PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA

Fabulando: ieri a Pieve Torina la premiazione della XV edizione del concorso Gianni Rodari

scritto Domenica, 02 Giugno 2019
È il concorso che premia e celebra la fantasia dei bambini. È Fabulando, giunto alla XV edizione e dedicato alle scuole per ricordare la figura di Gianni Rodari, tra i più grandi autori di letteratura per l’infanzia. Tantissime le scolaresche giunte a Pieve Torina, con rappresentanze anche dagli istituti comprensivi San Giovanni Bosco di Molfetta (Bari) e Campli di Sant’Onofrio di Campli (Teramo). Ma il concorso è andato anche oltre i confini nazionali con scuole partecipanti anche dalla Croazia.
A fare da cornice alla cerimonia di premiazione proprio il parco intitolato a Gianni Rodari, dove campeggiano le sculture della cicala e della formica protagoniste della ben nota favola.

Lavori di classe e lavori singoli, storie, filastrocche, disegni, menabò e fantasie all’ennesima potenza sono stati raccolti nel libro/catalogo della manifestazione presentato ieri e distribuito a tutti i partecipanti e che testimonia dell’impegno degli alunni nel reinterpretare il messaggio pedagogico di Rodari: da “Il pinguino canterino” di Nicole Martinĉić della scuola primaria di Umago (Croazia) a “Didi e i leoni scoiattoli” di Matteo Luzi della II C di Porto Potenza Picena, dalle illustrazioni dei “Pesci del mare di Molfetta” della classe II del plesso Zagami di Molfetta a quelle del “Cielo è infinito” della classe I della scuola primaria di Camerino. Tantissimi i lavori in concorso, ed altrettanti i riconoscimenti assegnati consistenti in materiale informatico (notebook, fotocamere, stampanti, tavolette grafiche, etc…) che servirà come supporto strumentale alle attività della classe.

F1B8E5B4 E8BD 4845 AA79 C8414263E2D7

A consegnare i premi sono intervenute diverse autorità del territorio “perché Fabulando non è solo il concorso di Pieve Torina, ma lo è di tutto un comprensorio che fa capo all’area montana dei Sibillini” sottolinea il sindaco Alessandro Gentilucci. “Ho detto ai bambini che le nostre terre sono ferite ma non dormono perché le nostre comunità sono forti e rinasceranno anche, e soprattutto, con il loro aiuto, con la fantasia e l’entusiasmo di cui sono naturali portatori. Il nostro obiettivo, come amministratori, è chiaro: creare le condizioni per realizzare un futuro certo e sostenibile, in termini di sviluppo, per le popolazioni che abitano questi luoghi. Lo dobbiamo a questi straordinari bambini, alle loro famiglie e alle generazioni che verranno”.
Significativo il gesto compiuto dagli alunni dell’ICS San Giovanni Bosco di Molfetta, una delle scuole partecipanti, che hanno deciso di raccogliere una somma, già consegnata al Comune di Pieve Torina, da destinare alla ricostruzione della palestra della scuola elementare. “Un gesto che ha un grande valore simbolico per noi” prosegue Gentilucci “proprio perché proviene direttamente dai bambini che hanno deciso di accantonare questa somma rinunciando alla propria gita scolastica”.
La cerimonia di premiazione ha visto anche la partecipazione di Marco Moschini, maestro elementare e scrittore di fiabe, che ha tenuto una breve ma intensa lezione sul significato dell’inclusione sociale e della gentilezza avvalendosi di una tecnica narrativa coinvolgente, con burattini, farfalle volanti e razzi che hanno saputo incantare sia i più piccoli che i grandi.
“L’appuntamento è per il prossimo anno - conclude Gentilucci - in occasione del centenario della nascita di Rodari, per il quale prepareremo sicuramente una edizione speciale di Fabulando”.
  Clicca per ascolare il testo Fabulando: ieri a Pieve Torina la premiazione della XV edizione del concorso Gianni Rodari scritto Domenica, 02 Giugno 2019 È il concorso che premia e celebra la fantasia dei bambini. È Fabulando, giunto alla XV edizione e dedicato alle scuole per ricordare la figura di Gianni Rodari, tra i più grandi autori di letteratura per l’infanzia. Tantissime le scolaresche giunte a Pieve Torina, con rappresentanze anche dagli istituti comprensivi San Giovanni Bosco di Molfetta (Bari) e Campli di Sant’Onofrio di Campli (Teramo). Ma il concorso è andato anche oltre i confini nazionali con scuole partecipanti anche dalla Croazia.A fare da cornice alla cerimonia di premiazione proprio il parco intitolato a Gianni Rodari, dove campeggiano le sculture della cicala e della formica protagoniste della ben nota favola.Lavori di classe e lavori singoli, storie, filastrocche, disegni, menabò e fantasie all’ennesima potenza sono stati raccolti nel libro/catalogo della manifestazione presentato ieri e distribuito a tutti i partecipanti e che testimonia dell’impegno degli alunni nel reinterpretare il messaggio pedagogico di Rodari: da “Il pinguino canterino” di Nicole Martinĉić della scuola primaria di Umago (Croazia) a “Didi e i leoni scoiattoli” di Matteo Luzi della II C di Porto Potenza Picena, dalle illustrazioni dei “Pesci del mare di Molfetta” della classe II del plesso Zagami di Molfetta a quelle del “Cielo è infinito” della classe I della scuola primaria di Camerino. Tantissimi i lavori in concorso, ed altrettanti i riconoscimenti assegnati consistenti in materiale informatico (notebook, fotocamere, stampanti, tavolette grafiche, etc…) che servirà come supporto strumentale alle attività della classe.A consegnare i premi sono intervenute diverse autorità del territorio “perché Fabulando non è solo il concorso di Pieve Torina, ma lo è di tutto un comprensorio che fa capo all’area montana dei Sibillini” sottolinea il sindaco Alessandro Gentilucci. “Ho detto ai bambini che le nostre terre sono ferite ma non dormono perché le nostre comunità sono forti e rinasceranno anche, e soprattutto, con il loro aiuto, con la fantasia e l’entusiasmo di cui sono naturali portatori. Il nostro obiettivo, come amministratori, è chiaro: creare le condizioni per realizzare un futuro certo e sostenibile, in termini di sviluppo, per le popolazioni che abitano questi luoghi. Lo dobbiamo a questi straordinari bambini, alle loro famiglie e alle generazioni che verranno”.Significativo il gesto compiuto dagli alunni dell’ICS San Giovanni Bosco di Molfetta, una delle scuole partecipanti, che hanno deciso di raccogliere una somma, già consegnata al Comune di Pieve Torina, da destinare alla ricostruzione della palestra della scuola elementare. “Un gesto che ha un grande valore simbolico per noi” prosegue Gentilucci “proprio perché proviene direttamente dai bambini che hanno deciso di accantonare questa somma rinunciando alla propria gita scolastica”.La cerimonia di premiazione ha visto anche la partecipazione di Marco Moschini, maestro elementare e scrittore di fiabe, che ha tenuto una breve ma intensa lezione sul significato dell’inclusione sociale e della gentilezza avvalendosi di una tecnica narrativa coinvolgente, con burattini, farfalle volanti e razzi che hanno saputo incantare sia i più piccoli che i grandi.“L’appuntamento è per il prossimo anno - conclude Gentilucci - in occasione del centenario della nascita di Rodari, per il quale prepareremo sicuramente una edizione speciale di Fabulando”.

PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA
640 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo