Operazione congiunta di polizia e carabinieri, in manette un 24enne della Guinea

Lunedì, 19 Ottobre 2020 19:26 | Letto 370 volte   Clicca per ascolare il testo Operazione congiunta di polizia e carabinieri, in manette un 24enne della Guinea L’arresto di un cittadino della Guinea e l’obbligo di firma per due cittadini italiani e un bosniaco è il risultato di un’operazione congiunta di carabinieri e polizia per fermare la rete dello spaccio di droga tra Macerata e Tolentino. Lattività di indagine è iniziata nel giorno di Pasqua quando a Tolentino Polizia e Carabinieri sono intervenuti per fermare due giovani in una strada del centro cittadino operando anche alcune perquisizioni. In quelloccasione era stato denunciato un giovane poco più che ventenne, disoccupato e con precedenti di polizia, trovato in possesso di una pistola scacciacani cui era stato tolto il tappo rosso con un colpo a salve già in canna. Ad aprile, invece, sempre a Tolentino i carabinieri del nucleo operativo avevano denunciato a piede libero un altro giovane poco più che ventenne, originario della Bosnia-Erzegovina che, durante un controllo, era stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish. Le indagini congiunte hanno portato alla scoperta della fonte di approvvigionamento della droga, un cittadino della Guinea, 24enne, residente a Macerata, personaggio molto noto alle Forze dellOrdine. La Procura della Repubblica di Macerata ha, così, ottenuto dal giudice per le indagini preliminari unordinanza di custodia cautelare in carcere per il cittadino della Guinea e di imposizione dell’obbligo di firma nei confronti degli altri correi. La notte tra sabato e domenica scorsa Polizia e Carabinieri hanno individuato i 4 giovani e hanno notificato loro le misure. Anche in quelloccasione non sono mancate le sorprese: il guineiano, infatti, è stato trovato in possesso di poco meno di 800 grammi di marijuana, un bilancino di precisionee materiale per il confezionamento oltre a 1150 euro provento dellillecita attività di spaccio eseguita in breve tempo nel fine settimana. I 2 giovani italiani sono stati trovati in possesso di altre modiche quantità di hashish. f.u.
L’arresto di un cittadino della Guinea e l’obbligo di firma per due cittadini italiani e un bosniaco è il risultato di un’operazione congiunta di carabinieri e polizia per fermare la rete dello spaccio di droga tra Macerata e Tolentino.

L'attività di indagine è iniziata nel giorno di Pasqua quando a Tolentino Polizia e Carabinieri sono intervenuti per fermare due giovani in una strada del centro cittadino operando anche alcune perquisizioni.

In quell'occasione era stato denunciato un giovane poco più che ventenne, disoccupato e con precedenti di polizia, trovato in possesso di una pistola scacciacani cui era stato tolto il tappo rosso con un colpo a salve già in canna.

Ad aprile, invece, sempre a Tolentino i carabinieri del nucleo operativo avevano denunciato a piede libero un altro giovane poco più che ventenne, originario della Bosnia-Erzegovina che, durante un controllo, era stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish.

Le indagini congiunte hanno portato alla scoperta della fonte di approvvigionamento della droga, un cittadino della Guinea, 24enne, residente a Macerata, personaggio molto noto alle Forze dell'Ordine.

La Procura della Repubblica di Macerata ha, così, ottenuto dal giudice per le indagini preliminari un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il cittadino della Guinea e di imposizione dell’obbligo di firma nei confronti degli altri correi. La notte tra sabato e domenica scorsa Polizia e Carabinieri hanno individuato i 4 giovani e hanno notificato loro le misure. Anche in quell'occasione non sono mancate le sorprese: il guineiano, infatti, è stato trovato in possesso di poco meno di 800 grammi di marijuana, un bilancino di precisionee materiale per il confezionamento oltre a 1150 euro provento dell'illecita attività di spaccio eseguita in breve tempo nel fine settimana. I 2 giovani italiani sono stati trovati in possesso di altre modiche quantità di hashish.

f.u.







Letto 370 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo