Promuovere l’alto maceratese: nasce Design Terrae

Giovedì, 11 Febbraio 2021 17:02 | Letto 584 volte   Clicca per ascolare il testo Promuovere l’alto maceratese: nasce Design Terrae “Si tratta di un progetto di rivoluzione nel territorio dell’alto maceratese. E’ un tentativo di aiutare questo territorio ad evolversi in una direzione che amiamo dire del bello, buono e benfatto.” C’è convinzione ed entusiasmo nelle parole dell’architetto Carlo De Mattia che fa parte di questo nuovo racconto del territorio, “DESIGN TERRAE di cose meravigliose e create”. “E’una idea che nasce dal solco tracciato da Franco Moschini che ha sempre investito nella sua storia imprenditoriale in questa direzione, per cui la volontà è quella di aiutare queste terre a continuare a crescere ed evolversi”. Un territorio di esperienze autentiche, legato alla fruizione di cultura contemporanea e del “paesaggio creativo” inteso come benenaturale, storico e umano. “Al centro ci sono le relazioni sociali, economiche, imprenditoriali che in questi anni hanno tanto sofferto. In questa linea di continuità tra passato e futuro, tentiamo una riconnessione che è anche sociale, perché attraverso la ricchezza delle produzioni del bello, buono e benfatto, che sia gastronomia che sia design in senso stretto, c’è in mezzo un mondo fatto di relazioni che rischiamo di perdere, c’è una ricomposizione che noi auspichiamo come portato dell’intero progetto.” Una delle principali sfide di questa nuova realtà sarà quella di connettere la dimensione locale con l’esterno. “Lo chiamiamo bridging, il tentativo di creare ponti tra alto maceratese e il resto del mondo. Noi vorremo portare qui pezzetti di mondo per arricchirci e portare fuori le istanze di cui siamo testimoni. Senza questo ponte, qualsiasi operazione rischia di rimanere sterile.Ci saranno degli eventi che durante l’anno saranno momenti di confronto e di incontro. DT guarda anche a chi è in cerca di futuro e cerca di supportarlo formandolo e accompagnandolo.” Una nuova sfida quindi per un territorio chiamato alla rinascita sia dopo il sisma che durante questo periodo di pandemia che tiene tutti noi quasi appesi ad un filo. Una occasione per far emergere anche quei talenti che nella cauta vita di provincia, faticano ad emergere. Per conoscere meglio questa nuova realtà www.designterrae.itFacebook: @designterraeETS. Barbara Olmai
“Si tratta di un progetto di rivoluzione nel territorio dell’alto maceratese. E’ un tentativo di aiutare questo territorio ad evolversi in una direzione che amiamo dire del bello, buono e benfatto.” C’è convinzione ed entusiasmo nelle parole dell’architetto Carlo De Mattia che fa parte di questo nuovo racconto del territorio, “DESIGN TERRAE di cose meravigliose e create”.

“E’una idea che nasce dal solco tracciato da Franco Moschini che ha sempre investito nella sua storia imprenditoriale in questa direzione, per cui la volontà è quella di aiutare queste terre a continuare a crescere ed evolversi”. Un territorio di esperienze autentiche, legato alla fruizione di cultura contemporanea e del “paesaggio creativo” inteso come benenaturale, storico e umano. “Al centro ci sono le relazioni sociali, economiche, imprenditoriali che in questi anni hanno tanto sofferto. In questa linea di continuità tra passato e futuro, tentiamo una riconnessione che è anche sociale, perché attraverso la ricchezza delle produzioni del bello, buono e benfatto, che sia gastronomia che sia design in senso stretto, c’è in mezzo un mondo fatto di relazioni che rischiamo di perdere, c’è una ricomposizione che noi auspichiamo come portato dell’intero progetto.”

Una delle principali sfide di questa nuova realtà sarà quella di connettere la dimensione locale con l’esterno. “Lo chiamiamo bridging, il tentativo di creare ponti tra alto maceratese e il resto del mondo. Noi vorremo portare qui pezzetti di mondo per arricchirci e portare fuori le istanze di cui siamo testimoni. Senza questo ponte, qualsiasi operazione rischia di rimanere sterile.Ci saranno degli eventi che durante l’anno saranno momenti di confronto e di incontro. DT guarda anche a chi è in cerca di futuro e cerca di supportarlo formandolo e accompagnandolo.” Una nuova sfida quindi per un territorio chiamato alla rinascita sia dopo il sisma che durante questo periodo di pandemia che tiene tutti noi quasi appesi ad un filo. Una occasione per far emergere anche quei talenti che nella cauta vita di provincia, faticano ad emergere. Per conoscere meglio questa nuova realtà www.designterrae.itFacebook: @designterraeETS.

Barbara Olmai

Letto 584 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo