chANCE banner Appennino 1022 200px

Rinviato il concerto del Maestro Bocelli a Lajatico. Il sindaco Sborgia, rinnova la sua presenza

Domenica, 28 Luglio 2019 18:57 | Letto 1194 volte   Clicca per ascolare il testo Rinviato il concerto del Maestro Bocelli a Lajatico. Il sindaco Sborgia, rinnova la sua presenza Il maltempo abbattutosi ieri sulle regioni del centro Italia, ha costretto a rinviare il previsto concerto “Ali di libertà” che avrebbe dovuto tenersi al  Teatro del silenzio” di Lajatico paese natale di Andrea Bocelli.Come noto, la Fondazione che fa capo al grande tenore e Maestro, ha scelto questanno di dedicare la raccolta fondi alla costruzione della nuova Scuola della musica di Camerino, dopo linagibilità della sede originaria causata dal sisma   Ospiti e protagonisti erano ormai pronti sul posto per l’avvio della serata- evento, quando un improvviso e violento temporale, ha rovinato il tutto. Dispiaciuto il direttore dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino Vincenzo Correnti che con il presidente Gilberto Spurio aveva raggiunto Lajatico già il giorno precedente insieme a 8 piccoli allievi che avrebbero dovuto suonare e salire sul palco col Maestro Bocelli. “ Siamo davvero dispiaciuti- commenta Vincenzo Correnti- Lo scorso venerdì eravamo arrivati. al Teatro del silenzio con una delegazione composta da 8 ragazzi tra quelli scelti dal Maestro e dalla sua Fondazione per girare uno degli spot promozionali per la raccolta fondi. Lo stesso giorno abbiamo fatto una prima prova insieme al regista e al direttore dorchestra poi, nel tardo pomeriggio di ieri era prevista l’ulteriore prova di rifinitura, quando tutto l’imponente allestimento del Teatro del silenzio si è ritrovato all’improvviso avvolto da un incredibile tempesta di pioggia e grandine , il che ha costretto la produzione Rai a sospendere il concerto e, condizioni meteo permettendo, a rimandare il tutto a domani sera. Il diluvio che si è scatenato- continua Vincenzo Correnti- ha reso davvero problematica sotto molti aspetti la nostra permanenza a Lajatico. Lo show prevede la proiezione di un filmato che il maestro Bocelli ha girato a Camerino, riprendendo me il presidente e i nostri fantastici ragazzi; adesso, siamo in continuo contatto con lorganizzazione, ma in verità non sappiamo ancora se sarà possibile partecipare al rinvio. Considerato che i nostri allievi sono minorenni la produzione Rai sta valutando il tutto. Pioggia e grandine ieri hanno reso il tutto particolarmente difficoltoso: siamo arrivati nel primo pomeriggio affrontando il trucco e tutto ciò che uno show di quelle dimensioni richiede; poi, il diluvio che si è abbattuto sulla zona, ha consigliato ad un ritorno dei nostri ragazzi verso casa”. Tra i partecipanti alla serata- evento, anche il sindaco di Camerino Sandro Sborgia , il quale ha detto che programmerà i suoi impegni in modo tale da assicurare la sua presenza al nuovo concerto. “ Una incredibile bomba d’acqua ha purtroppo impedito la possibilità dello spettacolo, causando parecchi danni che solo in tarda serata hanno potuto trovare soluzione- racconta il sindaco Sandro Sborgia-. Numerose le auto che sono rimaste impantanate nel fango e solo l’intervento dei Vigili del fuoco, dei mezzi pesanti e dei trattori è riuscito a riportare alla normalità la situazione. Il Maestro Bocelli ci ha poi riservato unaccoglienza squisita nella sua tenuta di Poggioncino, rinnovandoci l’invito a partecipare alla serata di domani, oltre a rassicurarci sull’impegno a realizzare la costruzione della nuova Scuola della musica. Tanti gli ospiti gentilmente ricevuti con noi nella tenuta, tra i quali il cantautore Giovanni Caccamo, l’attrice e modella Carol Alt, lo stilista e imprenditore Stefano Ricci, il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia e tante altre personalità che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci hanno dichiarato la loro disponibilità a partecipare alla raccolta fondi per far sì che questo sogno si realizzi”. Il concerto, quest’anno denominato “Ali di libertà” è uno degli eventi che Andrea Bocelli organizza da 14 anni. L’obiettivo è ogni volta il raggiungimento dello scopo della raccolta fondi, per questa edizione generosamente destinata a Camerino per la realizzazione della nuova Scuola della Musica. La Rai ha previsto l’intera registrazione di entrambi i concerti, sia quello già tenutosi il 25 luglio che quello rinviato a domani sera. Verranno trasmessi su Rai 1 il prossimo 14 settembre e contestualmente partirà unaltra campagna di raccolta fondi a favore della scuola musicale camerte. C.C.
Il maltempo abbattutosi ieri sulle regioni del centro Italia, ha costretto a rinviare il previsto concerto “Ali di libertà” che avrebbe dovuto tenersi al  "Teatro del silenzio” di Lajatico paese natale di Andrea Bocelli.
Come noto, la Fondazione che fa capo al grande tenore e Maestro, ha scelto quest'anno di dedicare la raccolta fondi alla costruzione della nuova Scuola della musica di Camerino, dopo l'inagibilità della sede originaria causata dal sisma 
 Ospiti e protagonisti erano ormai pronti sul posto per l’avvio della serata- evento, quando un improvviso e violento temporale, ha rovinato il tutto. Dispiaciuto il direttore dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino Vincenzo Correnti che con il presidente Gilberto Spurio aveva raggiunto Lajatico già il giorno precedente insieme a 8 piccoli allievi che avrebbero dovuto suonare e salire sul palco col Maestro Bocelli.
IMG 20190728 WA0014
“ Siamo davvero dispiaciuti- commenta Vincenzo Correnti- Lo scorso venerdì eravamo arrivati. al Teatro del silenzio con una delegazione composta da 8 ragazzi tra quelli scelti dal Maestro e dalla sua Fondazione per girare uno degli spot promozionali per la raccolta fondi. Lo stesso giorno abbiamo fatto una prima prova insieme al regista e al direttore d'orchestra poi, nel tardo pomeriggio di ieri era prevista l’ulteriore prova di rifinitura, quando tutto l’imponente allestimento del Teatro del silenzio si è ritrovato all’improvviso avvolto da un incredibile tempesta di pioggia e grandine , il che ha costretto la produzione Rai a sospendere il concerto e, condizioni meteo permettendo, a rimandare il tutto a domani sera. Il diluvio che si è scatenato- continua Vincenzo Correnti- ha reso davvero problematica sotto molti aspetti la nostra permanenza a Lajatico. Lo show prevede la proiezione di un filmato che il maestro Bocelli ha girato a Camerino, riprendendo me il presidente e i nostri fantastici ragazzi; adesso, siamo in continuo contatto con l'organizzazione, ma in verità non sappiamo ancora se sarà possibile partecipare al rinvio. Considerato che i nostri allievi sono minorenni la produzione Rai sta valutando il tutto. Pioggia e grandine ieri hanno reso il tutto particolarmente difficoltoso: siamo arrivati nel primo pomeriggio affrontando il trucco e tutto ciò che uno show di quelle dimensioni richiede; poi, il diluvio che si è abbattuto sulla zona, ha consigliato ad un ritorno dei nostri ragazzi verso casa”. 
FB IMG 1564310365108
Tra i partecipanti alla serata- evento, anche il sindaco di Camerino Sandro Sborgia , il quale ha detto che programmerà i suoi impegni in modo tale da assicurare la sua presenza al nuovo concerto.
“ Una incredibile bomba d’acqua ha purtroppo impedito la possibilità dello spettacolo, causando parecchi danni che solo in tarda serata hanno potuto trovare soluzione- racconta il sindaco Sandro Sborgia-. Numerose le auto che sono rimaste impantanate nel fango e solo l’intervento dei Vigili del fuoco, dei mezzi pesanti e dei trattori è riuscito a riportare alla normalità la situazione. Il Maestro Bocelli ci ha poi riservato un'accoglienza squisita nella sua tenuta di Poggioncino, rinnovandoci l’invito a partecipare alla serata di domani, oltre a rassicurarci sull’impegno a realizzare la costruzione della nuova Scuola della musica. Tanti gli ospiti gentilmente ricevuti con noi nella tenuta, tra i quali il cantautore Giovanni Caccamo, l’attrice e modella Carol Alt, lo stilista e imprenditore Stefano Ricci, il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia e tante altre personalità che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci hanno dichiarato la loro disponibilità a partecipare alla raccolta fondi per far sì che questo sogno si realizzi”.


Il concerto, quest’anno denominato “Ali di libertà” è uno degli eventi che Andrea Bocelli organizza da 14 anni. L’obiettivo è ogni volta il raggiungimento dello scopo della raccolta fondi, per questa edizione generosamente destinata a Camerino per la realizzazione della nuova Scuola della Musica. La Rai ha previsto l’intera registrazione di entrambi i concerti, sia quello già tenutosi il 25 luglio che quello rinviato a domani sera. Verranno trasmessi su Rai 1 il prossimo 14 settembre e contestualmente partirà un'altra campagna di raccolta fondi a favore della scuola musicale camerte.
C.C.


Letto 1194 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo