Il Politeama di Tolentino è pronto ad accogliere Gino Brandi

Giovedì, 31 Ottobre 2019 08:39 | Letto 117 volte   Clicca per ascolare il testo Il Politeama di Tolentino è pronto ad accogliere Gino Brandi Dopo il successo della prima stagione, torna al Politeama di Tolentino Gino Brandi, uno dei migliori concertisti italiani. Domenica prossima alle 18 si esibirà in un concerto per pianoforte dedicato alle più belle pagine di Bach, Chopin, Verdi, Beethoven, Liviabella, Handel.A soli sette anni veniva già acclamato dalla critica come “fenomeno e meraviglia del secolo”, ma Gino Brandi ne ha fatta di strada: si è esibito sui palcoscenici di tutto il mondo, divenendo uno dei nomi indiscussi del pianismo italiano.Classe 1930 nasce a Tolentino, dove inizia a suonare il pianoforte: “A cinque anni ho fatto il primo concerto - racconta - . Avevo la musica tra le dita, una capacità forte di leggere le note, una grande memoria”. Ha studiato con grandi maestri come Amilcare Zannella, Carlo Zecchi, Alfredo Casella e intrapreso giovanissimo la carriera concertistica suonando per le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Si è esibito davanti al Duce e dopo la guerra anche per papa Pio XII che lo volle in Vaticano.Oltre a pianista di grande fama Gino Brandi è anche compositore, a lui si deve il poemetto Vallecanto dedicato alle Marche.  Nel corso della sua carriera partecipa a numerosi concorsi vincendo moltissimi premi tra cui quello a lui più caro il “Clara Haskil” vinto a Lucerna nel 1963.Al termine del concerto si terrà una degustazione enogastronomica offerta dalla Cantina Saputi e da Osteria San Nicola di Tolentino.Master Piano Festival è organizzato in collaborazione con Cinzia Pennesi dellAccademia della Libellula e con il sostegno di Estra. GS
Dopo il successo della prima stagione, torna al Politeama di Tolentino Gino Brandi, uno dei migliori concertisti italiani. Domenica prossima alle 18 si esibirà in un concerto per pianoforte dedicato alle più belle pagine di Bach, Chopin, Verdi, Beethoven, Liviabella, Handel.

A soli sette anni veniva già acclamato dalla critica come “fenomeno e meraviglia del secolo”, ma Gino Brandi ne ha fatta di strada: si è esibito sui palcoscenici di tutto il mondo, divenendo uno dei nomi indiscussi del pianismo italiano.

Classe 1930 nasce a Tolentino, dove inizia a suonare il pianoforte: “A cinque anni ho fatto il primo concerto - racconta - . Avevo la musica tra le dita, una capacità forte di leggere le note, una grande memoria”. Ha studiato con grandi maestri come Amilcare Zannella, Carlo Zecchi, Alfredo Casella e intrapreso giovanissimo la carriera concertistica suonando per le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Si è esibito davanti al Duce e dopo la guerra anche per papa Pio XII che lo volle in Vaticano.

Oltre a pianista di grande fama Gino Brandi è anche compositore, a lui si deve il poemetto Vallecanto dedicato alle Marche.  Nel corso della sua carriera partecipa a numerosi concorsi vincendo moltissimi premi tra cui quello a lui più caro il “Clara Haskil” vinto a Lucerna nel 1963.

Al termine del concerto si terrà una degustazione enogastronomica offerta dalla Cantina Saputi e da Osteria San Nicola di Tolentino.

Master Piano Festival è organizzato in collaborazione con Cinzia Pennesi dell'Accademia della Libellula e con il sostegno di Estra. 

GS

Letto 117 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo