Grande successo questa mattina al Sottocorte Village di Camerino, in occasione dell’evento organizzato da CONTRAM per la Settimana Europea della Mobilità, con iniziative ed appuntamenti volti a promuovere gli spostamenti sostenibili: dalla bici alle passeggiate, passando per i mezzi elettrici e non solo. 

IMG 20190921 WA0005
Molto partecipato tutto l'evento che ha visto la presenza di oltre 100 studenti degli istituti scolastici della città .  Sono stati messi in evidenza i servizi di mobilità pubblica collettiva e le relative innovazioni tecnologiche, con particolare riferimento alla mobilità elettrica. Tra gli intervenuti il presidente di Contram Spa Dott Stefano Belardinelli, l’assessore regionale ai trasporti Angelo Sciapichetti e il consigliere comunale di Camerino  ing. Luca Marassi. Interventi tecnici da parte del dott Alessandro Campanelli ( Contram) e dell’ing. Stelvio Calafiore ( Istambiente Spin Off UNICAM). A conclusione della mattinata,  molto apprezzata la performance del giovane rapper marchigiano Stylo
IMG 20190921 WA0009




Il teatro per elaborare emozioni, liberare sentimenti, favorire idee. Il teatro per mitigare le sofferenze, ritrovarsi insieme e condividere emozioni. L’Ambito Territoriale Sociale 18, attraverso il Centro Sollievo organizza a Camerino il Progetto "SAE –Solo Anime Empatiche", laboratorio di esperienze attraverso il teatroaperto a tutta la popolazione e gratuito.  Il primo incontro avrà luogo questo venerdì 20 settembre, con inizio alle ore 15.30, presso il Centro Sociale di San Paolo. Nella stessa sede, ogni 15 giorni sarà attivo anche lo spazio di condivisione  “Incontriamoci”.

“Si tratta di un'iniziativa a mio avviso molto piacevole- spiega Giorgia Pellegrini, referente Area famiglie servizio Sollievo- la cui organizzazione è stata resa possibile grazie ad un fondo della Regione Marche dedicato ai residenti delle soluzioni abitative d’emergenza  e non solo. I laboratori infatti sono aperti alla partecipazione di tutta la cittadinanza del Comune di Camerino – continua Giorgia Pellegrini- proprio allo scopo di offrire un'opportunità di aggregazione nonché di elaborazione rispetto all’emotivo che è stato vissuto nel post sisma e che continua ad esserci. Abbiamo pensato ad un'iniziativa che si distaccasse anche un po' dal contesto prettamente psicologico e, anziché fare un gruppo d'ascolto, l’idea è stata quella di realizzare qualcosa di concreto che potesse fornire l’occasione di vivere delle emozioni attraverso il teatro. Ci si darà l’opportunità di rielaborare quello che purtroppo è stato il vissuto degli ultimi nostri tempi ma utilizzando allo scopo un'attività che è semplicemente ricreativa e creativa in cui ciascuno potrà mettersi in gioco. Ecco perché abbiamo pensato di realizzare una cosa che sia alla portata di tutti e senza alcun limite di età , proprio perché deve essere un momento di aggregazione, un modo per ritrovarsi tutti. Ci tengo a sottolineare pertanto che qualsiasi persona può avvicinarsi a questo progetto- continua la referente - perché desideriamo che possano arrivare bambini, così come persone adulte o della terza età, insomma, tutti quelli che hanno voglia di partecipare e vedremo come sarà capace di crearsi questo gruppo. Chi se ne occuperà attende infatti di capire se sarà possibile realizzare un'opera perché, giunti alla fine del progetto a dicembre, sarebbe bello poterci incontrare e, magari organizzare un bell'evento per portare in scena quanto si è realizzato in questi mesi. Iniziamo l 20 settembre il laboratorio teatrale si terrà dunque presso il Centro Sociale di San Paolo con cadenza settimanale, ogni venerdì dalle 15,30 alle 17,30. Abbiamo scelto un luogo che sia di accoglienza e anche facilmente raggiungibile per tutti- Nella stessa sede del Centro Sociale e nell’ambito dello stesso Progetto - aggiunge Giorgia Pellegrini- ogni 15 giorni, tutti avranno l’opportunità di condividere anche lo spazio “Incontriamoci” con la presenza di un mediatore Anche in questo caso lo scopo è di ritrovarci per riflettere su quanto è stato vissuto e, magari perché no, iniziare a pensare a cosa poter realizzare per andare avanti in modo più sereno e propositivo”.
cc






Meno di tre mesi di attesa, e la Basilica di San Venanzio martire tornerà fruibile da tutta la comunità. In stato di avanzamento il cantiere che, ormai da una decina di giorni, registra l’apertura della fase conclusiva dei lavori di recupero. Procedono le operazioni di smontaggio delle impalcature interne, preludio alla sistemazione del campanile e a tutti gli altri lavori necessari all'esterno della chiesa.

FB IMG 1568898025320
“ Sono giornate davvero importanti sul fronte del programma di restauro della Basilica – spiega il parroco don Marco Gentilucci- Lo smontaggio interno delle impalcature sul transetto destro e sinistro sta riportando alla luce il meraviglioso lavoro che è stato già eseguito. Ponteggi dunque spostati all’esterno per permettere alle maestranze di lavorare sul campanile dove viene smontata la messa in sicurezza e si opererà per il suo consolidamento. All’interno infatti, il campanile è già stato consolidato con le reti in fibra di carbonio e dunque non resta che procedere dal di fuori. Altri ponteggi vengono montati anche sulla facciata della basilica e sul pronao per consentire gli interventi necessari e procedere anche alla ripulitura del portale. Il lavoro principale dunque si concentra adesso sulla facciata anteriore della chiesa; ultimo lavoro all’esterno, lasciato dunque in coda rispetto a tutte le operazioni, quello riguardante la parte dell’abside”. Da parte di tecnici e operai coinvolti, nel corso dei mesi si è vista davvero un’encomiabile velocità accompagnata da grande accuratezza nell’esecuzione dei lavori di recupero che erano partiti il 25 febbraio scorso. Nessun intoppo o sgradita sorpresa si sono frapposti da ostacolo al cantiere che ha potuto procedere spedito e nel rispetto del cronoprogramma stabilito. “La struttura – ricorda don Marco- si è rivelata solida in alcune parti, mentre nelle parti lesionate, gli interventi realizzati sono avvenuti in modo preciso e, utilizzando tecniche innovative, sicuramente al meglio del risultato. E’ un piacere grande poter dire di essere arrivati alla fase conclusiva e sempre con un carico di attesa e di speranza rivolto in avanti al giorno importantissimo della riapertura”.
FB IMG 1568898036449
Dovuta proprio alla concomitanza delle operazioni di smontaggio e rimontaggio dei ponteggi e al resto delle complesse operazioni che dovranno essere eseguite, la chiusura al traffico veicolare disposta da qualche tempo su via Parisani  “ Lo ha richiesto l’importanza dell’intervento e la necessità dell’assoluta sicurezza di chi vi lavora- spiega il parroco- Per permettere agli operai di lavorare in modo agevole e sicuro si è addirittura neco necessaria la predisposizione di un ascensore esterno al campanile per cui, la misura del blocco stradale era assolutamente indispensabile”.
Gli occhi del parroco di San Venanzio, si illuminano ogni qual volta riesce a liberarsi anche la più piccola parte della chiesa,  rivelando quello che è stato fatto per riconsegnarla più forte e più bella di prima. E’ come uno sgomberare la mente da tanti pesi che hanno gravato per mesi; ogni volta, c’è come un cenno d’intesa con chi dall’altra parte ha impiegato le sue forze. Con l’intero staff di tecnici e maestranze, del resto  si è creato un bellissimo legame d’amicizia. L’inaugurazione del restauro della chiesa è fissata per domenica 15 dicembre, prevedibilmente nel pomeriggio, anche se l’orario deve essere ancora stabilito.
Vivremo in maniera solenne la riapertura del grande portone della Basilica e attenderemo con emozione il suono delle campane che non sentiamo più da 3 anni. Con noi sarà il Cavalier Giovanni Arvedi, benefattore che ha reso possibile il riappropriarci della basilica dedicata al patrono e col nostro arcivescovo Francesco che dal suo arrivo e in tutti questi mesi ci ha fortemente sostenuti saranno presenti tanti nostri amici a cominciare dal Vescovo Antonio Napolioni e quanti hanno decisamente voluto la riapertura di San Venanzio. In città saranno numerose altre personalità, della cui presenza stiamo attendendo conferma”. 

cc
FB IMG 1568898031348

L'impegno di Andrea Bocelli per la scuola di musica di Camerino arriva in Senato. E’ per il prossimo 5 ottobre alle 11:00, infatti, l'appuntamento nell'aula di Palazzo Madama con l'evento dal titolo: "La voce del cuore: musica per Camerino" che vedrà la straordinaria partecipazione di Andrea Bocelli, accompagnato dalla voce del figlio Matteo e di altri musicisti.
Il concerto avrà lo scopo benefico di raccogliere fondi destinati alla ricostruzione dell'Accademia Musicale di Camerino.
Nelle pagine del sito del Senato si può già scoprire come acquistare i biglietti per partecipare all'iniziativa e sostenere la ricostruzione della scuola.

Ma l'impegno della ABF non finisce qui: anche il Pisa Sporting Club è scesa in campo al fianco della Andrea Bocelli Foundation sostenendo una raccolta fondi. Nella gara contro la Cremonese, in programma domenica scorsa all’Arena Garibaldi, e in occasione della trasferta di Verona per la sfida con il Chievo, il Pisa apporrà infatti il logo della Andrea Bocelli Foundation sulle proprie maglie per spingere il più possibile il progetto mirato a restituire una struttura funzionale, sicura e sostenibile a beneficio di oltre 160 studenti che dopo il terremoto sono stati costretti a fare lezioni in un container e che assumerà un ruolo ancora più significativo per il territorio. 

GS
L'ammnistrazione comunale di Camerino incontra la cittadinanza per parlare di ricostruzione. Un'assemblea pubblica è in programma per mercoledì prossimo 25 settembre con inzio alle ore 18.00 presso l'Aula Magna del nuovo Polo d'Informatica in via Madonna delle Carceri. 
Voluto dal sindaco Sandro Sborgia per confrontarsi direttamente con la cittadinanza, l'incontro rappresenterà anche un'utile occasione per esporre alla popolazione la situazione della città, a tre anni di distanza dal sisma.
Tema centrale dell'assemblea sarà quello degli aggregati e consorzi con la presentazione della modulistica per la manifestazione d’interesse e per la formazione di “aggregati edilizi” tra più proprietà immobiliari, in modo da sottoporle ad intervento unitario nella fase di ricostruzione. 
cc
“A tutti gli studenti e alle loro famiglie rivolgo il mio più sincero saluto e augurio per un proficuo anno scolastico “. Così il sindaco di Camerino Sandro Sborgia, nell’imminenza dell’avvio delle lezioni negli Istituti di ogni ordine e grado del territorio comunale. “ Ai dirigenti scolastici e a tutti gli insegnanti - dichiara il sindaco a nome di tutta l'amministrazione- auguriamo un buon lavoro, sicuri di poter fare affidamento sulla professionalità e la grande dedizione con cui affronteranno questo nuovo percorso. Un caro saluto anche a tutto il personale ausiliario e non docente che ringraziamo per la loro attività di supporto e di collaborazione, affinché ogni plesso scolastico possa funzionare al meglio”. Proprio in considerazione del maggiore afflusso di mezzi che, all’orario di inizio e fine lezioni, si concentrerà nelle zone in prossimità delle sede scolastiche, il Comando di polizia Municipale ha provveduto ad alcune modifiche della viabilità.
In particolare, per quanto riguarda l’area delle Scuole Primarie di Via Medici, nelle fasce orarie di entrata e uscita degli alunni (8-8,45/12-12,45/16-16,45) la circolazione in via Medici non sarà consentita. Lungo la stessa via è vietata anche la sosta, fatta eccezione per le aree adibite a parcheggio.
Riguardo all’area del Polo provinciale dei Licei e Istituti tecnici (via Madonna delle Carceri-San Paolo), dalle ore 7 alle ore 14,00 è vietata la sosta nel piazzale davanti al nuovo accesso realizzato a valle del complesso scolastico, piazzale che resterà riservato alla sosta degli autobus per la salita e discesa degli studenti.

Il personale della scuola potrà continuare ad accedere alla sede da Via Ottaviani e avrà la possibilità di sostare senza alcuna limitazione anche nel piazzale superiore adiacente al Centro Sociale “San Paolo”, fino alla data d'apertura lavori nel cantiere della nuova struttura scolastica del Betti.
cc
Grande successo per lo spettacolo " Armonicamente" andato in scena all'auditorium Benedetto XIII in occasione dell'avvio della nuova stagione teatrale di Camerino. Un pubblico numeroso e calorosissimo, ha tributato applausi ad ogni scena della serata, originale intreccio tra musical e fisarmoniche che, in maniera emozionante, ha raccontato di due realtà completamente marchigiane: la storica fisarmonica di Castelfidardo e La Compagnia della Rancia di Tolentino. L'evento ha rappresentato una delle tappe del progetto  "Marche in vita- Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma" realizzato in collaborazione con MiBAc, Regione Marche, AMAT e CMS, Consorzio Marche Spettacolo. Prima dell'inizio,  l'assessore alla cultura Giovanna Sartori, ha illustrato nel dettaglio gli appuntamenti della nuova stagione teatrale di Camerino che, da dicembre a marzo 2020, andranno a comporre un cartellone vario e accattivante, in grado di essere apprezzato da un pubblico eterogeneo. 
IMG 20190913 220749
E' così che "Armonicamente" ha preso vita: tra luci e coloratissimi costumi di scena, le note malinconiche e vibranti dei tasti si sono accompagnate con eleganza al repertorio del teatro musicale della celebre compagnia tolentinate, fondata  da Saverio Marconi nel 1983. Sul palco i talentuosi fisarmonicisti dell'Associazione culturale "Gervasio Marcosignori" e i bravissimi giovani diplomati del corso per Performer di Musical Teathre. Iniziando da Grease, gli impeccabili assaggi di musical hanno attraversato La piccola bottega degli orrori ,Tutti insieme appassionatamente, Hello Dolly, Jesus Christ Superstar, Pinocchio, raccogliendo applausi e consensi ad ogni uscita. Bellissimo l'impianto coreografico, emozionante l'atmosfera restituita dallo spettacolo, sia nella parte del teatro musicale abbinata all'abilità dei fisarmonicisti, sia nei pezzi assolo eseguiti alla fisarmonica che hanno fatto da spunto per narrarne l'evoluzione, dall'organetto allo strumento elettronico. Molto apprezzata l'esecuzione di brani tratti dal repertorio del grande Gervasio Marcosignori, insignito dell'oscar mondiale della Fisarmonica e il cui nome, ha scelto di portare avanti l'associazione di Castelfidardo nata nel 2013. Prossima tappa di "Armonicamente" quella di martedì 17 settembre al Teatro Alaleona di Montegiorgio, per chiudere poi a Castelfidardo mercoledì 18 settembre dal palcoscenico del Teatro Astra. 
cc


Sul prossimo numero del settimanale Appennino Camerte , l'approfondimento dedicato alla stagione teatrale 2019/2020

Nella foto, il regista Saverio Marconi e alcune delle giovani protagoniste dello spettacolo
IMG 20190913 230536
 
 

A Camerino, altre famiglie possono tornare nella loro casa.  Il sindaco di Camerino, Sandro Sborgia, ha firmato la revoca delle ordinanze con le quali erano stati dichiarati inagibili tre edifici; si tratta di un condominio di  viale Giacomo Leopardi, di un’abitazione della località San Marcello e di un altro immobile della località Polverina. Oggetto di interventi definitivi di rafforzamento locale e riparazione danni, con la revoca dell'inagibilità disposta dal sindaco, possono tornare perfettamente fruibili dalle 5 famiglie che vi abitavano prima del sisma.

Procede, intanto, l’iter per la realizzazione della nuova sede temporanea degli uffici comunali. Nell'area di Vallicelle B, individuata per la realizzazione della struttura  e occupata finora dai containers a noleggio che ultimamente ospitavano studenti, si sta procedendo alla rimozione dei moduli.  Per gli  studenti universitari che li occupavano, sono stati messi a disposizione altri alloggi di proprietà dell’Ateneo.
cc

Nella foto, l'area dove sorgerà la nuova sede temporanea degli uffici comunali
Larea Vallicelle B 2
Soggiorno in Cina per una cinquantina di  ragazzi dei licei sportivo e linguistico di Camerino. La storia di lunga amicizia e il positivo intreccio di relazioni tra i giovani dei Licei Varano e i ragazzi della  Taicang Experimental Middle School China ,continua e si rafforza sempre più, anche grazie all'accordo stretto un anno fa .

" Il viaggio in Cina , per ora, vede coinvolti in particolare gli studenti delle terze e quarte classi dei licei linguistico e sportivo -spiega il dirigente Francesco Rosati- In realtà,  tutto nasce nel 2018 e forse anche un po' prima. In sintesi, ci siamo inseriti in una parner ship tra  il Comune di Macerata, la provincia di Macerata e la regione cinese di Jiangsu nella quale si trova Shanghai. Da lì il gemellaggio tra Macerata e Taicang, città di un milione di abitanti vicina a Shanghai, finalizzato alla promozione dei territori e della cultura maceratese in Cina.
   Essendo Taicang ricca di scuole- continua il dirigente- i Licei di Camerino si sono inseriti in questo progetto con la volontà di creare rapporti con una scuola cinese, per capire qual è il funzionamento delle scuole cinesi e cercare di instaurare un gemellaggio capace di entrare proprio nei particolari e nel dettaglio della vita scolastica degli studenti .
Di seguito - spiega ancora Rosati-, esattamente un anno fa, due docenti di scienze motorie e sportive dell'Istituto Varano sono andati in Cina, inviati da me alla Taicang Experimental Middle School e hanno firmato un reciproco accordo che si  è poi concretizzato nell'invio di circa 50 studenti presso la loro scuola.

gruppo

Il programma che gli studenti stanno realizzando è di vero e proprio scambio, nel senso che i nostri ragazzi del linguistico tengono delle lezioni di inglese ai ragazzi cinesi e, viceversa, ricevono da loro lezioni di cinese,lingua che peraltro viene studiata da noi per alcune classi. Quanto ai ragazzi del liceo sportivo, lo scambio è invece sulle discipline sportive: i nostri stanno svolgendo delle lezioni di calcio ai loro ragazzi e, viceversa, ne ricevono di sport tradizionale cinese quali tai chi e kung fu, per cui l'integrazione è davvero molto forte.
Oltre a questa attività di scambio nei settori della lingua e dello Sport -  prosegue Rosati- c'è però  anche un' immersione nella cultura cinese. Si fanno escursioni e visite guidate; sono previste una giornata a Shanghai e in alcune cittadine storiche della Provincia di Jiangsu, come pure delle intere giornate che i ragazzi trascorrono presso le famiglie cinesi.  Credo che tutto questo sia utile per capire anche gli aspetti culturali, i modi di vita, l'alimentazione e le tradizioni locali.  Insomma, una vera e propria immersione: non la classica gita turistica ma un vero e proprio soggiorno di studi presso quelli che sono diventati ormai degli amici.  Lo scambio tra di loro infatti continua attraverso i social,  si scambiano delle informazion e dei video. Una bella amicizia - conclude il preside- che ci auguriamo in futuro possa abbracciare anche persone che vivono al di fuori della scuola cinese, magari allargando la partecipazione anche alla città di Camerino, come d'altronde stanno facendo le scuole di Macerata con il comune, che è partner attivo".
CC

La tradizione delle fisarmoniche e le canzoni più belle del teatro musicale  protagoniste di "Armonicamente" a Camerino. L'evento andrà in scena all’Auditorium Benedetto XIII, venerdì 13 settembre alle ore 21  Sul palco la Compagnia della Rancia e l’Associazione Culturale Gervasio Marcosignori per una serata ad ingresso libero inserita nel progetto Marche In Vita, lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma. L'elegante bianco e nero dei tasti delle fisarmoniche si accende di luci e colori e accompagna i brani più celebri del repertorio del teatro musicale da La Piccola Bottega degli Orrori a Pinocchio, passando per Tutti insieme appassionatamente, Hello, Dolly!, Jesus Christ Superstar, Cabaret e A Chorus Line, iniziando dall’intramontabile Grease. 
Un evento di sicuro impatto emotivo e che tra l'altro farà da bellissima cornice alla presentazione della nuova stagione teatrale della città. Ad illustrarne nel dettaglio programma e contenuti artistici, saranno l'assessore alla Cultura  Giovanna Sartori e il direttore di AMAT Gilberto Santini. Un cartellone che, a quel che si dice, sarà in grado di emozionare e divertire. Annunciati cinque spettacoli in abbonamento e, due rappresentazioni fuori cartellone. 
cc da comunicato


Pagina 1 di 52

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo