Piedino elezioni COMUNALI

 

Al Benedetto XIII, 140 bambini in scena con “Alice nel paese delle meraviglie”

scritto Giovedì, 11 Aprile 2019

Il palcoscenico del Centro polifunzionale Benedetto XIII di Camerino, si appresta ad accogliere ben 140 bambini della Scuola primaria Betti. Recitazione, ballo, canto, in un crescendo di emozioni, li vedranno protagonisti del musical -spettacolo “Alice nel paese delle meraviglie”, in programma  nella serata di mercoledì 17 aprile all’auditorium Benedetto XIII. Uno spettacolo che per qualcuno segna il passaggio alla scuola secondaria di primo grado e che per tutti, vuol essere un segnale di forza e volontà per un ritorno alla normalità. E’ attraverso il linguaggio teatrale che dirigente scolastico, maestre e bambini, hanno inteso veicolare messaggi forti di rinascita, invitando la cittadinanza tutta a condividerli. Del resto, quella di “Alice nel paese delle meraviglie” è una storia che suggerisce tante metafore rivolte a tutte le fasce di età.

alice chiave

"Sarà uno spettacolo magico e – preannuncia la maestra e regista Sabrina Conocchioli-, lo sarà innanzitutto per la presenza di tutti i bambini della Scuola primaria Betti di Camerino, ognuno dei quali, avrà il suo importante ruolo. Di particolare rilievo sarà la recitazione dei bambini della classe quinta che vivono il passaggio dalle primarie alla scuola secondaria; sono la loro insegnante e debbo dire che, sin da subito, hanno vissuto questa esperienza con grande entusiasmo. Ormai è diventato di rito chiedere ogni giorno di provare il copione e, i ragazzini più piccoli che nello spettacolo balleranno, nei confronti dei più grandi alle prese con la preparazione delle scene, nutrono un senso di ammirazione e un pizzico d’invidia. Con le mie colleghe- spiega l’insegnante – abbiamo deciso di portare in scena questo testo, proprio perché rappresenta una crescita e, ci auguriamo che i bambini riescano a bene interpretarlo. Per i bambini – sottolinea Sabrina Conocchioli – il coinvolgimento è stato di particolare significato in quanto, dà una chiave di lettura ad ogni passaggio che loro stanno vivendo e, in questo, il teatro è salvifico. Per loro anche l’opportunità di sperimentare nuove tipologie di linguaggio, capaci di far scaturire emozioni forti. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e, la scuola primaria Betti, sarà felice di condividere questa esperienza con l’intera comunità ”.

C.C.

Alice 1

locandina Alice

  Clicca per ascolare il testo Al Benedetto XIII, 140 bambini in scena con “Alice nel paese delle meraviglie” scritto Giovedì, 11 Aprile 2019 Il palcoscenico del Centro polifunzionale Benedetto XIII di Camerino, si appresta ad accogliere ben 140 bambini della Scuola primaria Betti. Recitazione, ballo, canto, in un crescendo di emozioni, li vedranno protagonisti del musical -spettacolo “Alice nel paese delle meraviglie”, in programma  nella serata di mercoledì 17 aprile all’auditorium Benedetto XIII. Uno spettacolo che per qualcuno segna il passaggio alla scuola secondaria di primo grado e che per tutti, vuol essere un segnale di forza e volontà per un ritorno alla normalità. E’ attraverso il linguaggio teatrale che dirigente scolastico, maestre e bambini, hanno inteso veicolare messaggi forti di rinascita, invitando la cittadinanza tutta a condividerli. Del resto, quella di “Alice nel paese delle meraviglie” è una storia che suggerisce tante metafore rivolte a tutte le fasce di età. Sarà uno spettacolo magico e – preannuncia la maestra e regista Sabrina Conocchioli-, lo sarà innanzitutto per la presenza di tutti i bambini della Scuola primaria Betti di Camerino, ognuno dei quali, avrà il suo importante ruolo. Di particolare rilievo sarà la recitazione dei bambini della classe quinta che vivono il passaggio dalle primarie alla scuola secondaria; sono la loro insegnante e debbo dire che, sin da subito, hanno vissuto questa esperienza con grande entusiasmo. Ormai è diventato di rito chiedere ogni giorno di provare il copione e, i ragazzini più piccoli che nello spettacolo balleranno, nei confronti dei più grandi alle prese con la preparazione delle scene, nutrono un senso di ammirazione e un pizzico d’invidia. Con le mie colleghe- spiega l’insegnante – abbiamo deciso di portare in scena questo testo, proprio perché rappresenta una crescita e, ci auguriamo che i bambini riescano a bene interpretarlo. Per i bambini – sottolinea Sabrina Conocchioli – il coinvolgimento è stato di particolare significato in quanto, dà una chiave di lettura ad ogni passaggio che loro stanno vivendo e, in questo, il teatro è salvifico. Per loro anche l’opportunità di sperimentare nuove tipologie di linguaggio, capaci di far scaturire emozioni forti. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito e, la scuola primaria Betti, sarà felice di condividere questa esperienza con l’intera comunità ”. C.C.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo