POLITEAMA banner beethoven 1022x200

Amici Per di Tolentino arriva sull'Etna. Salvatore Sulsenti, una storia nella storia

Sabato, 27 Marzo 2021 11:29 | Letto 296 volte   Clicca per ascolare il testo Amici Per di Tolentino arriva sull'Etna. Salvatore Sulsenti, una storia nella storia Le pagine del settimanale LAppennino camerte hanno dato voce alla tolentinate Fabiola Caporalini, da anni in prima linea con lassociazione Amici Per, a sostegno del Burkina Faso e del Niger, i cui colori saranno portati sulla cima dellEtna dal maratoneta Salvatore Sulsenti.Ma nei giorni in cui il 55enne si sta allenando per la camminata, è lui stesso, con una intervista rilasciata ai microfoni di Radio C1...inBlu, a sottolineare la volontà di voler raccontare a quante più persone possibili lattività dellassociazione.Quello di Sulsenti non è, però, solo un messaggio di solidarietà: dal suo racconto e dalle parole che descrivono la passione per la camminata, oggi diventata per lui una filosofia di vita, emergono importanti riflessioni legate anche al benessere fisico e dellanima. Perchè come ogni storia che intreccia persone e terre diverse, anche questa porta con sé i valori dei suoi protagonisti. Camminare e farlo con i colori dellassociazione Amici Per - dice Sulsenti - è stata unidea nata per caso, come tanti progetti della nostra esistenza. Ho pensato che fosse importante portare sulle mie maglie il logo di un gruppo impegnato in qualcosa di buono, per farlo conoscere ad una platea sempre più ampia.E poi fare del bene fa bene anche a noi stessi. Scendere per strada, farsi vedere e mostrare lattività di Amici Per è importante per mettere in mostra ciò per cui a volte siamo troppo superficiali e non riusciamo a notare.Fabiola Caporalini in uno dei suoi viaggi in AfricaQuesta è, dunque, una storia che sa di amicizia, di solidarietà, unite dal lato buono dei social: quello di far ritrovare le persone dopo tanto tempo ed intrecciare rapporti che portano sempre al bene comune: Io ho conosciuto Fabiola Caporalini durante la mia permanenza a Macerata, dovuta al lavoro. Dopo diversi anni sono tornato in Sicilia e grazie ai social è stato possibile rinverdire una amicizia garbata e gentile come quella che ci ha caratterizzato. Ho conosciuto il suo impegno in Burkina Faso ed ho deciso di portare i colori dellassociazione nelle mie camminate.Quella che lo porterà sulla cima dellEtna non è affatto la prima impresa del 55enne: Io ho avuto lonore di avere Amici Per anche nei 200 km di camminata nei 12 Comuni della provincia di Ragusa e, quotidianamente, avevo la possibilità di parlarne in una radio locale e diffondere il messaggio con il supporto delle foto e degli amici sui social.Ora mi sto allenando per la camminata dalla piazza del Duomo di Catania fino al rifugio Giovanni Sapienza, a 1919 metri. Sono 35 km, di cui una metà in mezzo al traffico e la seconda metà in solitudine. Sarà una camminata che mi permetterà di vedere sin dalla partenza il punto di arrivo, visto che lEtna è visibile anche da Catania, e porterò sulla mia maglietta i colori di Amici Per, sperando che in tanti si accorgano di questa realtà. Al messaggio solidale si aggiunge quello umano, legato alla passione per la camminata, ed anche questo aneddoto trova spazio nelle Marche: La mia passione è nata sulla spiaggia di Senigallia a luglio del 2014 - racconta - mi trovavo con degli amici di Senigallia con cui cominciai a camminare fino alla rotonda della città. allepoca pesavo 122 kg. Io sono un ex obeso e dopo un intervento chirurgico, una nuova consapevolezza di vita, i capelli bianchi, posso dire di aver fatto della passeggiata e del benessere una questione di cura dellanima e del corpo, anche assecondato da una alimentazione quanto più sana possibile. Salvatore Sulsenti che si allena per la camminata (Foto Maurizio Crispi)Non solo si può dimagrire - confida - ma camminare aiuta con una serie di vantaggi a cascata. Per me è stato anche motivo di riscatto: a volte la vita con me è stata dura, ma lottimismo non mi fà demordere. Ho vicino una donna che mi ama e per me è importante essere felice e guardare avanti: ho 55 anni e sento di godermi maggiormente la vita ora rispetto a quando ne avevo 25. Una persona carica di valori e messaggi profondi, legata alle Marche per tanti motivi: lultimo, la camminata che sabato 24 aprile lo porterà con i colori di Amici Per sulla cima dellEtna: Sarei dovuto partire il 27 marzo, ma le condizioni dellEtna non lo hanno permesso, abbiamo spostato lappuntamento a sabato 24 aprile, mi sto allenando per quella data, sperando che il Covid, il meteo e lEtna mi permettano per portare avanti i colori dellassociazione e di chi decidesse di sposare la causa di Amici Per.Giulia Sancricca
Le pagine del settimanale L'Appennino camerte hanno dato voce alla tolentinate Fabiola Caporalini, da anni in prima linea con l'associazione Amici Per, a sostegno del Burkina Faso e del Niger, i cui colori saranno portati sulla cima dell'Etna dal maratoneta Salvatore Sulsenti.

Ma nei giorni in cui il 55enne si sta allenando per la camminata, è lui stesso, con una intervista rilasciata ai microfoni di Radio C1...inBlu, a sottolineare la volontà di voler raccontare a quante più persone possibili l'attività dell'associazione.

Quello di Sulsenti non è, però, solo un messaggio di solidarietà: dal suo racconto e dalle parole che descrivono la passione per la camminata, oggi diventata per lui una filosofia di vita, emergono importanti riflessioni legate anche al benessere fisico e dell'anima. Perchè come ogni storia che intreccia persone e terre diverse, anche questa porta con sé i valori dei suoi protagonisti. 

"Camminare e farlo con i colori dell'associazione Amici Per - dice Sulsenti - è stata un'idea nata per caso, come tanti progetti della nostra esistenza. Ho pensato che fosse importante portare sulle mie maglie il logo di un gruppo impegnato in qualcosa di buono, per farlo conoscere ad una platea sempre più ampia.
E poi fare del bene fa bene anche a noi stessi. Scendere per strada, farsi vedere e mostrare l'attività di Amici Per è importante per mettere in mostra ciò per cui a volte siamo troppo superficiali e non riusciamo a notare".

PHOTO 2021 03 22 13 10 03
Fabiola Caporalini in uno dei suoi viaggi in Africa

Questa è, dunque, una storia che sa di amicizia, di solidarietà, unite dal lato buono dei social: quello di far ritrovare le persone dopo tanto tempo ed intrecciare rapporti che portano sempre al bene comune: "Io ho conosciuto Fabiola Caporalini durante la mia permanenza a Macerata, dovuta al lavoro. Dopo diversi anni sono tornato in Sicilia e grazie ai social è stato possibile rinverdire una amicizia garbata e gentile come quella che ci ha caratterizzato. Ho conosciuto il suo impegno in Burkina Faso ed ho deciso di portare i colori dell'associazione nelle mie camminate".

Quella che lo porterà sulla cima dell'Etna non è affatto la prima impresa del 55enne: "Io ho avuto l'onore di avere Amici Per anche nei 200 km di camminata nei 12 Comuni della provincia di Ragusa e, quotidianamente, avevo la possibilità di parlarne in una radio locale e diffondere il messaggio con il supporto delle foto e degli amici sui social.

Ora mi sto allenando per la camminata dalla piazza del Duomo di Catania fino al rifugio Giovanni Sapienza, a 1919 metri. Sono 35 km, di cui una metà in mezzo al traffico e la seconda metà in solitudine. Sarà una camminata che mi permetterà di vedere sin dalla partenza il punto di arrivo, visto che l'Etna è visibile anche da Catania, e porterò sulla mia maglietta i colori di Amici Per, sperando che in tanti si accorgano di questa realtà". 

Al messaggio solidale si aggiunge quello umano, legato alla passione per la camminata, ed anche questo aneddoto trova spazio nelle Marche: "La mia passione è nata sulla spiaggia di Senigallia a luglio del 2014 - racconta - mi trovavo con degli amici di Senigallia con cui cominciai a camminare fino alla rotonda della città. all'epoca pesavo 122 kg. Io sono un ex obeso e dopo un intervento chirurgico, una nuova consapevolezza di vita, i capelli bianchi, posso dire di aver fatto della passeggiata e del benessere una questione di cura dell'anima e del corpo, anche assecondato da una alimentazione quanto più sana possibile. 

161671970 3795296320591365 5393976604295059447 o
Salvatore Sulsenti che si allena per la camminata (Foto Maurizio Crispi)


Non solo si può dimagrire - confida - ma camminare aiuta con una serie di vantaggi a cascata. Per me è stato anche motivo di riscatto: a volte la vita con me è stata dura, ma l'ottimismo non mi fà demordere. Ho vicino una donna che mi ama e per me è importante essere felice e guardare avanti: ho 55 anni e sento di godermi maggiormente la vita ora rispetto a quando ne avevo 25". 

Una persona carica di valori e messaggi profondi, legata alle Marche per tanti motivi: l'ultimo, la camminata che sabato 24 aprile lo porterà con i colori di Amici Per sulla cima dell'Etna: "Sarei dovuto partire il 27 marzo, ma le condizioni dell'Etna non lo hanno permesso, abbiamo spostato l'appuntamento a sabato 24 aprile, mi sto allenando per quella data, sperando che il Covid, il meteo e l'Etna mi permettano per portare avanti i colori dell'associazione e di chi decidesse di sposare la causa di Amici Per".

Giulia Sancricca

Letto 296 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo