Ruba nella cassetta delle offerte, denunciato un 44enne

Martedì, 29 Agosto 2023 11:11 | Letto 408 volte   Clicca per ascolare il testo Ruba nella cassetta delle offerte, denunciato un 44enne I carabinieri di Tolentino hanno denunciato un uomo di 44 anni per furto e possesso di strumenti di effrazione. I militari, intervenuti dopo la segnalazione di un furto avvenuto all’interno della basilica di San Nicola, hanno rintracciato il quarantaquattrenne nei pressi della chiesa. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un metro, nastro biadesivo e un cacciavite, oltre a qualche decina di euro in contanti trafugati all’interno della cassetta delle offerte mediante il nastro biadesivo. Da qui la denuncia e il divieto di ritorno nel comune per un periodo di 3 anni. Inoltre i carabinieri di Belforte del Chienti hanno denunciato per violazione di domicilio due uomini di ventinove e trentatré anni residenti in provincia di Milano. Nel corso delle indagini relative al furto della statua del Beato Francesco di Caldarola, avvenuto all’interno del convento di Colfano di Camporotondo di Fiastrone nello scorso mese di aprile, i militari hanno analizzato taluni social network e in particolare talune pagine ove film-makers pubblicano filmati realizzati in luoghi abbandonati ritenuti d’interesse storico; in uno di questi video, si vedevano dei giovani all’interno del convento inagibile a causa del sisma, che filmavano nel dettaglio quanto era rimasto all’interno della struttura. Successive indagini hanno consentito di risalire all’identità dei due ragazzi, che avevano realizzato il video in epoca precedente al furto della statua.
I carabinieri di Tolentino hanno denunciato un uomo di 44 anni per furto e possesso di strumenti di effrazione.

I militari, intervenuti dopo la segnalazione di un furto avvenuto all’interno della basilica di San Nicola, hanno rintracciato il quarantaquattrenne nei pressi della chiesa. Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un metro, nastro biadesivo e un cacciavite, oltre a qualche decina di euro in contanti trafugati all’interno della cassetta delle offerte mediante il nastro biadesivo.

Da qui la denuncia e il divieto di ritorno nel comune per un periodo di 3 anni.

Inoltre i carabinieri di Belforte del Chienti hanno denunciato per violazione di domicilio due uomini di ventinove e trentatré anni residenti in provincia di Milano.

Nel corso delle indagini relative al furto della statua del Beato Francesco di Caldarola, avvenuto all’interno del convento di Colfano di Camporotondo di Fiastrone nello scorso mese di aprile, i militari hanno analizzato taluni social network e in particolare talune pagine ove film-makers pubblicano filmati realizzati in luoghi abbandonati ritenuti d’interesse storico; in uno di questi video, si vedevano dei giovani all’interno del convento inagibile a causa del sisma, che filmavano nel dettaglio quanto era rimasto all’interno della struttura. Successive indagini hanno consentito di risalire all’identità dei due ragazzi, che avevano realizzato il video in epoca precedente al furto della statua.

Letto 408 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo