PIEDINO elezioni regionali nostro
Ripartito a Camerino il cantiere ABF della nuova Accademia della Musica. Dopo la pausa imposta dall’emergenza sanitaria, nell’area di Fonte San Venanzio sono tornate al lavoro le squadre delle maestranze locali che, così come la Andrea Bocelli Foundation artefice del progetto solidale che riconsegnerà alla comunità la struttura, attendevano con ansia una ripresa delle attività. “ Felici di questa ripartenza- afferma il Direttore Generale di ABF Laura Biancalani -. Non appena abbiamo potuto ci siamo catapultati nel cantiere e già la mattina del 4 maggio si sono riavviati i lavori. Abbiamo ovviamente preparato prima il nostro ritorno e, chi visita il cantiere vedrà tutte le misure di sicurezza che sono state adottate; le squadre di operai indossano le mascherine; intorno alla scuola sono stati posizionati dei lavandini  per l'igienizzazione del personale delle ditte e dei cartelli che segnalano tutto ciò che si deve fare per garantire la sicurezza sul lavoro.E’ insomma un nuovo modo di vivere il cantiere ma l’entusiasmo è quello di sempre: attualmente sul posto sono al lavoro 4 squadre, tra elettricisti, idraulici, rasatori e cartongessisti.
IMG 20200508 WA0007
Tutto procede dunque regolarmente e, tolta la sospensione del Covid, speriamo di mantenere i 150 giorni che ci siamo imposti, mettendoci sempre l'entusiasmo e la forza per arrivare all'obiettivo di consegnare la struttura ultimata il prima possibile; ce lo chiedono i ragazzi che vediamo fare lezione a distanza con il maestro Correnti e ci metteremo tutto l'impegno. Questo è il nostro dovere e, questo perseguiremo".
Slitta quindi solo di qualche mese l'inaugurazione della moderna costruzione di 700 metri quadrati, già perfettamente visibile nell'area di Fonte San Venanzio affacciata sul centro storico di Camerino. “Il ritardo è dovuto essenzialmente al blocco dei lavori costretto dalla fase uno dell'emergenza sanitaria- continua Laura Biancalani- ,ma il nostro lavoro è senza ferie e senza sosta per cui contiamo di concludere il prima possibile e nel frattempo stare ancora vicini all’ospedale di Camerino. Appena ieri abbiamo consegnato nuovi dispositivi di protezione individuale per la sicurezza del personale sanitario e non vediamo l'ora di consegnare anche la TAC di ultima generazione che, entro i primi giorni di giugno, speriamo di far arrivare al presidio ospedaliero”.
Nella fase di fermo dei lavori del cantiere della nuova Accademia musicale, la Fondazione Andrea Bocelli  ha infatti dedicato ogni sua energia a servizio della nuova emergenza sanitaria; non appena l’ospedale di Camerino è stato riconvertito da un giorno all'altro in struttura per la cura dei pazienti Covid, ABF è rimasta a fianco della popolazione e delle istituzioni, garantendo il suo sostegno e mettendosi a servizio delle nuove necessità. Mancavano dispostivi di protezione individuale e strumentazioni sanitarie, ma grazie alla raccolta fondi immediatamente attivata dalla Fondazione, nel giro di pochissimi giorni l’ospedale di Camerino ha potuto dotarsi di 4 respiratori per la terapia intensiva, continuando ad assicurare  settimanalmente consegne di dispositivi di protezione individuale al personale sanitario. Contemporaneamente, ABF ha provveduto avenire incontro alle necessità di altre strutture dell’Area Vasta 3.
" Adesso- prosegue il Direttore Generale Biancalani- ci auguriamo di riuscire a far arrivare a Camerino la TAC di ultimissima generazione. Una strumentazione molto importante che andrà a qualificare l’attrezzatura diagnostica del reparto di Radiologia e resa concreta d
alla generosità di 9000 dipendenti  di Generali Assicurazioni che hanno donato due ore del loro smart working riuscendo ad assicurare la somma di 300 mila euro per acquistarla. Siamo davvero felici di essere ancora al fianco di Generali e, ancora di più, orgogliosi del fatto che tutte le persone che ci lavorano abbiano rinunciato a parte del loro compenso, per dare a Camerino e alle terre dove avevano già fatto sentire il loro forte sostegno nell'aspetto dell'educazione scolastica, un futuro anche in ambito di assistenza sanitaria. Sempre guidata da quelli che sono i bisogni delle comunità  – conclude Biancalani- la mission di ABF dunque prosegue, mettendoci in ascolto e a servizio del territorio, in un lavoro comune con l’ammnistrazione e con le associazioni e, nel caso del Covid, anche con l’Asur”.

Carla Campetella

Scuola Musica Camerino

Nella foto, i cartelli posizionati nel cantiere della nuova Accademia della musica di Camerino
IMG 20200508 WA0009



Iniziati ufficialmente i lavori di costruzione della nuova Accademia della Musica di Camerino. Dopo la ratifica del progetto ad ottobre e la perimetrazione del cantiere lo scorso 20 dicembre, un ulteriore passo che immette nei centocinquanta giorni di lavori, tempistica con cui la Andrea Bocelli Foundation  si prefigge di realizzare il progetto e consegnare la struttura alla comunità.  
Nella sede comunale temporanea, il sindaco Sandro Sborgia ha dato il benevenuto ai vertici della Fondazione Bocelli Veronica Berti Bocelli, vicepresidente della Fondazione e al Direttore Generale Laura Biancalani, intervenute a formalizzare  la chiusura del cerchio.
Presenti anche Luca Piergentili e Mario Baroni, sindaci dei comuni di Sarnano e Muccia che, grazie alle due scuole realizzate dalla ABF,  hanno già potuto vivere un'opportunità di rinascita e concreta ripartenza.
IMG 20200117 122157
" E' un  giorno di festa - ha esordito il primo cittadino Sandro Sborgia- Da qui si avviano tutti gli step dei prossimi 150 giorni. La scuola della musica sarà il luogo dal quale potranno riprendere vita tutte le attività di coloro che, nonostante le difficoltà, hanno continuato a spendersi per portare la musica sul territorio. Da qui risuoneranno con maggiore vigore tutte le energie". A nome dell'ammnistrazione comunale e della comunità intera, il sindaco ha espresso parole di immensa gratitudine alla Fondazione Bocelli per la realizzazione di un sogno. "Da questo nuovo progetto, la ricostruzione delle coscienze e delle relazioni umane e un ulteriore stimolo di restituzione identitaria, per una comunità da sempre vocata alle tradizioni della musica, della cultura e dell'arte".
La nascita della collaborazione con la comunità camerte, è stata quindi ricordata dal Direttore Generale ABF Laura Biancalani:"Il progetto e la voglia di far musica a Camerino - ha detto- sono arrivati alla nostra Fondazione, sotto ogni forma. E' così che abbiamo iniziato a conoscere i cittadini camerti che da sempre fanno musica in questo territorio; ci hanno spiegato e fatto vedere la realtà culturale, artistica e musicale di questa città che si caratterizza per un forte tessuto associativo  A tutti i livelli abbiamo visto che, nonostante il sisma, le attività legate alla cultura non si sono mai fermate. Tanti gli aspetti che ci hanno fatto capire del fermento culturale di questa città: il 4 gennaio scorso ero a Cortina con i solisti della Scala e ognuno di loro conosceva Camerino, per averci suonato in occasione del Festival di Musica da Camera o per esserci venuto ad insegnare in occasione di un master. Debbo dire-ha aggiunto Laura Biancalani- che la vivacità culturale e il fatto che Camerino sia una città della musica oltre che città universitaria e centro di grande pregio per la sua architettura medievale, è noto davvero in tutta Italia. La forza della società civile di Camerino, l'energia dei cittadini a tutti i livelli, dalle componenti laiche a quelle religiose che amano la musica e  pensano che sia un modo per rinascere, ci hanno convinti della bontà dell'operazione".
Così come è avvenuto a Sarnano e Muccia, anche dopo la realizzazione della struttura, nei 10 anni successivi la Fondazione Bocelli continuerà ad essere a fianco dell'amministrazione e delle organizzazioni locali, affinchè i particolari spazi che si sono concretizzati, possano essere sfruttati al massimo con tante inziative. "E' un progetto complesso non solo architettonico ma di rilancio culturale che passerà anche da eventi e musicisti che aiuteranno  sia il maestro Vincenzo Correnti nella gestione dell'Accademia della Musica, sia tutti coloro che nel territorio vorranno fare cultura e musica di qualità - ha concluso il Direttore Generale-. Noi ci saremo e, come sempre, saremo impegnativi".
IMG 20200117 122310
La parte tecnica del complesso che prenderà vita dalla piattaforma già realizzata nel quartiere di Fonte San Venanzio, è stata poi illustrata dal direttore lavori Ing. Paolo Bianchi, il quale ha ringraziato i colleghi Orioli e Fattoretti per il supporto dato alle tempistiche dell'operazione, nonchè lo staff di Harcom  e il geologo Massimo Carnevali che hanno donato alla Fondazione, rispettivamente il progetto architetonico e i rilievi necessari per l'impianto della struttura.
"Iniziati i lavori lo scorso 8 gennaio, contiamo di finire la struttura in 150 giorni. L'edificio strategico di Classe 4 che sfrutta la massima tecnologia, è costruito su due piani, ciascuno di 350 metri quadrati.
Al piano seminterrato, che presenta una grande vetrata d'affaccio sul centro storico, verrà realizzato un auditorium da 150 posti, oltre a ripostiglio e magazzini per strumenti musicali. Al piano superiore sarà il cuore della struttura con 9 aule per l' insegnamento e  lo spazio  kinder music  destinato ai bambini. Ci sarà  poi una sala di regia dove verranno concentrate tutte le registrazioni delle aule e dell' auditorium e, un'aula destinata alle percussioni.Completano gli ambienti 6 piccole aule destinate a gruppi  più ristretti".
IMG 20200117 122345
Del grande piacere di collaborare al progetto con il suo staff, si è fatto portavoce l'architetto camerte Andrea Gianfelici di Harcom, il quale ha sottolineato la volontà di dare un contributo alla ricostruzione della città, augurandosi che la valenza sociale del gesto, possa essere da stimolo anche ad altri professionisti. Ha poi spiegato che la forma dell'edificio ricorda un grande strumento musicale; suggestive le aperture ad oblò del primo piano che durante le lezioni di musica guardano la città, ma tutti gli spazi saranno in grado di rivelare numerose sorprese. Davanti alla realizzazione di un sogno, emozionate le parole del direttore della Scuola di Musica Vincenzo Correnti che ha fatto memoria dei primi contatti, partiti grazie a Suor Chiara Laura del Monastero delle Clarisse che, con grande passione e forte energia, ha sostenuto tutto il processo.
IMG 20200117 121951
"Coinvolgendo la musica, i bambini e i giovani - ha commentato Veronica Berti Bocelli, vicepresidente di ABF- mai come questa volta ci sentiamo vicini al progetto. La musica è tutto quel che ci circonda e, nel diffondere di questo progetto, mai come questa volta è capitato di essere bombardati da musicisti conosciuti in tutto il mondo che si sono detti  pronti a venire. Intanto- ha proseguito - bisogna costruire l'Accademia e mantenerla viva e poi far sì che tantissimi artisti della scena internazionale possano venire in questo bellissimo territorio e portarvi la loro esperienza. Ci auguriamo  davvero che il cerchio possa chiudersi al più presto. Finora siamo sempre riusciti a mantenere le promesse; di sicuro ci riusciremo anche per questa città che ha bisogno di rinascere e per la quale, noi siamo felici di poter contribuire. Il loro contributo da Lajatico lo hanno dato anche i ragazzi con la loro presenza sul palco e, successivamente in Senato, alimentando la raccolta  fondi che oggi andiamo ad utilizzare. Noi siamo pronti, il repertorio è già in comune, ora bisogna suonare". 
A seguire, ci si è spostati nell'area del cantiere, accolti dal suono della Banda città di Camerino e dall'esecuzione dell'Inno d'Italia da parte dei giovanissimi allievi della Scuola della Musica col direttore Correnti al clarinetto. Da oggi batte una musica nuova!
cc
IMG 20200117 124532


IMG 20200117 124753

IMG 20200117 125210

IMG 20200117 125455
Giovani da tutto il mondo dell’associazione internazionale “Viva la Gente” anche a Muccia. La loro presenza è stata promossa e sostenuta dalla Andrea Bocelli Foundation nei centri raggiunti dal generoso gesto della Fondazione le cui raccolte solidali hanno concretizzato strutture a servizio delle comunità. Sarnano, Muccia e Camerino, i comuni che portano il segno indelebile della solidarietà della famiglia Bocelli, ieri raggiunti dal messaggio di pace e fratellanza di oltre cento ragazzi. Il numeroso gruppo soggiorna dal 21 ottobre  a Sarnano da dove la settimana di presenza sul territorio marchigiano si concluderà questo sabato 26 ottobre nel dare vita ad uno spettacolo presso il Palasport. La partecipazione di più sponsor renderà possibile la devoluzione al comune di una somma da utilizzarsi a favore della Casa di Riposo per la realizzazione di uno spazio per disabili 
Ottanta dei ragazzi di "Viva la Gente" ieri hanno visitato la città di Camerino, l’università e le nuove aree cresciute nel dopo sisma. In mattinata, presente il direttore generale di ABF Laura Biancalani, l’incontro con le scuole cittadine poi il pranzo alla mensa universitaria e la visita del centro storico. La musica il filo conduttore della loro presenza camerte: proprio ieri la ABF ha firmato l’atto di convenzione con il comune, primo passo verso la costruzione della Accademia della Musica donata dalla Fondazione del grande maestro Bocelli.
IMG 20191022 150707
Altri ragazzi hanno trascorso la giornata a Muccia presso la meravigliosa scuola “De Amicis” donata dalla ABF. Provenienti da più paesi del Mondo, in mattinata hanno svolto alcune attività di animazione con i bambini delle scuole dell’Infanzia e primaria; il pomeriggio, li ha invece visti attivamente impegnati in attività di volontariato e nella pulizia del parco. Poco dopo, accompagnati dal sindaco Mario Baroni, i giovani  hanno anche effettuato una visita nella "zona rossa" del paese. Elena ha origini australiane e svizzere; fa parte del gruppo “Up with people” dal 15 gennaio del 2019 e questo è il suo secondo semestre di esperienza di viaggio che definisce “ molto interessante per quello che posso imparare personalmente e soprattutto nell’attività di gruppo. E’ insomma un esercizio di relazione e condivisione che mi permette di conoscere molte culture”. Prima di raggiungere le Marche, Elena ha trascorso l’estate nelle Alpi svizzere e la visita di Muccia le ricorda molto l’ambiente naturale e la vita di comunità dei piccoli villaggi montani che ha visitato lassù.
IMG 20191022 155952
Stupore e sconcerto in tutti i ragazzi nel constatare coi loro occhi quello che il sisma ha provocato all’interno delle mura del paese; il sindaco Baroni ha raccontato degli edifici storici del borgo, del mulino ad acqua restaurato dopo il sisma del 1997 e da recuperare di nuovo.  “Desolazione e tristezza” è il commento di Alfredo, giovane messicano del gruppo, che si rammarica di tanta bellezza e tanto potenziale deturpato, auspicando che tutto quello che ha visto possa essere risistemato. “Impressionante vedere come in pochi secondi possa essere stata stravolta tutta la fisionomia di una cittadina e tutta la vita di una comunità”. E’ il commento di Elena, sul quale interviene Alfredo con uno sguardo fiducioso in avanti: “ Mi piacerebbe tornare per rivedere che ogni cosa è tornata al suo posto”. Messaggio subito raccolto dal sindaco, ben lieto di aver accolto e aver fatto da guida al gruppo, nel contesto di una costruttiva collaborazione instaurata con la Fondazione Bocelli e che si mantiene sempre viva e attiva. ” Un piacere enorme aver ospitato questi ragazzi nella nostra piccola realtà, oggi più serena grazie alla scuola regalataci dalla ABF che non ci stancheremo mai di ringraziare anche per tutto il percorso di accompagnamento che la stessa Fondazione costantemente segue. La base dell’associazione “Viva la Gente” è a Sarnano e già domani mattina i nostri piccoli studenti li raggiungeranno per lo spettacolo dedicato alle scuole che si terrà sempre al Palasport”.
cc
nella foto sotto, il sindaco Mario Baroni e il direttore generale di ABF Laura Biancalani
Laura Biancalani e Mario Baroni

IMG 20191022 152122

IMG 20191022 155114

Approvata all'unanimità nella seduta odierma del Consiglio comunale la proposta di delibera che identifica l'area di realizzazione della nuova Scuola della Musica di Camerino, grazie alla donazione e alla raccolta di solidarietà della Fondazione Andrea Bocelli. Contestualmente sono stati approvati all'unanimità anche lo schema di convenzione e lo studio di fattibilità dell'opera, comprensivo quest'ultimo dei pareri e delle integrazioni richieste dagli uffici comunali di urbanistica e lavori pubblici . Ad illustrare il punto all'ordine del giorno, l'assesore ai lavori pubblici Marco Fanelli che ha ricordato i contatti intercorsi tra La Fondazione Bocelli e l'associazione Adesso Musica e Istituto Musicale Nelio Biondi diretti rispettivamente da Gilberto Spurio e Vincenzo Correnti, contatti che hanno portato alla stipula della convenzione con la quale il soggetto pubblico privato della Fondazione ABF si è impegnato alla realizzazione dell'opera, a sua totale cura e spesa e il comune ne diventa proprietario per accessione. L'area di proprietà comunale individuata per la sua realizzazione è nella zona di Fonte San Venanzio. Si tratta di un'area diversa da quella originariamente prevista in quanto la struttura sarà molto più ampia rispetto a quella preventivata in prima battuta. La porzione di terreno interessato dalla sua costruzione è infatti di circa 2800 metri quadrati; l'edificio sarà posto su due livelli(un piano seminterrato e un piano terra) e sarà composto da un auditorium, due spazi intercomunicanti, dieci aule per l'insegnamento della musica, un magazzino, un ufficio e servizi igenici. La Fondazione ABF si farà carico sia della progettazione che della realizzazione mentre da parte sua il comune si impegnerà a predisporre le attività per la fattibilità dell'intervento e premurandosi affinchè la Fondazione possa essere messa nelle condizioni di iniziare l'intervento entro il 31 dicembre 2019. Nella convenzione si specifica anche che l'immobile viene dato all'associazione Adesso musica per 12 anni e, nello stabile si potranno trasferire sia l'Istituo Nelio Biondi che la Banda Città di Camerino. Le associazioni musicali potranno disciplinare autonomamente gli spazi comuni in modo da renderli fruibili per altre associazioni musicali del territorio. Accolto favorevolmente da maggioranza e opposizione questo bellissimo gesto da parte della Fondazione Andrea Bocelli che imprime un forte segnale di ripartenza ad una città vocata alla musica e alla cultura in generale.
cc
Vera ripartenza per Muccia quella di lunedì 16 settembre. Un'attesa carica di sensazioni forti quella che prelude all'apertura della nuovissima Scuola De Amicis quando un nugolo di ragazzini festanti, prenderà possesso delle aule e dei banchi. Inaugurata lo scorso 26 giugno, la struttura realizzata in soli 119 giorni e donata al paese dalla Fondazione Bocelli comincerà ad animarsi in ogni sua parte. Il sindaco Mario Baroni ha tenuto a sottolineare il momento con una piccola significativa cerimonia istituzionale di benvenuto agli alunni alla quale prenderà parte l’assessore regionale Angelo Sciapichetti.
Commossa e grata per il desiderio avverato, per la restituzione di quel che sembrava perduto e che si deve al cuore grande del Maestro Bocelli e della sua Fondazione, la comunità si appresta a vivere un nuovo passo carico di belle emozioni.

20190626 141847
una foto dell'interno il giorno dell'inaugurazione

“Non ci stancheremo mai di ringraziare la AB Foundation per averci donato la possibilità di un edificio meraviglioso in tempi brevissimi. Siamo profondamente onorati di aver ricevuto in regalo una scuola veramente all'avanguardia, ampiamente soddisfatti per un sogno realizzato che fa felice l’intera comunità. Per l’inizio del nuovo anno scolastico - continua il sindaco- abbiamo voluto sottolineare proprio il significato che questo gesto di solidarietà riveste per  tutta la regione. E’ un grazie corale che rivolgiamo alla generosità della famiglia Bocelli nel dimostrare affetto e vicinanza a Muccia come ad altri comuni del territorio. Quello di lunedì prossimo- conclude Baroni-  sarà un altro passo di ripartenza in grado di emozionare l'ammnistrazione e di nuovo i bambini insieme al dirigente, alle maestre e a tutte le figure che ruotano intorno alla scuola De Amicis. L’anno scolastico prende avvio da una struttura dotata di ogni confort e nuovissime tecnologie: un onore segnare questo momento, un onore aver potuto avere al nostro fianco delle personalità che non mancheranno di esserci vicine e seguirci, anche negli anni a venire”.

cc
Il maltempo abbattutosi ieri sulle regioni del centro Italia, ha costretto a rinviare il previsto concerto “Ali di libertà” che avrebbe dovuto tenersi al  "Teatro del silenzio” di Lajatico paese natale di Andrea Bocelli.
Come noto, la Fondazione che fa capo al grande tenore e Maestro, ha scelto quest'anno di dedicare la raccolta fondi alla costruzione della nuova Scuola della musica di Camerino, dopo l'inagibilità della sede originaria causata dal sisma 
 Ospiti e protagonisti erano ormai pronti sul posto per l’avvio della serata- evento, quando un improvviso e violento temporale, ha rovinato il tutto. Dispiaciuto il direttore dell’Istituto Nelio Biondi di Camerino Vincenzo Correnti che con il presidente Gilberto Spurio aveva raggiunto Lajatico già il giorno precedente insieme a 8 piccoli allievi che avrebbero dovuto suonare e salire sul palco col Maestro Bocelli.
IMG 20190728 WA0014
“ Siamo davvero dispiaciuti- commenta Vincenzo Correnti- Lo scorso venerdì eravamo arrivati. al Teatro del silenzio con una delegazione composta da 8 ragazzi tra quelli scelti dal Maestro e dalla sua Fondazione per girare uno degli spot promozionali per la raccolta fondi. Lo stesso giorno abbiamo fatto una prima prova insieme al regista e al direttore d'orchestra poi, nel tardo pomeriggio di ieri era prevista l’ulteriore prova di rifinitura, quando tutto l’imponente allestimento del Teatro del silenzio si è ritrovato all’improvviso avvolto da un incredibile tempesta di pioggia e grandine , il che ha costretto la produzione Rai a sospendere il concerto e, condizioni meteo permettendo, a rimandare il tutto a domani sera. Il diluvio che si è scatenato- continua Vincenzo Correnti- ha reso davvero problematica sotto molti aspetti la nostra permanenza a Lajatico. Lo show prevede la proiezione di un filmato che il maestro Bocelli ha girato a Camerino, riprendendo me il presidente e i nostri fantastici ragazzi; adesso, siamo in continuo contatto con l'organizzazione, ma in verità non sappiamo ancora se sarà possibile partecipare al rinvio. Considerato che i nostri allievi sono minorenni la produzione Rai sta valutando il tutto. Pioggia e grandine ieri hanno reso il tutto particolarmente difficoltoso: siamo arrivati nel primo pomeriggio affrontando il trucco e tutto ciò che uno show di quelle dimensioni richiede; poi, il diluvio che si è abbattuto sulla zona, ha consigliato ad un ritorno dei nostri ragazzi verso casa”. 
FB IMG 1564310365108
Tra i partecipanti alla serata- evento, anche il sindaco di Camerino Sandro Sborgia , il quale ha detto che programmerà i suoi impegni in modo tale da assicurare la sua presenza al nuovo concerto.
“ Una incredibile bomba d’acqua ha purtroppo impedito la possibilità dello spettacolo, causando parecchi danni che solo in tarda serata hanno potuto trovare soluzione- racconta il sindaco Sandro Sborgia-. Numerose le auto che sono rimaste impantanate nel fango e solo l’intervento dei Vigili del fuoco, dei mezzi pesanti e dei trattori è riuscito a riportare alla normalità la situazione. Il Maestro Bocelli ci ha poi riservato un'accoglienza squisita nella sua tenuta di Poggioncino, rinnovandoci l’invito a partecipare alla serata di domani, oltre a rassicurarci sull’impegno a realizzare la costruzione della nuova Scuola della musica. Tanti gli ospiti gentilmente ricevuti con noi nella tenuta, tra i quali il cantautore Giovanni Caccamo, l’attrice e modella Carol Alt, lo stilista e imprenditore Stefano Ricci, il presidente nazionale di Confindustria Vincenzo Boccia e tante altre personalità che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci hanno dichiarato la loro disponibilità a partecipare alla raccolta fondi per far sì che questo sogno si realizzi”.


Il concerto, quest’anno denominato “Ali di libertà” è uno degli eventi che Andrea Bocelli organizza da 14 anni. L’obiettivo è ogni volta il raggiungimento dello scopo della raccolta fondi, per questa edizione generosamente destinata a Camerino per la realizzazione della nuova Scuola della Musica. La Rai ha previsto l’intera registrazione di entrambi i concerti, sia quello già tenutosi il 25 luglio che quello rinviato a domani sera. Verranno trasmessi su Rai 1 il prossimo 14 settembre e contestualmente partirà un'altra campagna di raccolta fondi a favore della scuola musicale camerte.
C.C.


Grazie alla Fondazione Andrea Bocelli, sta per realizzarsi il sogno di una nuova sede per l’Accademia Musicale di Camerino.

Già attiva dal 25  luglio e fino al 3 agosto la campagna di Numerazione Solidale 2019 promossa dalla ABF e denominata 'Con Te, ripartiamo- ABF per Camerino'. Il numero da comporre è il 45580: si possono donare 2 euro (sms da cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali) oppure 5 e 10 euro (da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile, TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. 

Ieri sera a Lajatico (Pisa) paese natale di Bocelli, dal Teatro del Silenzio ha preso vita lo show quest'anno intitolato 'Ali di libertà'. Per il bis della serata di domani, è prevista anche la straordinaria partecipazione al concerto di 8 giovani dell'associazione camerte, accompagnati dal presidente e dal direttore Vincenzo Correnti.  Per il gruppo in partenza dalla città ducale, un’emozione che si aggiunge alle tante altre provate nel corso degli ultimi mesi.

Lo show del Teatro del Silenzio, sarà ripreso dalle telecamere di Rai1 e messo in onda in prima serata sabato 14 settembre; contestualmente, dal 9 al 22 settembre, sarà nuovamente attiva la campagna 'Con Te, ripartiamo', sempre con il numero 45580. 

FB IMG 1564131843944

Nel frattempo, dopo le forti sensazioni interiori a lungo serbate, il maestro Correnti ha potuto esternare tutta la sua gioia per un epilogo inaspettato e colmo di generosa solidarietà. Lui stesso, ha raccontato nelle ultime ore dei particolari inediti e finora sconosciuti dei contatti avuti con la Fondazione Andrea Bocelli. 

“Quando qualcuno mi invitava a considerare di poter arrivare alla Fondazione del grande maestro- spiega-  in realtà già c'eravamo arrivati. Il silenzio era tassativo perché giustamente doveva essere lui stesso a dare la grande notizia.
E’ così che tutto il sogno si è avverato. Rappresentanti della ABC hanno compiuto due sopralluoghi recandosi nella nostra città varie volte. Tra di noi- continua Correnti- contatti burocratici ma anche artistici: ognuno della nostra associazione a seconda del ruolo ricoperto, ha seguito il proprio percorso.
Personalmente, mi sono occupato prettamente della parte musicale e didattica e qualche tempo fa ho accolto per due volte il direttore artistico del maestro Bocelli Carlo Bernini ; nell’occasione, non avendo più una sede, abbiamo fatto delle prove in luoghi di fortuna e all'aperto ma fortunatamente, il tempo ci ha assistito. Il perché delle prove è presto detto: ci stiamo preparando per un concerto importante che terremo insieme al maestro Bocelli in Senato il prossimo 4  ottobre. Oggi stesso ci prepariamo a raggiungere Lajatico per un altro appuntamento emozionante; con i ragazzi scelti dalla Fondazione per girare gli spot pubblicitari col maestro Bocelli, prenderemo parte allo show del Teatro del silenzio di domani sera. Che dire - conclude Correnti-; coltivavamo il sogno di riappropriarci di una sede da tanto tempo. Tanti gli amici che ci sono stati vicini e che ci hanno fatto raggiungere una bella cifra ma purtroppo sufficiente a realizzare solo una piccola parte della scuola. Poi, un anno e mezzo fa, questo contatto prezioso; il dono di una solidarietà unica, ci ha aperto ad una luce e a una bellissima speranza”.  

C.C.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo