Una sala polivalente per l'area Sae della frazione di Nocria

Mercoledì, 23 Settembre 2020 18:17 | Letto 511 volte   Clicca per ascolare il testo Una sala polivalente per l'area Sae della frazione di Nocria Una nuova sala polivalente si appresta ad essere inaugurata nel Comune di Castelsantangelo sul Nera. Dopo la struttura inaugurata un anno fa nella frazione di Gualdo e andata ad aggiungersi a quella già presente nell’Area Sae capoluogo “Amici del Trentino”, questa volta sarà l’Area Sae della frazione di Nocria ad essere destinataria di un ulteriore gesto di grande solidarietà, realizzato con il contributo dei Comuni e dei volontari di Protezione Civile dei 7 Comuni del distretto del Cormor  in provincia di Udine e con il concreto apporto della Regione Friuli Venezia Giulia. L’inaugurazione del nuovo centro polivalente è prevista questo giovedì 24 settembre alle ore 11.00. Si realizza pertanto quello che è sempre stato il desiderio del sindaco Mauro Falcucci e dell’intera amministrazione: mantenere vivo lo spirito di comunità in ogni villaggio Sae del comprensorio comunale. “E’ proprio quello che auspicavamo- afferma Mauro Falcucci-. Abbiamo visto che l’aggregazione è importantissima. I cittadini sono contenti perché riescono ogni tanto a riunirsi, a vedere la televisione insieme, magari fare una partita a carte. Questi luoghi di comunità sono indispensabili, in quanto le dimensioni molto ridotte delle casette consentono solo a due o tre persone di stare insieme. Sono già arrivati i volontari dei sette Comuni e per il taglio del nastro sarà presente il vice presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nonché assessore alla protezione civile.  Quella di Nocria sarà pertanto la terza e ultima sala polifunzionale dei tre villaggi che abbiamo qui a Castelsantangelo sul Nera. Le altre aree sono già dotate di questi centri dei quali abbiamo avuto modo di sperimentare quanto siano indispensabili per lenire le sofferenze di isolamento di chi purtroppo ha poco da fare. La solidarietà continua ancora a farsi sentire e a dare una mano a questi territori feriti- sottolinea il primo cittadino- Questo ulteriore gesto testimonia concretamente che la memoria degli italiani non dimentica e – conclude Falcucci – auspichiamo che questa tenacia di memoria e di solidarietà permanga anche in chi ci sta governando e speriamo che ci sia questo ulteriore passaggio e questo cambio di passo tanto auspicato. Noi andiamo avanti per la nostra strada per raggiungere lobiettivo di pianificare e dopo cominciare a ricostruire secondo i tempi che si renderanno necessari”.c.c.
Una nuova sala polivalente si appresta ad essere inaugurata nel Comune di Castelsantangelo sul Nera. Dopo la struttura inaugurata un anno fa nella frazione di Gualdo e andata ad aggiungersi a quella già presente nell’Area Sae capoluogo “Amici del Trentino”, questa volta sarà l’Area Sae della frazione di Nocria ad essere destinataria di un ulteriore gesto di grande solidarietà, realizzato con il contributo dei Comuni e dei volontari di Protezione Civile dei 7 Comuni del distretto del Cormor  in provincia di Udine e con il concreto apporto della Regione Friuli Venezia Giulia.
L’inaugurazione del nuovo centro polivalente è prevista questo giovedì 24 settembre alle ore 11.00.
Si realizza pertanto quello che è sempre stato il desiderio del sindaco Mauro Falcucci e dell’intera amministrazione: mantenere vivo lo spirito di comunità in ogni villaggio Sae del comprensorio comunale.
“E’ proprio quello che auspicavamo- afferma Mauro Falcucci-. Abbiamo visto che l’aggregazione è importantissima. I cittadini sono contenti perché riescono ogni tanto a riunirsi, a vedere la televisione insieme, magari fare una partita a carte. Questi luoghi di comunità sono indispensabili, in quanto le dimensioni molto ridotte delle casette consentono solo a due o tre persone di stare insieme. Sono già arrivati i volontari dei sette Comuni e per il taglio del nastro sarà presente il vice presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nonché assessore alla protezione civile.  Quella di Nocria sarà pertanto la terza e ultima sala polifunzionale dei tre villaggi che abbiamo qui a Castelsantangelo sul Nera. Le altre aree sono già dotate di questi centri dei quali abbiamo avuto modo di sperimentare quanto siano indispensabili per lenire le sofferenze di isolamento di chi purtroppo ha poco da fare. La solidarietà continua ancora a farsi sentire e a dare una mano a questi territori feriti- sottolinea il primo cittadino- Questo ulteriore gesto testimonia concretamente che la memoria degli italiani non dimentica e – conclude Falcucci – auspichiamo che questa tenacia di memoria e di solidarietà permanga anche in chi ci sta governando e speriamo che ci sia questo ulteriore passaggio e questo cambio di passo tanto auspicato. Noi andiamo avanti per la nostra strada per raggiungere l'obiettivo di pianificare e dopo cominciare a ricostruire secondo i tempi che si renderanno necessari”.
c.c.

Letto 511 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo