenza. La donazione è stata fondamentale per poter aprire il reparto lunedì prossimo. Cosa dire? Solo un grande e sincero grazie al Maestro Bocelli e alla fondazione che porta il suo nome. Un’organizzazione efficiente e veloce nell’azione che fa la differenza quando si deve dare risposta ad una emergenza di queste dimensioni.”

Per contribuire basta andare su https://www.gofundme.com/f/wk67wc-abfxcamerino

La Andrea Bocelli Foundation, come noto è vicina alla città ducale, tra i centri del'entroterra più colpiti dal terremoto 2016 . Il 17 gennaio scorso, grazie a una raccolta fondi aperta nel 2019, ha avviato i lavori di costruzione della nuova Accademia di Musica di Camerino. Questo è il terzo intervento di ricostruzione in cui ABF ha deciso di operare.
L’inaugurazione dell’Accademia è prevista per questa estate a beneficio di 160 studenti, che dopo il terremoto sono stati costretti a fare lezioni in un container.
Quanto al nuovo reparto di Macerata, la palazzina che accoglieva l’Hospice “Il Glicine” – trasferito con la sua attività in una analoga struttura di accoglienza a Montecassiano - è stata destinata come area di degenza per pazienti COVID-19 positivi che necessitano di monitoraggio ed il personale dell’hospice è stato chiamato a sostenere le attività dell’emergenza pandemica. Obiettivo è di poter ospitare 50 pazienti degenti. Attualmente le stanze sono state allestite con le trenta postazioni donate e allestite in tempi brevissimi dalla Andrea Bocelli Foundation.
c.c.
 
Andrea Bocelli si prepara a rappresentare l'Italia per la CBS, nell'evento americano straordinario "Homefest", legato all'emergenza Covid 19 che permetterà al grande tenore di far conoscere la Fondazione che porta il suo nome e sensibilmente coinvolta in questo periodo con la raccolta fondi attivata per sostenere l'ospedale di Camerino.
Il prossimo lunedì 30 marzo, nello speciale tv 'da casa' "HOMEFEST: JAMES CORDEN’S LATE LATE SHOW SPECIAL", insieme al tenore  interverranno da tutto il mondo, tutti nella sicurezza delle loro case. i più grandi nomi della musica internazionale: Billie Eilish con il fratello Finneas O'Connell, John Legend, Dua Lipa dall'Inghilterra, il nuovo fenomeno BTS dalla Corea del Sud, con incursioni di David Blaine, Will Ferrell e tantissimi altri.
Nel grande evento televisivo condotto da James Corden - in collegamento questa volta dal garage di casa sua - Bocelli eseguirà una emozionante versione live piano e voce di “Con Te Partirò” e racconterà dell’impegno della Fondazione che porta il suo nome dedicato in questi giorni all'emergenza covid-19.
La Andrea Bocelli Foundation (ABF) si è messa subito al servizio attivando una importante raccolta fondi che ha raggiunto il suo primo obiettivo in meno di una settimana: la donazione di 4 ventilatori polmonari al Covid Hospital di Camerino. Le Marche sono una delle regioni più colpite dal virus e il contributo concreto di ABF a sostegno delle difficoltà di questo drammatico periodo che riguarda l'intero Paese, non si ferma  Continua infatti la raccolta per poter aiutare, ulteriori ospedali e reparti nell'acquisto di strumentazioni medicali e di dispositivi di protezione individuale.
E’ possibile donare attraverso la piattaforma https://www.gofundme.com/f/wk67wc-abfxcamerino oppure contattando direttamente la "Andrea Bocelli Foundation", scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). La Andrea Bocelli Foundation: empowering people and communities.

La Andrea Bocelli Foundation nasce nel 2011 dalla volontà del Maestro Bocelli e della sua famiglia, per aiutare le persone in difficoltà a causa di malattie, condizioni di povertà ed emarginazione sociale. ABF promuove e sostiene progetti nazionali e internazionali, che favoriscono il superamento di tali barriere e la piena espressione del proprio potenziale. Con iI programma Challenges ABF opera nell’ambito della ricerca scientifica e tecnologica, per mettere insieme le migliori intelligenze e trovare soluzioni innovative, che aiutino le persone ad affrontare e superare i limiti posti dalla loro disabilità, per una migliore qualità di vita. Il Programma Break the Barriers ha come obiettivo il sostegno e la promozione di progetti che aiutino le fasce più deboli della popolazione in Italia e nei Paesi in via di sviluppo, dove condizioni di povertà, malattie, malnutrizione e complesse situazioni sociali invalidano o riducono le aspettative di vita.
c.c.
Iniziati ufficialmente i lavori di costruzione della nuova Accademia della Musica di Camerino. Dopo la ratifica del progetto ad ottobre e la perimetrazione del cantiere lo scorso 20 dicembre, un ulteriore passo che immette nei centocinquanta giorni di lavori, tempistica con cui la Andrea Bocelli Foundation  si prefigge di realizzare il progetto e consegnare la struttura alla comunità.  
Nella sede comunale temporanea, il sindaco Sandro Sborgia ha dato il benevenuto ai vertici della Fondazione Bocelli Veronica Berti Bocelli, vicepresidente della Fondazione e al Direttore Generale Laura Biancalani, intervenute a formalizzare  la chiusura del cerchio.
Presenti anche Luca Piergentili e Mario Baroni, sindaci dei comuni di Sarnano e Muccia che, grazie alle due scuole realizzate dalla ABF,  hanno già potuto vivere un'opportunità di rinascita e concreta ripartenza.
IMG 20200117 122157
" E' un  giorno di festa - ha esordito il primo cittadino Sandro Sborgia- Da qui si avviano tutti gli step dei prossimi 150 giorni. La scuola della musica sarà il luogo dal quale potranno riprendere vita tutte le attività di coloro che, nonostante le difficoltà, hanno continuato a spendersi per portare la musica sul territorio. Da qui risuoneranno con maggiore vigore tutte le energie". A nome dell'ammnistrazione comunale e della comunità intera, il sindaco ha espresso parole di immensa gratitudine alla Fondazione Bocelli per la realizzazione di un sogno. "Da questo nuovo progetto, la ricostruzione delle coscienze e delle relazioni umane e un ulteriore stimolo di restituzione identitaria, per una comunità da sempre vocata alle tradizioni della musica, della cultura e dell'arte".
La nascita della collaborazione con la comunità camerte, è stata quindi ricordata dal Direttore Generale ABF Laura Biancalani:"Il progetto e la voglia di far musica a Camerino - ha detto- sono arrivati alla nostra Fondazione, sotto ogni forma. E' così che abbiamo iniziato a conoscere i cittadini camerti che da sempre fanno musica in questo territorio; ci hanno spiegato e fatto vedere la realtà culturale, artistica e musicale di questa città che si caratterizza per un forte tessuto associativo  A tutti i livelli abbiamo visto che, nonostante il sisma, le attività legate alla cultura non si sono mai fermate. Tanti gli aspetti che ci hanno fatto capire del fermento culturale di questa città: il 4 gennaio scorso ero a Cortina con i solisti della Scala e ognuno di loro conosceva Camerino, per averci suonato in occasione del Festival di Musica da Camera o per esserci venuto ad insegnare in occasione di un master. Debbo dire-ha aggiunto Laura Biancalani- che la vivacità culturale e il fatto che Camerino sia una città della musica oltre che città universitaria e centro di grande pregio per la sua architettura medievale, è noto davvero in tutta Italia. La forza della società civile di Camerino, l'energia dei cittadini a tutti i livelli, dalle componenti laiche a quelle religiose che amano la musica e  pensano che sia un modo per rinascere, ci hanno convinti della bontà dell'operazione".
Così come è avvenuto a Sarnano e Muccia, anche dopo la realizzazione della struttura, nei 10 anni successivi la Fondazione Bocelli continuerà ad essere a fianco dell'amministrazione e delle organizzazioni locali, affinchè i particolari spazi che si sono concretizzati, possano essere sfruttati al massimo con tante inziative. "E' un progetto complesso non solo architettonico ma di rilancio culturale che passerà anche da eventi e musicisti che aiuteranno  sia il maestro Vincenzo Correnti nella gestione dell'Accademia della Musica, sia tutti coloro che nel territorio vorranno fare cultura e musica di qualità - ha concluso il Direttore Generale-. Noi ci saremo e, come sempre, saremo impegnativi".
IMG 20200117 122310
La parte tecnica del complesso che prenderà vita dalla piattaforma già realizzata nel quartiere di Fonte San Venanzio, è stata poi illustrata dal direttore lavori Ing. Paolo Bianchi, il quale ha ringraziato i colleghi Orioli e Fattoretti per il supporto dato alle tempistiche dell'operazione, nonchè lo staff di Harcom  e il geologo Massimo Carnevali che hanno donato alla Fondazione, rispettivamente il progetto architetonico e i rilievi necessari per l'impianto della struttura.
"Iniziati i lavori lo scorso 8 gennaio, contiamo di finire la struttura in 150 giorni. L'edificio strategico di Classe 4 che sfrutta la massima tecnologia, è costruito su due piani, ciascuno di 350 metri quadrati.
Al piano seminterrato, che presenta una grande vetrata d'affaccio sul centro storico, verrà realizzato un auditorium da 150 posti, oltre a ripostiglio e magazzini per strumenti musicali. Al piano superiore sarà il cuore della struttura con 9 aule per l' insegnamento e  lo spazio  kinder music  destinato ai bambini. Ci sarà  poi una sala di regia dove verranno concentrate tutte le registrazioni delle aule e dell' auditorium e, un'aula destinata alle percussioni.Completano gli ambienti 6 piccole aule destinate a gruppi  più ristretti".
IMG 20200117 122345
Del grande piacere di collaborare al progetto con il suo staff, si è fatto portavoce l'architetto camerte Andrea Gianfelici di Harcom, il quale ha sottolineato la volontà di dare un contributo alla ricostruzione della città, augurandosi che la valenza sociale del gesto, possa essere da stimolo anche ad altri professionisti. Ha poi spiegato che la forma dell'edificio ricorda un grande strumento musicale; suggestive le aperture ad oblò del primo piano che durante le lezioni di musica guardano la città, ma tutti gli spazi saranno in grado di rivelare numerose sorprese. Davanti alla realizzazione di un sogno, emozionate le parole del direttore della Scuola di Musica Vincenzo Correnti che ha fatto memoria dei primi contatti, partiti grazie a Suor Chiara Laura del Monastero delle Clarisse che, con grande passione e forte energia, ha sostenuto tutto il processo.
IMG 20200117 121951
"Coinvolgendo la musica, i bambini e i giovani - ha commentato Veronica Berti Bocelli, vicepresidente di ABF- mai come questa volta ci sentiamo vicini al progetto. La musica è tutto quel che ci circonda e, nel diffondere di questo progetto, mai come questa volta è capitato di essere bombardati da musicisti conosciuti in tutto il mondo che si sono detti  pronti a venire. Intanto- ha proseguito - bisogna costruire l'Accademia e mantenerla viva e poi far sì che tantissimi artisti della scena internazionale possano venire in questo bellissimo territorio e portarvi la loro esperienza. Ci auguriamo  davvero che il cerchio possa chiudersi al più presto. Finora siamo sempre riusciti a mantenere le promesse; di sicuro ci riusciremo anche per questa città che ha bisogno di rinascere e per la quale, noi siamo felici di poter contribuire. Il loro contributo da Lajatico lo hanno dato anche i ragazzi con la loro presenza sul palco e, successivamente in Senato, alimentando la raccolta  fondi che oggi andiamo ad utilizzare. Noi siamo pronti, il repertorio è già in comune, ora bisogna suonare". 
A seguire, ci si è spostati nell'area del cantiere, accolti dal suono della Banda città di Camerino e dall'esecuzione dell'Inno d'Italia da parte dei giovanissimi allievi della Scuola della Musica col direttore Correnti al clarinetto. Da oggi batte una musica nuova!
cc
IMG 20200117 124532


IMG 20200117 124753

IMG 20200117 125210

IMG 20200117 125455
Grande musica al servizio della solidarietà e forti emozioni da "Le vibrazioni del cuore: note per ricostruire", il concerto che si è tenuto questa mattina a Roma presso il Senato della Repubblica e  finalizzato a raccogliere  fondi per la ricostruzione dell’Accademia di musica di Camerino.  L’iniziativa  nell’ambito del programma “Senato & Cultura”, manifestazione voluta dalla Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, per  avvicinare i cittadini alle istituzioni, offrendo la possibilità di vivere iniziative artistiche presso la prestigiosa sede di Palazzo Madama.La Presidente Casellati ha voluto dedicare alle vittime di Trieste l'appuntamento.  E da Camerino il concerto ha visto come protagonisti  i giovani strumentisti a fiato, per l’occasione insieme ad Andrea Bocelli, a Matteo Bocelli ed alla violinista Anastasiya Petryshak.  Sotto la direzione di Carlo Bernini, dopo l’esecuzione dell’Inno d’Italia, si è sviluppato  un nutrito programma comprendente alcune tra le più belle arie e romanze di tutti i tempi.
Nuova fortissima emozione per il maestro Vincenzo Correnti che accompagnava i suoi giovani allievi in questa esperienza sicuramente indimenticabile.
IMG 20191005 WA0011
" Una bellissima esperienza e lo è stata soprattutto per i nostri ragazzi- ha commentato Vincenzo Correnti,  direttore della Scuola della musica di Camerino - Seppur presenti in organico ridotto, i nostri giovani hanno comunque rappresentato tutta l'orchestra di fiati città di Camerino. Emozione grande perchè non è da tutti i giorni suonare nell'Aula del Senato, L'esecuzione è stata di altissimo livello per cui siamo soddisfatti di quello che siamo riusciti a fare". 
cc
IMG 20191005 WA0051

IMG 20191005 WA0012 1

L'impegno di Andrea Bocelli per la scuola di musica di Camerino arriva in Senato. E’ per il prossimo 5 ottobre alle 11:00, infatti, l'appuntamento nell'aula di Palazzo Madama con l'evento dal titolo: "La voce del cuore: musica per Camerino" che vedrà la straordinaria partecipazione di Andrea Bocelli, accompagnato dalla voce del figlio Matteo e di altri musicisti.
Il concerto avrà lo scopo benefico di raccogliere fondi destinati alla ricostruzione dell'Accademia Musicale di Camerino.
Nelle pagine del sito del Senato si può già scoprire come acquistare i biglietti per partecipare all'iniziativa e sostenere la ricostruzione della scuola.

Ma l'impegno della ABF non finisce qui: anche il Pisa Sporting Club è scesa in campo al fianco della Andrea Bocelli Foundation sostenendo una raccolta fondi. Nella gara contro la Cremonese, in programma domenica scorsa all’Arena Garibaldi, e in occasione della trasferta di Verona per la sfida con il Chievo, il Pisa apporrà infatti il logo della Andrea Bocelli Foundation sulle proprie maglie per spingere il più possibile il progetto mirato a restituire una struttura funzionale, sicura e sostenibile a beneficio di oltre 160 studenti che dopo il terremoto sono stati costretti a fare lezioni in un container e che assumerà un ruolo ancora più significativo per il territorio. 

GS
Attiva da oggi la nuova campagna accompagnata dal numero solidale 45580 su Rai Uno che, attraverso il documentario "Con te, per ricostruire il futuro" e lo spettacolo di musica e solidarietà "Ali di libertà" che verrà trasmesso il 14 settembre, rappresenta la nuova sfida benefica della Andrea Bocelli Foundation per le zone colpite dal sisma.  "Con Te, ripartiamo" per Camerino", vede di nuovo in campo con la sua generosità e con il suo affetto la Andrea Bocelli Foundation (ABF), protagonista di una importante campagna di raccolta fondi destinata questa volta alla ricostruzione dell'Accademia Musicale di Camerino.
Raccolta fondi Andrea Bocelli Foundation
Dopo la ricostruzione della scuola secondaria a indirizzo musicale di Sarnano e la scuola primaria e dell'infanzia di Muccia  realizzate in 150 giorni, la Fondazione è fermamente decisa a concentrare le sue forze su Camerino, per costruire la nuova Accademia di Musica, convenzionata con il conservatorio di Fermo. Il 14 settembre su Rai Uno sarà possibile rivedere lo spettacolo registrato sulle colline toscane di Lajatico, terra d'origine del grande tenore. Con Andrea e Matteo Bocelli, sul palco i piccoli allievi dell'Istituto musicale Nelio Biondi di Camerino.
cc

Camerino protagonista a Lajatico al "Teatro del Silenzio". Hanno suonato sul palco accanto ad Andrea Bocelli, otto ragazzi dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino, diretto dal maestro Vincenzo Correnti. Dopo il rinvio a causa del maltempo dello spettacolo “Ali di libertà”, che era in programma sabato 27 luglio, lo show è tornato in scena lunedì, proponendo una serata di grande coinvolgimento.
Con il maestro Correnti,è tornato in Toscana anche ilsindaco Sandro Sborgia, sottolineando l’ospitalità e la gentilezza con cui è stato accolto dal Maestro Andrea Bocelli e, dai numerosi artisti presenti nella sua tenuta. La fondazione che porta il nome del celebre tenore, costruirà la Scuola della 
Musica di Camerino, struttura  che sarà punto di riferimento per l’intero territorio. Proprio a questa causa, la fondazione ha deciso di dedicare la raccolta fondi. Tanti i video che stanno circolando in questi giorni e diversi i personaggi dello spettacolo che si sono fatti portavoce della campagna solidale.
“Nonostante lo spettacolo sia stato rimandato,  sabato 
per i ragazzi è stata un’occasione di crescita umana e professionale perché hanno vissuto un ambiente a loro completamente estraneo – ha detto il maestro Correnti – Il fatto poi di essere sul palco lunedì sera ed esibirsi direttamente dalla scena, è stata una grande emozione. La musica è un patrimonio a disposizione di tutti e la nuova scuola che sarà costruita a Camerino sarà un dono prezioso per l’intero l’entroterra. Per questo invito tutti a contribuire con un sms o da rete fissa, donando al numero 45580. La campagna solidale sarà attiva fino al 3 agosto”.

Lo spettacolo sarà trasmesso su Rai1 il 14 settembre quando si vedrà anche il video che la Fondazione ha girato a Camerino insieme ad Andrea Bocelli e alcuni ragazzi dell’istituto Nelio Biondi.
Pagina 1 di 2

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo