Parcheggi Tolentino, Sileoni: "È stato creato un deserto in centro storico"

Venerdì, 28 Maggio 2021 13:13 | Letto 1498 volte   Clicca per ascolare il testo Parcheggi Tolentino, Sileoni: "È stato creato un deserto in centro storico" Grazie per aver creato un deserto al centro di Tolentino.È un ringraziamento al vetriolo quello che Domenico Sileoni, titolare dellOsteria San Nicola in centro città, ha postato su Facebook, accompagnato dalle foto dei parcheggi che nellultimo periodo sono diventati a pagamento per via del nuovo piano cittadino.Questo cambiamento - denuncia - è stato fatto in un momento storico sbagliato. A mio avviso sarebbe stato necessario attendere la ricostruzione del centro; in quel caso alle persone avrebbe pesato di meno pagare la sosta per le bellezze da vedere. Ma in questo momento, in cui allemergenza post sisma si aggiunge anche la pandemia, è stata la mazzata finale al cuore della città che si sta volutamente delocalizzando.Nel mirino del ristoratore anche gli abbonamenti gratuiti rilasciati dal Comune ai residenti del centro storico senza garage: Ne sono stati rilasciati circa 500 - dice  Sileoni - e questo comporta loccupazione dei parcheggi per giornate intere, senza che venga mai spostata lauto. Per gli abitanti dei Comuni vicini invece, non coviene proprio più venire in centro e quindi la conseguenza degli stalli vuoti.E vedere gli stalli vuoti, secondo Sileoni, compromette lappetibilità del centro: Anche chi è costretto a parcheggiare in prossimità del cuore cittadino - dice - trova soluzioni temporanee in periferia. Bisogna anche dire che 1.20 euro lora per la zona rossa è davvero tanto: basti pensare che a Macerata, sotto ai Cancelli, con 3 euro si sosta tutto il giorno.Una nota anche per la prima mezzora gratuita, non disponibile in tutte le zone della città: Costringe i cittadini a fare il biglietto per prendersi un caffè e non so quanto questo invogli lautomobilista.Secondo Sileoni il nuovo piano parcheggi è stato la pietra tombale per il centro che si stava già spopolando enormemente. A questo - prosegue - si aggiunge un clima politico che non permette il confronto. Con questa maggioranza - dice - è davvero impossibile esporre la propria opinione senza incappare in offese ed attacchi personali.
"Grazie per aver creato un deserto al centro di Tolentino".
È un ringraziamento al vetriolo quello che Domenico Sileoni, titolare dell'Osteria San Nicola in centro città, ha postato su Facebook, accompagnato dalle foto dei parcheggi che nell'ultimo periodo sono diventati a pagamento per via del nuovo piano cittadino.
"Questo cambiamento - denuncia - è stato fatto in un momento storico sbagliato. A mio avviso sarebbe stato necessario attendere la ricostruzione del centro; in quel caso alle persone avrebbe pesato di meno pagare la sosta per le bellezze da vedere. Ma in questo momento, in cui all'emergenza post sisma si aggiunge anche la pandemia, è stata la mazzata finale al cuore della città che si sta volutamente delocalizzando".
Nel mirino del ristoratore anche gli abbonamenti gratuiti rilasciati dal Comune ai residenti del centro storico senza garage: "Ne sono stati rilasciati circa 500 - dice  Sileoni - e questo comporta l'occupazione dei parcheggi per giornate intere, senza che venga mai spostata l'auto. Per gli abitanti dei Comuni vicini invece, non coviene proprio più venire in centro e quindi la conseguenza degli stalli vuoti".
E vedere gli stalli vuoti, secondo Sileoni, compromette l'appetibilità del centro: "Anche chi è costretto a parcheggiare in prossimità del cuore cittadino - dice - trova soluzioni temporanee in periferia. Bisogna anche dire che 1.20 euro l'ora per la zona rossa è davvero tanto: basti pensare che a Macerata, sotto ai Cancelli, con 3 euro si sosta tutto il giorno".
Una nota anche per la prima mezz'ora gratuita, non disponibile in tutte le zone della città: "Costringe i cittadini a fare il biglietto per prendersi un caffè e non so quanto questo invogli l'automobilista".
Secondo Sileoni il nuovo piano parcheggi è stato "la pietra tombale per il centro che si stava già spopolando enormemente. A questo - prosegue - si aggiunge un clima politico che non permette il confronto. Con questa maggioranza - dice - è davvero impossibile esporre la propria opinione senza incappare in offese ed attacchi personali".


Letto 1498 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo