Al via il cantiere della ricostruzione della nuova caserma di Pieve Torina

Venerdì, 28 Luglio 2023 15:41 | Letto 1056 volte   Clicca per ascolare il testo Al via il cantiere della ricostruzione della nuova caserma di Pieve Torina Nuova sede per l’Arma dei Carabinieri, Comando Stazione dei Carabinieri e della Forestale di Pieve Torina. Il cantiere per l’avvio degli interventi di riqualificazione della caserma, fortemente danneggiata dal sisma del 2016, è stato inaugurato nel corso di una cerimonia a cui hanno partecipato il Commissario straordinario per la ricostruzione, Guido Castelli, il Sottosegretario di Stato Ministero dell’Economia e delle Finanze, Lucia Albano, il Direttore della Struttura per la Progettazione dell’Agenzia del Demanio, Filippo Salucci, il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, il Sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, il Prefetto Provincia di Macerata, Flavio Ferdani, l’arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, Francesco Massara, il Comandante  Legione Marche Carabinieri, Salvatore Cagnazzo. L’intervento, per un valore complessivo di 4,3 milioni di euro, è stato finanziato interamente dal Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, che con un’ordinanza speciale, nel corso del 2021, ha assegnato all’Agenzia del Demanio il ruolo di soggetto attuatore. I lavori di riqualificazione della struttura, prevedono la demolizione dei manufatti esistenti e la ricostruzione di un unico fabbricato che si svilupperà su due piani, da destinare a spazi operativi e alloggi di servizio, e un ulteriore piano seminterrato da adibire ad autorimessa. Attraverso l’accorpamento logistico del Comando Stazione dei Carabinieri e della Forestale, la nuova caserma offrirà ai cittadini un servizio pubblico più accessibile e integrato.“L’inaugurazione del cantiere odierno è un segnale che va nella duplice direzione di assicurare la presenza dello Stato, con i suoi presidi strategici, nelle zone colpite dal sisma e ricostruire secondo criteri innovativi, in linea con gli standard della sostenibilità ambientale – le parole del sottosegretario Lucia Albano - È l’esito del lavoro di una filiera istituzionale che collabora fattivamente ad ogni livello (Comune, Regione, Governo) per riparare il tessuto socioeconomico dei territori colpiti dal sisma e garantire un futuro alle giovani generazioni”“La giornata di oggi dimostra che lo Stato cè e che qui, nel cratere, vuole continuare ad esserci – così il commissario Castelli - La posa della prima pietra per la nuova sede dell’Arma dei Carabinieri e della Forestale a Pieve Torina potrà garantire a questa comunità un presidio fondamentale. Il valore di questo intervento, concepito secondo criteri di razionalizzazione degli spazi e capace di assicurare la massima performance energetica, è al contempo concreto e simbolico, dal momento che riguarda la sede di istituzioni espressamente dedicate al servizio e alla tutela dei cittadini”.“Oggi è una giornata importante per la ricostruzione – la chiosa del presidente della regione Marche Francesco Acquaroli - Altre celebrazioni e inaugurazioni si sono succedute recentemente a significare che gli sforzi fatti per far ripartire questi territori iniziano a materializzarsi e a produrre segni tangibili. La pietra che poniamo acquista un valore particolare. La presenza della caserma, in cui operano i Carabinieri e la Forestale, ridà forza alle istituzioni e consolida la presenza dello Stato, garantendo la vicinanza ai cittadini e la sicurezza in questi territori”.
Nuova sede per l’Arma dei Carabinieri, Comando Stazione dei Carabinieri e della Forestale di Pieve Torina. Il cantiere per l’avvio degli interventi di riqualificazione della caserma, fortemente danneggiata dal sisma del 2016, è stato inaugurato nel corso di una cerimonia a cui hanno partecipato il Commissario straordinario per la ricostruzione, Guido Castelli, il Sottosegretario di Stato Ministero dell’Economia e delle Finanze, Lucia Albano, il Direttore della Struttura per la Progettazione dell’Agenzia del Demanio, Filippo Salucci, il Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, il Sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, il Prefetto Provincia di Macerata, Flavio Ferdani, l’arcivescovo di Camerino-San Severino Marche, Francesco Massara, il Comandante  Legione Marche Carabinieri, Salvatore Cagnazzo.

L’intervento, per un valore complessivo di 4,3 milioni di euro, è stato finanziato interamente dal Commissario Straordinario Ricostruzione Sisma 2016, che con un’ordinanza speciale, nel corso del 2021, ha assegnato all’Agenzia del Demanio il ruolo di soggetto attuatore. I lavori di riqualificazione della struttura, prevedono la demolizione dei manufatti esistenti e la ricostruzione di un unico fabbricato che si svilupperà su due piani, da destinare a spazi operativi e alloggi di servizio, e un ulteriore piano seminterrato da adibire ad autorimessa. Attraverso l’accorpamento logistico del Comando Stazione dei Carabinieri e della Forestale, la nuova caserma offrirà ai cittadini un servizio pubblico più accessibile e integrato.

“L’inaugurazione del cantiere odierno è un segnale che va nella duplice direzione di assicurare la presenza dello Stato, con i suoi presidi strategici, nelle zone colpite dal sisma e ricostruire secondo criteri innovativi, in linea con gli standard della sostenibilità ambientale – le parole del sottosegretario Lucia Albano - È l’esito del lavoro di una filiera istituzionale che collabora fattivamente ad ogni livello (Comune, Regione, Governo) per riparare il tessuto socioeconomico dei territori colpiti dal sisma e garantire un futuro alle giovani generazioni”

“La giornata di oggi dimostra che lo Stato c'è e che qui, nel cratere, vuole continuare ad esserci – così il commissario Castelli - La posa della prima pietra per la nuova sede dell’Arma dei Carabinieri e della Forestale a Pieve Torina potrà garantire a questa comunità un presidio fondamentale. Il valore di questo intervento, concepito secondo criteri di razionalizzazione degli spazi e capace di assicurare la massima performance energetica, è al contempo concreto e simbolico, dal momento che riguarda la sede di istituzioni espressamente dedicate al servizio e alla tutela dei cittadini”.

“Oggi è una giornata importante per la ricostruzione – la chiosa del presidente della regione Marche Francesco Acquaroli - Altre celebrazioni e inaugurazioni si sono succedute recentemente a significare che gli sforzi fatti per far ripartire questi territori iniziano a materializzarsi e a produrre segni tangibili. La pietra che poniamo acquista un valore particolare. La presenza della caserma, in cui operano i Carabinieri e la Forestale, ridà forza alle istituzioni e consolida la presenza dello Stato, garantendo la vicinanza ai cittadini e la sicurezza in questi territori”.

Letto 1056 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo