Carcere e Tribunale, Pasqui: "Dal PD sterili provocazioni"

Giovedì, 17 Giugno 2021 12:42 | Letto 816 volte   Clicca per ascolare il testo Carcere e Tribunale, Pasqui: "Dal PD sterili provocazioni" È l’ultima volta che rispondo a sterili provocazioni che arrivano da fantomatici circoli politici senza nome né volto, forse perchè chi scrive ha vergogna nel mostrare la propria appartenenza. Questa la premessa alla nota a firma del Consigliere regionale Gianluca Pasqui in riferimento alle osservazioni su carcere e tribunale di Camerino venute dal PD camerte.  Nello specifico- spiega Pasqui- vengo chiamato in causa e ‘bacchettato’ dal Pd di Camerino per aver interessato un sottosegretario di Stato in merito a due importantissime questioni che riguardano da vicino la città. Già questo lascia intendere con quale spirito il Pd di Camerino intende affrontare i problemi.Per quanto riguarda l’inutilità della proposta di legge alle Camere per il ripristino del Tribunale, vorrei ricordare che la problematica è stata spesso sollevata proprio dal Pd e che per la stesura della proposta di legge alle Camere si è speso in prima persona l’avvocato Corrado Zucconi il quale, notoriamente, non ha simpatie politiche per il centrodestra essendo stato, fra l’altro, anche candidato nelle liste del centrosinistra- prosegue Gianluca Pasqui-  Ritengo poi che il Pd di Camerino, prima di rendere pubblici i suoi livorosi deliri, debba confrontarsi con il suo stesso partito regionale. La proposta di legge alle Camere, infatti, è stata votata all’unanimità (e quindi anche con l’appoggio del Pd) prima in Commissione Affari Istituzionali e poi in aula dall’assise regionale. Curioso che in entrambi quei frangenti il Pd abbia sostenuto un atto che oggi, a distanza di mesi, il circolo locale dello stesso partito reputa inutile. Poi, è necessario, probabilmente, che si impari a leggere bene perché il sottosegretario Sisto non ha mai affermato che il tribunale di Camerino non sarà mai più ripristinato. Il sottosegretario Sisto ha molto più onestamente fatto presente che da qui alla fine della attuale legislatura non sono previsti cambiamenti. Ma nulla osta che dopo il voto politico per il rinnovo del Parlamento la questione possa essere affrontata dalle Camere.Per quanto riguarda il carcere, il circolo del Pd ha evidentemente la memoria corta, perché da sempre mi sono battuto per la costruzione della nuova struttura, affrontando il problema fin dal 2010 con l’allora sottosegretario Giacomo Caliendo e arrivando ad un passo dalla soluzione definitiva.Mi preme invece conoscere cosa abbia fatto in concreto il circolo locale del Pd in merito sia al carcere che al tribunale, tenendo presente che dal 2016, fatta eccezione per una breve parentesi, è stata una compagine che ha sempre fatto parte dei governi nazionali che si sono succeduti, da Renzi a Gentiloni a Conte, e tre commissari straordinari alla Ricostruzione (Errani, De Micheli e Legnini) non sono certo nell’orbita politica del centrodestra.Quindi, mai come in questo caso “un bel tacer non fu mai scritto”. Io posso solo dire - conclude il Consigliere regionale- che, come sempre, sono a disposizione di tutti i Sindaci delle Marche, compreso ovviamente quello di Camerino. La gara a chi è più bravo dell’altro non mi interessa, quindi ribadisco che si tratta dell’ultima volta che, anche se tirato per i capelli, rispondo a inutili provocazioni che tolgono soltanto tempo utile a chi lavora davvero concretamente per le Marche e per quell’entroterra dove ci sono le mie radici.c.c.Area degli allegati
"È l’ultima volta che rispondo a sterili provocazioni che arrivano da fantomatici circoli politici senza nome né volto, forse perchè chi scrive ha vergogna nel mostrare la propria appartenenza". Questa la premessa alla nota a firma del Consigliere regionale Gianluca Pasqui in riferimento alle osservazioni su carcere e tribunale di Camerino venute dal PD camerte.  
"Nello specifico- spiega Pasqui- vengo chiamato in causa e ‘bacchettato’ dal Pd di Camerino per aver interessato un sottosegretario di Stato in merito a due importantissime questioni che riguardano da vicino la città. Già questo lascia intendere con quale spirito il Pd di Camerino intende affrontare i problemi.
Per quanto riguarda l’inutilità della proposta di legge alle Camere per il ripristino del Tribunale, vorrei ricordare che la problematica è stata spesso sollevata proprio dal Pd e che per la stesura della proposta di legge alle Camere si è speso in prima persona l’avvocato Corrado Zucconi il quale, notoriamente, non ha simpatie politiche per il centrodestra essendo stato, fra l’altro, anche candidato nelle liste del centrosinistra- prosegue Gianluca Pasqui-  Ritengo poi che il Pd di Camerino, prima di rendere pubblici i suoi livorosi deliri, debba confrontarsi con il suo stesso partito regionale. La proposta di legge alle Camere, infatti, è stata votata all’unanimità (e quindi anche con l’appoggio del Pd) prima in Commissione Affari Istituzionali e poi in aula dall’assise regionale. Curioso che in entrambi quei frangenti il Pd abbia sostenuto un atto che oggi, a distanza di mesi, il circolo locale dello stesso partito reputa inutile. Poi, è necessario, probabilmente, che si impari a leggere bene perché il sottosegretario Sisto non ha mai affermato che il tribunale di Camerino non sarà mai più ripristinato. Il sottosegretario Sisto ha molto più onestamente fatto presente che da qui alla fine della attuale legislatura non sono previsti cambiamenti. Ma nulla osta che dopo il voto politico per il rinnovo del Parlamento la questione possa essere affrontata dalle Camere.
Per quanto riguarda il carcere, il circolo del Pd ha evidentemente la memoria corta, perché da sempre mi sono battuto per la costruzione della nuova struttura, affrontando il problema fin dal 2010 con l’allora sottosegretario Giacomo Caliendo e arrivando ad un passo dalla soluzione definitiva.
Mi preme invece conoscere cosa abbia fatto in concreto il circolo locale del Pd in merito sia al carcere che al tribunale, tenendo presente che dal 2016, fatta eccezione per una breve parentesi, è stata una compagine che ha sempre fatto parte dei governi nazionali che si sono succeduti, da Renzi a Gentiloni a Conte, e tre commissari straordinari alla Ricostruzione (Errani, De Micheli e Legnini) non sono certo nell’orbita politica del centrodestra.
Quindi, mai come in questo caso “un bel tacer non fu mai scritto”. Io posso solo dire - conclude il Consigliere regionale- che, come sempre, sono a disposizione di tutti i Sindaci delle Marche, compreso ovviamente quello di Camerino. La gara a chi è più bravo dell’altro non mi interessa, quindi ribadisco che si tratta dell’ultima volta che, anche se tirato per i capelli, rispondo a inutili provocazioni che tolgono soltanto tempo utile a chi lavora davvero concretamente per le Marche e per quell’entroterra dove ci sono le mie radici".
c.c.














Area degli allegati













Letto 816 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo