Mancata liquidazione del CAS di giugno. Pasqui dice no alle polemiche

scritto Mercoledì, 08 Agosto 2018

Mancato pagamento del contributo di autonoma sistemazione del mese di giugnoIl sindaco di Camerino Gianluca Pasqui spiega la ragione dei ritardi sulla liquidazione. Lo fa con una nota a sua firma, dopo che alcuni cittadini si sono rivolti agli amministratori o agli uffici comunali per chiedere delucidazioni. C’è chi ha scelto invece la strada della polemica sui social network . “La Regione Marche- scrive Pasqui- non ha ancora accreditato le somme riferite al mese di giugno 2018, nonostante sul sito stesso della Regione il contributo risulti pagato. Tale dato, infatti, viene elaborato a seguito dell’accettazione, da parte della Regione, del rendiconto redatto dal Comune e non dopo l'effettivo accreditamento delle somme. Il Comune di Camerino – continua il sindaco- ha già approntato gli atti per la liquidazione del contributo ed è pronto ad emettere i mandati di pagamento non appena avrà ricevuto gli stanziamenti da parte della Regione Marche. Detto questo, trovo che facciano bene i cittadini a rivolgersi ai sindaci per chiedere spiegazioni, fanno meno bene quei cittadini che cercano di caricare una polemica che non serve a niente e a nessuno. In verità si tratta di un numero esiguo di persone che non lo fanno da cittadini, ma magari sono mossi da chissà quale altro motivo, magari anche di carattere politico. Da parte mia assolutamente nessuna polemica nei confronti delle istituzioni superiori quale la Regione Marche che deve stanziare i soldi che poi vengono girati dai comuni ai cittadini che ne hanno diritto. Per il mese di giugno -precisa il sindaco- tutte le incombenze che spettano al Comune di Camerino sono state adempiute così come gli stessi cittadini potranno verificare attraverso una informativa redatta dal responsabile del servizio affari generali dottor Francesco Aquili, che verrà pubblicata questo giovedì 9 agosto sul sito istituzionale del comune. Chiaro che – continua Pasqui- se questi soldi non arrivano, diventa impossibile provvedere al pagamento; nel dire questo però aggiungo che posso capire problematiche di carattere superiore, ma le polemiche non mi piacciono affatto. E’ un momento di grande difficoltà, dove normalmente chi polemizza non è il cittadino ma chi dedica il proprio tempo a fare cose che non servono a nessuno. Debbo dire che i cittadini sono sempre molto coscienti e coscienziosi e se si rivolgono a noi amministratori è perché è un loro diritto farlo e da parte mia, c’è il piacere e anche l'obbligo di rispondere puntualmente. Così, dopo averci riflettuto- conclude il sindaco- l’ho voluto fare anche con una nota a mia firma, perché non è neppure giusto che vengano sempre attribuite situazioni a chi invece di quella situazione non ha nessun tipo di colpa. Credo e mi auguro pertanto che il tutto si sblocchi nei prossimi giorni. Il comune ha svolto tutte le attività necessarie ed è pronto per liquidare questo valore economico”.

C.C.

  Clicca per ascolare il testo Mancata liquidazione del CAS di giugno. Pasqui dice no alle polemiche scritto Mercoledì, 08 Agosto 2018 Mancato pagamento del contributo di autonoma sistemazione del mese di giugno. Il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui spiega la ragione dei ritardi sulla liquidazione. Lo fa con una nota a sua firma, dopo che alcuni cittadini si sono rivolti agli amministratori o agli uffici comunali per chiedere delucidazioni. C’è chi ha scelto invece la strada della polemica sui social network . “La Regione Marche- scrive Pasqui- non ha ancora accreditato le somme riferite al mese di giugno 2018, nonostante sul sito stesso della Regione il contributo risulti pagato. Tale dato, infatti, viene elaborato a seguito dell’accettazione, da parte della Regione, del rendiconto redatto dal Comune e non dopo leffettivo accreditamento delle somme. Il Comune di Camerino – continua il sindaco- ha già approntato gli atti per la liquidazione del contributo ed è pronto ad emettere i mandati di pagamento non appena avrà ricevuto gli stanziamenti da parte della Regione Marche. Detto questo, trovo che facciano bene i cittadini a rivolgersi ai sindaci per chiedere spiegazioni, fanno meno bene quei cittadini che cercano di caricare una polemica che non serve a niente e a nessuno. In verità si tratta di un numero esiguo di persone che non lo fanno da cittadini, ma magari sono mossi da chissà quale altro motivo, magari anche di carattere politico. Da parte mia assolutamente nessuna polemica nei confronti delle istituzioni superiori quale la Regione Marche che deve stanziare i soldi che poi vengono girati dai comuni ai cittadini che ne hanno diritto. Per il mese di giugno -precisa il sindaco- tutte le incombenze che spettano al Comune di Camerino sono state adempiute così come gli stessi cittadini potranno verificare attraverso una informativa redatta dal responsabile del servizio affari generali dottor Francesco Aquili, che verrà pubblicata questo giovedì 9 agosto sul sito istituzionale del comune. Chiaro che – continua Pasqui- se questi soldi non arrivano, diventa impossibile provvedere al pagamento; nel dire questo però aggiungo che posso capire problematiche di carattere superiore, ma le polemiche non mi piacciono affatto. E’ un momento di grande difficoltà, dove normalmente chi polemizza non è il cittadino ma chi dedica il proprio tempo a fare cose che non servono a nessuno. Debbo dire che i cittadini sono sempre molto coscienti e coscienziosi e se si rivolgono a noi amministratori è perché è un loro diritto farlo e da parte mia, c’è il piacere e anche lobbligo di rispondere puntualmente. Così, dopo averci riflettuto- conclude il sindaco- l’ho voluto fare anche con una nota a mia firma, perché non è neppure giusto che vengano sempre attribuite situazioni a chi invece di quella situazione non ha nessun tipo di colpa. Credo e mi auguro pertanto che il tutto si sblocchi nei prossimi giorni. Il comune ha svolto tutte le attività necessarie ed è pronto per liquidare questo valore economico”. C.C.

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo