banner taverna 2021

Notizie di politica nelle Marche
Emergenza Coronavirus Marche300 mila mascherine sono arrivate nella notte . Ad annunciarlo questa mattina , il presidente Ceriscioli: "E' la notizia che attendevamo. E' veramente un passo importante perché ci aiuta a gestire meglio l'emergenza. Sono 150 mila FFP2 di alta protezone e 150 mila chirurgiche, strumenti essenziali per chi lavora in sanità, per continuare a offrire assistenza. Ora attendiamo altro materiale ".
Altre forniture erano arrivate nei giorni scorsi ma i dispositivi non erano certificati e dunque non avrebbero potuto essere utilizzati da medici e infermieri per proteggersi efficacemente dal contagio. L'appello del Governatore dunque ha sortito l'effetto e questa notte si è concretizzato con un consistente arrivo. Altra emergenza sanitaria che ci si augura ora di riuscire ad arginare quella dei ventilatori assisititi. Ne servono 38 per potenziare i reparti di terapia intensiva e dovrebbero arrivare oggi dalla Protezione Civile.
Sul fronte del bilancio dei contagi,l'aggiornamento alle 9 di questa mattina dice che  in un giorno sono saliti a 127 i casi postivi registrati, su un totale di 312 campioni testati 
Quanto alla progressione del contagio nelle Marche, su 3494 campioni totali testati, i positivi a questa mattina erano 1354.

C.C. 

IMG 20200317 WA0003

IMG 20200317 WA0004


IMG 20200317 WA0002


Pubblicato in Politica
Nuova sfida benefica per la Fondazione Bocelli  che scende in campo per sostenere il Covid Hospital di Camerino. Un gesto che ancora una volta non può che commuovere e testimoniare la grande sensibilità del Maestro Andrea Bocelli e della sua straordinaria famiglia, sempre a servizio delle situazioni di disagio e di difficoltà, in Italia e in tutto il mondo. A Camerino ABF sta già realizzando la nuova Accademia della Musica i cui lavori procedono alacremente nell'area di Fonte San Venanzio; altri due interventi hanno già visto protagonista la Fondazione, con una raccolta fondi che ha portato a consegnare due scuole a Sarnano e Muccia, in segno di grande solidarietà e per venire incontro alle esigenze d'istruzione scolastica  compromesse dal terremoto del 2016. 
La Fondazione ha scelto ora di sostenere l'Ospedale di Camerino che nelle Marche è una delle strutture scelte per il ricovero dei malati di Covid-19 mettendosi dunque nuovamente "al servizio per offrire supporto concreto a coloro che in prima linea sono chiamati a proteggerci e curarci. L'obiettivo è quello di raccogliere fondi utili all'acquisto di materiale sanitario per la gestione dell'emergenza".  Un nuovo intervento solidale e bellissimo che testimonia il legame di vicinanza e il sostegno di ABF a tutta la comunità.

Le donazioni possono essere effettuate attraverso la piattaforma https://www.gofundme.com/f/wk67wc-abfxcamerino oppure contattando direttamente la "Andrea Bocelli Foundation" così da conoscere ulteriori modalità di supporto, scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. 
C.C.

FB IMG 1584381535468
Pubblicato in Politica
A Camerino, l'avvenuta trasformazione dell'ospedale cittadino in Covid Hospital, ha comportato una nuova organizzazione dei servizi sanitari che prevedono in particolare l’ambulatorio prelievi, attivo nella struttura del Distretto di Camerino e nella sede Avis per due giorni a settimana, martedì e venerdì.
Negli stessi giorni sarà attivo anche l’ambulatorio TAO. Resta inoltre operativo il Pronto soccorso dell’Ospedale di Camerino, che prevede un percorso differenziato rispetto agli altri con Radiologia dedicata, un ecografo e un apparecchio radiologico portatile.
IMG 20200316 175923
Estesa nel frattempo  anche alle frazioni la sanificazione ed igienizzazione delle strade che l'amministrazione comunale ha concordato con il Cosmari.
Lo ha comunicato il sindaco di Camerino Sandro Sborgia: " Il Cosmari- riferisce il primo cittadino-ha già intensificato il lavoro delle spazzatrici utilizzando anche prodotti a base di cloro e procederà alla sanificazione delle strade che si svolgerà nella sera tra mercoledi e giovedì. Abbiamo chiesto ,e ci è stato assicurato, che lo stesso servizio verrà fatto anche nelle frazioni".  
C.C.
Pubblicato in Politica
Il sindaco Sandro Sborgia, insieme all'assessore alla sanità Stefano Sfascia e al consigliere Riccardo Pennesi, ha consegnato  questa mattina 100 mascherine all'ospedale di Camerino.

Un dono reso possibile anche grazie alla disponibilità della società Contram che ha aiutato a reperirle effettuando il viaggio in Olanda e adoperandosi dunque perchè tutta l'azione andasse a buon fine raggiungendo la città di Camerino.

FB IMG 1584353340617
" Proprio poco fa - afferma il sindaco Sandro Sborgia- abbiamo provveduto a consegnare questo strumento di protezione giunto a buon fine attraverso l'aiuto di Contram S.P.A. E' destinato ai reparti ospedalieri e quindi al personale che sta operando all'interno del presidio sanitario di Camerino. Ne abbiamo avvertito la direzione sanitaria ed è in atto la validazione per la verifica di conformità delle mascherine che credo già in matinata possano essere distribuite ai reparti".

Tanti i gesti di solidarietà e di vicinanza che in queste ore stanno raggiungendo il presidio ospedaliero di Camerino riconvertito in Covid- Hospital.

"Siamo davvero riconoscenti a tutti per questa bellissima macchina solidale che si è messa in moto- commenta il primo cittadino- Dalla raccolta fondi, alla Fondazione Carima che ha acquistato un ecografo, al contributo generoso della Diocesi e dell'Arcivescovo Francesco Massara, alla vicinanza  di tanti imprenditori locali del territorio. Sapere  che le 100 mascherine che abbiamo da poco consegnate all'ospedale saranno sufficienti alla protezione del personale sanitario, solo per poco più di mezza giornata  - spiega Sborgia- può far capire il bisogno e la necessità che c'è". 

Da parte del sindaco di Camerino ancora un forte e deciso invito ad essere responsabili.

" E' il primo punto che dobbiamo tutti tenere in considerazione- sottolinea- E' essenziale essere molto rigidi nell'osservanza delle regole e nell'applicazione delle norme . E' fondamentale rimanere a casa. E' un sacrificio grandissimo ma necessario ed è l'unico rimedio e comportamento che può evitare il contagio  e ridurre la diffusione del virus. Lo dobbiamo fare assolutamente. Stringiamo i denti, rimaniamo a casa e usciamo solo se unicamente necessario. Mi raccomando al senso di responsabilità di ognuno che già sto comunque verificando nei cittadini. Di questo sono contento e orgoglioso- conclude Sborgia- Continuiamo su questa strada e miglioriamo sempre di più i nostri comportamenti. Tutti insieme dobbiamo resistere".
C.C.
Pubblicato in Politica
E' fermo e deciso l'attacco del primo cittadino di Caldarola sulla gestione dell'emergenza sanitaria.
Luca Maria Giuseppetti punta il dito contro la scelta di non avvertire i sindaci su un eventuale contagio nel proprio paese. “Il sindaco - dice - è la prima Autorità Sanitaria del suo territorio, ha il dovere di garantire l’integrità delle norme igieniche e tutelare la salute dei suoi concittadini, appare quindi assurdo che proprio il primo cittadino non venga messo a conoscenza dell’esistenza o meno, tra gli abitanti del suo Comune, di uno o più casi di Coronavirus. Non per avviare una caccia all’untore, assolutamente da escludere ed evitare - precisa - , ma per avere una situazione puntuale e attenta ed agire nel rispetto soprattutto dei tanti volontari che si stanno mettendo a disposizione dei più deboli per garantire beni di prima necessità”.

Giuseppetti, dopo aver sentito i suoi colleghi di altri Comuni toccati dal CoViD 19, ha potuto confermare quello che in un primo momento era solo un sospetto: "se c’è uno o più casi di Coronavirus in un Comune, i sindaci e gli uffici comunali non ne vengono informati, in barba al ruolo di autorità sanitaria".

Giuseppetti non ci sta e punta i piedi: “dobbiamo tutelare la salute di tutti - dice - , anche di chi va nelle case a portare farmaci e viveri, le precauzioni non sono mai abbastanza. In situazioni di contagio accertato il rispetto della privacy deve subire una deroga e il Sindaco deve sapere i nomi dei contagiati, ovviamente sarà suo dovere rispettare la segretezza dell’informazione”. E’ capitato invece, in altri Comuni del territorio, che la notizia del contagio sia arrivata per via traverse, ben poco ufficiale e non sempre attendibili, modus operandi che può creare ancora più confusione e psicosi.

Alcuni esponenti politici nazionali hanno anche presentato, su questo tema, un’interrogazione Parlamentare a dimostrazione di quanto la problematica sia sentita da molti sindaci.

GS
Pubblicato in Politica
In arrivo a Camerino 5000 mascherine dalla Cina grazie al legame con la contea di Taicang.
“Il governo di Taicang si è dimostrato  molto solidale e non solo nei nostri confronti; infatti, lo stesso numero di mascherine sarà consegnato anche agli ospedali di Civitanova Marche e di Macerata - spiega il consigliere comunale Riccardo Pennesi -.

Lo scorso 12 marzo, in risposta alla richiesta di aiuto dei medici del reparto di oncologia dell'ospedale di Macerata e dei referenti nei comuni di Camerino e Civitanova, la ViaSoccer LLC, con sede in Virginia, negli Stati Uniti, ha immediatamente agito per trovare maschere in Cina
La ViaSoccer ha creato in questi anni amicizie tra le città di Macerata e Taicang, Recanati e Xiangcheng di Suzhou ed è stata attiva nel promuovere ed organizzare gli scambi tra la provincia di MC e la regione di Suzhou. Dopo aver contattato i governi di Taicang e Xiangcheng la ViaSoccer ha anche chiamato aziende e cittadini locali a raccogliere donazioni per l'acquisto di maschere.

"È ancora difficile ottenere maschere mediche in Cina, anche se la loro situazione è stata stabilizzata. Siamo profondamente colpiti dalla gentilezza dei cinesi nel condividere le loro risorse limitate”, ha dichiarato Dario Marcolini, Vice Presidente di ViaSoccer. La ViaSoccer ha confermato di aver raccolto la prima fornitura di maschere e lavorerà sulla spedizione in Italia da lunedì, il che sarà la sfida più grande poiché molti voli per l'Italia sono stati fermati. “Speriamo che le maschere arrivino senza intoppi, una volta arrivate la ViaSoccer procederà ad informare sulla distribuzione del materiale” ha dichiarato Sue Su, presidente di ViaSoccer

ViaSoccer
"La chiamata con cui ci hanno annunciato l'arrivo delle mascherine, mi ha subito rallegrato la giornata - confessa Pennesi - Mi sento perciò di ringraziare a nome di tutta l’amministrazione comunale e della città la società ViaSoccer e in particolare il dottor Dario Marcolini e la dottoressa Sue X. Su che hanno dato avvio e costantemente  sostenuto questa collaborazione tra Comune di Camerino, Unicam e Taicang - afferma Pennesi -.
Grazie a un’amicizia nata a settembre del 2019, abbiamo mantenuto i contatti con Taicang (contea cinese che conta circa un milione di abitanti) che hada sempre  visto Camerino come una città piena di risorse e punto di riferimento di un ricco territorio montano - continua Pennesi - La nostra collaborazione è iniziata con l’interesse di Taicang per l’Università di Camerino con cui sta finalizzando una partnership riguardo un programma di studio e scambio culturale tra studenti italiani e cinesi.
Un gruppo di 25 studenti cinesi sarebbe dovuto arrivare a Camerino a febbraio, ma per ovvi motivi la loro visita alla città e all’Università è stata rinviata. Anche noi saremmo dovuti andare in Cina in questo mese per finalizzare un gemellaggio tra Camerino e Taicang che avrebbe aperto nuove porte e creato nuove prospettive per il futuro. Purtroppo abbiamo dovuto rinviare l’incontro, ma di sicuro sarà una delle prime cose che faremo terminata questa emergenza”. Un legame quello con Taicang nato già precedentemente con i Licei di Camerino. “Ancora una volta il concetto di internazionalizzazione si è dimostrato essere fondamentale. Non solo la nostra città, ma anche tutta l’Italia-  conclude Pennesi.deve assolutamente puntare allo sviluppo di nuovi “ponti” con le Nazioni estere, che in situazioni come queste, di estrema difficoltà, si sono rivelati essenziali"
C.C.







...
Pubblicato in Politica
Un tavolo istituzionale permanente composto da maggioranza e minoranza per affrontare l’emergenza Covid19. Lo chiedono i consiglieri di Radici al Futuro Gianluca Pasqui, Antonella Nalli, Roberto Lucarelli e Stefano Falcioni .

Nella lettera indirizzata al sindaco Sandro Sborgia (e per conoscenza al vescovo Massara, al rettore Pettinari, al presidente dell’Unione Montana Gentilucci, al presidente Contram Belardinelli e al capogruppo di ‘Ripartiamo’ Marassi)è scritto che “considerata l’emergenza sanitaria (pandemia da Covid 19) che ci troviamo ad affrontare, Le chiediamo di istituire (in modalità telematica) , con massima urgenza, un tavolo di lavoro costituito da maggioranza e minoranza consiliare, Università, Arcidiocesi, Unione Montana e Contram spa

Tale importantissimo strumento Istituzionale-continua la missiva -dovrà iniziare a programmare, attingendo anche dal bilancio comunale, interventi a sostegno dell’economia cittadina sia in questa fase emergenziale che successivamente ad essa al fine di accompagnare quella che, di certo, sarà una non facile ripartenza.
Siamo pronti ad avanzare proposte concrete, sin dal primo incontro- conclude la lettera- al fine di trovare una condivisione collaborativa che abbia come unico scopo il bene della nostra gente e della nostra comunità".
C.C.
Pubblicato in Politica
Ha trovato un invito incoraggiante il Comune di Belforte del Chienti per far passare tra i propri cittadini il messaggio che stare a casa, in questo periodo di emergenza, è importante. Lo è per tutti, ma da oggi, per i belfortesi ancora di più. L'amministrazione guidata dal sindaco Alessio Vita ha infatti pensato ad un contest che vede in competizione idee di riciclo creativo. nel periodo di permanenza a casa tutti i residenti possono, in famiglia, sfruttare il proprio tempo per creare qualcosa con materiale da riciclo. L'invito è di postare la foto del manufatto con l'hashtag #iorestoacasa ed il tag della pagina del Comune. Chi riceverà più like potrà salire sul podio. Al primo classificato è riservato un buono spesa di 150 euro, al secondo 100 euro e al terzo 50 euro.
Un'idea stimolante che può riunire grandi e piccini in qualcosa da fare insieme in questo periodo di emergenza. Ancora una volta, poi, l'amministrazione dimostra attenzione al green come il primo cittadino aveva già fatto in occasione del suo trentesimo compleanno. 

GS
Pubblicato in Politica
"Un gesto concreto, piccolo, ma importante per dimostrare la vicinanza agli operatori in servizio presso l’ospedale di Camerino".
Così il Segretario Regionale CISL FP Marche Paola Ticani, commenta il segnale di disponibilità, vicinanza e solidarietà ricevuto dall' Università di Camerino.
Infermiera lei stessa presso l’Ospedale di Camerino. il Segretario Regionale CISL Marche lunedì mattina consegnerà circa 70 flaconi di creme mani/viso al personale  che opera presso il presidio cittadino. Un piccolo gesto reso possibile grazie alla sensibilità dell’Università degli Studi di Camerino la quale, tramite il proprio SpinOff Recusol ha risposto prontamente alla richiesta di aiuto, donando tutte le confezioni che aveva a disposizione.

"In questo momento- afferma Paola Ticani-  la Cisl, oltre ad essere impegnata nelle opportune sedi a tutelare in tutti i modi la salute dei dipendenti, è vicina ai lavoratori anche attraverso piccole attenzioni possibili anche grazie alla sensibilità altrui. 
La rapidità con cui l’Università di Camerino ha risposto alla nostra richiesta non può che farci essere orgogliosi di appartenere a questo territorio, che pur duramente colpito dal terremoto riesce ancora a donare.
Un pensiero particolare, del quale la CISL FP Marche si fa portavoce, l’ha ricevuto dal rettore di UNICAM, Claudio Pettinari il quale ha espresso la propria vicinanza a tutti gli operatori in servizio presso la struttura ospedaliera della città
Arriverà il tempo per ulteriori ringraziamenti…..quando tutto sarà finito- conclude il Segretario Regionale CISL FP Marche-  Per ora restiamo tutti in casa, almeno chi può!
c.c.
Pubblicato in Politica
L’Amministrazione comunale di Camerino,ha deciso di devolvere l’indennità di questo mese all’Ospedale di Camerino.
“Un piccolo gesto –  spiega il sindaco Sandro Sborgia – come segno di vicinanza per tutti gli operatori sanitari che in questo momento sono impegnati per salvare le vite di coloro che sono ricoverati nel nostro nosocomio. A tutti loro rinnoviamo il nostro infinito ringraziamento e parallelamente rinnovo alla cittadinanza la raccomandazione a restare a casa. E’ un sacrificio, ma è anche un gesto di responsabilità fondamentale. Abbiamo pubblicato sul sito del Comune e sui canali social tutti i contatti degli esercizi commerciali che svolgono consegna a domicilio, quindi invito tutti a utilizzarli limitando così le uscite.
Un ringraziamento da parte nostra anche all’Arcivescovo Francesco Massara per quanto sta facendo per il territorio, ma anche al Rettore di Unicam Claudio Pettinari, a tutti i dirigenti scolastici e agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, dall’Università all’asilo nido, per il lavoro che stanno svolgendo in questi giorni con i ragazzi che sono costretti a casa- conclude il sindaco Sandro Sborgia-. C’è davvero un pensiero e un’organizzazione encomiabile da parte di ognuno di loro con lezioni skype, video e tutto ciò che possa essere utile affinchè i nostri ragazzi possano continuare, anche se in modo diverso, a studiare e seguire le lezioni”.

In accordo col Cosmari, il primo cittadino ha anche disposto la sanificazione e igienizzazione straordinaria delle strade cittadine  Le spazzatrici stanno utilizzando prodotti a base di cloro per le strade. All' igienizzazione della città  si provvederà invece mercoledì e giovedì prossimi e, in particolare, nella giornata di mercoledì le operazioni si svolgeranno dalle 21:30 alle 03:00; mentre giovedì, dalle 04:00 alle 10:30.
 
Il Comune ha anche aperto un canale Telegram per tutte le comunicazioni riguardanti la città: https://t.me/comunedicamerino

c
.c.
Pubblicato in Politica

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo