Anselmi elezionI M. s. martino

 

Monte San Martino, Massimiliano Anselmi: "Le idee e la squadra"

scritto Sabato, 04 Maggio 2019

“Radici per il futuro”. Si chiama così la lista civica numero 2 di Monte San Martino guidata da Massimiliano Anselmi. “Il nostro - dice il candidato - è un programma che nasce dopo l’ascolto dei nostri cittadini ed è stato sviluppato in sinergia con tutti i componenti della lista. Il simbolo che raffigura le tre generazioni sotto l’arco del Tornello simboleggiano proprio l’impegno rivolto sia alle radici storico-culturali che al futuro delle nuove generazioni, alle quali vogliamo assicurare le migliori condizioni per una formazione di qualità e una crescita all’interno del paese. Abbiamo costruito una squadra aperta al confronto e siamo convinti che amministrare la cosa pubblica possa tradursi in nuovo sviluppo della nostra comunità, focalizzando l’attenzione nella visione d’insieme e del futuro, generando una nuova fase politica che si rivolga a tutti i cittadini ed in particolare alle fasce di età più deboli, alla creazione di nuova occupazione, ad azioni di contrasto all’erosione demografica, al fine di operare un cambio di prospettiva che da troppo tempo si sta aspettando. L’idea fondante della nostra iniziativa - prosegue - nasce dal prendere atto delle qualità e delle caratteristiche del nostro territorio, invertendo la scala dei valori economico - sociali che ci ha visti marginali nel modello di sviluppo fino ad ora dominante. Siamo convinti che le nostre peculiarità possono essere le carte vincenti in un nuovo sistema di crescita basato su: paesaggio, cultura, istruzione, arte, turismo, agricoltura e sostenibilità ambientale delle attività economiche pubbliche e private”. Quattro le macro-aree che compongono il programma: “La principale - dice Massimiliano Anselmi - è quella relativa allo sviluppo socioeconomico perché noi crediamo che per non far morire un territorio sia necessario investirci. Per questo bisogna attrarre risorse da fondi europei, da investimenti pubblici e privati, per creare nuovi posti di lavoro. La seconda priorità è legata al turismo che porta all’incremento di altre attività e maggiori ingressi nelle casse del Comune che si possono investire nel sociale. Vorremmo incentivare le famiglie a restare nel territorio - aggiunge - . Attenzione particolare poi all’ambiente con una già funzionale e funzionante raccolta differenziata da ristrutturare per aumentare la percentuale di riciclo. Un occhio di riguardo sarà rivolto al risparmio energetico. Anch’esso, se fatto con investimenti mirati, porterà ad avere introiti sostanziali all’interno delle casse dell’ente. Vogliamo investire nelle associazioni, vera vetrina del nostro territorio. Per questo motivo le quattro macro-aree del nostro programma sono tutte legate fra loro. La viabilità - conclude - merita un punto particolare, legato al mantenimento delle strade per evitare i disagi che ogni giorno ognuno di noi è costretto a vivere”. A sostenere Massimiliano Anselmi, saranno Gabriele Anselmi, Domenico Barchetta, Marco Callegaro, Jacopo Ciarrocchi, Albino Frattari, Cristiano Mattiacci, Maria Cristina Millozzi e Paolo Paciaroni.

GS

  Clicca per ascolare il testo Monte San Martino, Massimiliano Anselmi: "Le idee e la squadra" scritto Sabato, 04 Maggio 2019 “Radici per il futuro”. Si chiama così la lista civica numero 2 di Monte San Martino guidata da Massimiliano Anselmi. “Il nostro - dice il candidato - è un programma che nasce dopo l’ascolto dei nostri cittadini ed è stato sviluppato in sinergia con tutti i componenti della lista. Il simbolo che raffigura le tre generazioni sotto l’arco del Tornello simboleggiano proprio l’impegno rivolto sia alle radici storico-culturali che al futuro delle nuove generazioni, alle quali vogliamo assicurare le migliori condizioni per una formazione di qualità e una crescita all’interno del paese. Abbiamo costruito una squadra aperta al confronto e siamo convinti che amministrare la cosa pubblica possa tradursi in nuovo sviluppo della nostra comunità, focalizzando l’attenzione nella visione d’insieme e del futuro, generando una nuova fase politica che si rivolga a tutti i cittadini ed in particolare alle fasce di età più deboli, alla creazione di nuova occupazione, ad azioni di contrasto all’erosione demografica, al fine di operare un cambio di prospettiva che da troppo tempo si sta aspettando. L’idea fondante della nostra iniziativa - prosegue - nasce dal prendere atto delle qualità e delle caratteristiche del nostro territorio, invertendo la scala dei valori economico - sociali che ci ha visti marginali nel modello di sviluppo fino ad ora dominante. Siamo convinti che le nostre peculiarità possono essere le carte vincenti in un nuovo sistema di crescita basato su: paesaggio, cultura, istruzione, arte, turismo, agricoltura e sostenibilità ambientale delle attività economiche pubbliche e private”. Quattro le macro-aree che compongono il programma: “La principale - dice Massimiliano Anselmi - è quella relativa allo sviluppo socioeconomico perché noi crediamo che per non far morire un territorio sia necessario investirci. Per questo bisogna attrarre risorse da fondi europei, da investimenti pubblici e privati, per creare nuovi posti di lavoro. La seconda priorità è legata al turismo che porta all’incremento di altre attività e maggiori ingressi nelle casse del Comune che si possono investire nel sociale. Vorremmo incentivare le famiglie a restare nel territorio - aggiunge - . Attenzione particolare poi all’ambiente con una già funzionale e funzionante raccolta differenziata da ristrutturare per aumentare la percentuale di riciclo. Un occhio di riguardo sarà rivolto al risparmio energetico. Anch’esso, se fatto con investimenti mirati, porterà ad avere introiti sostanziali all’interno delle casse dell’ente. Vogliamo investire nelle associazioni, vera vetrina del nostro territorio. Per questo motivo le quattro macro-aree del nostro programma sono tutte legate fra loro. La viabilità - conclude - merita un punto particolare, legato al mantenimento delle strade per evitare i disagi che ogni giorno ognuno di noi è costretto a vivere”. A sostenere Massimiliano Anselmi, saranno Gabriele Anselmi, Domenico Barchetta, Marco Callegaro, Jacopo Ciarrocchi, Albino Frattari, Cristiano Mattiacci, Maria Cristina Millozzi e Paolo Paciaroni. GS

682 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo