Saldi estivi posticipati. I commercianti tirano un sospiro di sollievo

Sabato, 16 Maggio 2020 11:22 | Letto 393 volte   Clicca per ascolare il testo Saldi estivi posticipati. I commercianti tirano un sospiro di sollievo Arrivata la risposta, da parte della Regione, anche alla preoccupazione dei commercianti che riguardava i saldi di fine stagione.Dopo il lockdown, infatti, i commercianti sono pronti a ripartire, pur consapevoli che gli affari non saranno come avevano previsto prima della pandemia e anche lo spauracchio dei saldi che sarebbe cominciato a luglio è stato posticipato al mese successivo.Ad annunciarlo è la Regione Marche che spiega come Per il solo 2020 potranno essere effettuati dal 1° agosto al 15 ottobre. Lo ha stabilito la Giunta regionale che ha modificato la precedente delibera dove veniva indicato il periodo “4 luglio – 1° settembre”. La decisione è stata presa per “rispondere alle richieste avanzate dalle associazioni di categoria - spiega l’assessore al Commercio, Manuela Bora – Il posticipo si è reso necessario a causa dell’emergenza epidemiologica che ha costretto tutte le imprese commerciali, a eccezione di quelle alimentari, a sospendere l’attività per oltre due mesi, creando danni economici notevoli. Come Regione veniamo incontro alle esigenze degli operatori commerciali e a quelle dei consumatori, ugualmente penalizzati dal lockdown. I saldi sono stati quindi collocati in un periodo che, auspichiamo, nella massima sicurezza, possa vedere una ripresa delle attività commerciali e delle vendite. Confidiamo che la decisione contribuisca a recuperare una normalità economica, pesantemente compromessa dal Coronavirus”. Il periodo è stato individuato a livello di Conferenza delle Regioni, su sollecitazione della Regione Marche che coordina la Commissione attività produttive e dove si è stabilito il mantenimento della data unica su tutto il territorio nazionale.GS
Arrivata la risposta, da parte della Regione, anche alla preoccupazione dei commercianti che riguardava i saldi di fine stagione.
Dopo il lockdown, infatti, i commercianti sono pronti a ripartire, pur consapevoli che gli affari non saranno come avevano previsto prima della pandemia e anche lo 'spauracchio' dei saldi che sarebbe cominciato a luglio è stato posticipato al mese successivo.
Ad annunciarlo è la Regione Marche che spiega come "Per il solo 2020 potranno essere effettuati dal 1° agosto al 15 ottobre".
Lo ha stabilito la Giunta regionale che ha modificato la precedente delibera dove veniva indicato il periodo “4 luglio – 1° settembre”. La decisione è stata presa per “rispondere alle richieste avanzate dalle associazioni di categoria - spiega l’assessore al Commercio, Manuela Bora – Il posticipo si è reso necessario a causa dell’emergenza epidemiologica che ha costretto tutte le imprese commerciali, a eccezione di quelle alimentari, a sospendere l’attività per oltre due mesi, creando danni economici notevoli. Come Regione veniamo incontro alle esigenze degli operatori commerciali e a quelle dei consumatori, ugualmente penalizzati dal lockdown. I saldi sono stati quindi collocati in un periodo che, auspichiamo, nella massima sicurezza, possa vedere una ripresa delle attività commerciali e delle vendite. Confidiamo che la decisione contribuisca a recuperare una normalità economica, pesantemente compromessa dal Coronavirus”.
Il periodo è stato individuato a livello di Conferenza delle Regioni, su sollecitazione della Regione Marche che coordina la Commissione attività produttive e dove si è stabilito il mantenimento della data unica su tutto il territorio nazionale.

GS

Letto 393 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo