Ciabocco e Burocchi. Le prima dichiarazioni dei nuovi sindaci

scritto Lunedì, 11 Giugno 2018

A San Ginesio vince il cambiamento con Giuliano Ciabocco che ottiene il 58,32% di preferenze pari a 1156 voti.

"Una grande soddisfazione per noi che non abbiamo mai fatto politica – dice - . Abbiamo impostato la nostra campagna elettorale parlando con le persone. Le abbiamo ascoltate e abbiamo promosso un programma per far tornare il sorriso agli anziani e dare speranza ai giovani".

Ha perso così la sfida il vice sindaco uscente, Eraldo Riccucci che ha ottenuto il 41,67% di preferenze pari a 826 voti.

La percentuale dei cittadini alle urne a San Ginesio è stata del 57,9% degli aventi diritti al voto. Hanno votato 2022 ginesini aventi diritto su 3493. Percentuale minore rispetto alla scorsa tornata in cui aveva votato il 63,23% degli aventi diritto.

A Penna San Giovanni, dopo che per un anno il paese è stato guidato dal commissario prefettizio, la tornata elettorale che ieri ha portato alle urne più del 62% degli aventi diritto al voto ha eletto Stefano Burocchi.

"Avevo perso nel 2012 – dice Burocchi – così decisi di non ripresentarmi lo scorso anno dal momento che i cittadini mi avevano bocciato. Dopo quello che è successo nell'ultimo anno, invece credo che mi abbiano scelto per portare la giusta serenità e positività a Penna San Giovanni. I cittadini erano diventati apatici. Penna era sopito su se stesso, noi vogliamo riportare la grinta".

Le dichiarazioni di tutti i candidati di San Ginesio e Penna San Giovanni e la formazione dei due consigli comunali saranno pubblicati nel prossimo numero dell'Appennino Camerte in uscita giovedì 14 giugno.

  Clicca per ascolare il testo Ciabocco e Burocchi. Le prima dichiarazioni dei nuovi sindaci scritto Lunedì, 11 Giugno 2018 A San Ginesio vince il cambiamento con Giuliano Ciabocco che ottiene il 58,32% di preferenze pari a 1156 voti. Una grande soddisfazione per noi che non abbiamo mai fatto politica – dice - . Abbiamo impostato la nostra campagna elettorale parlando con le persone. Le abbiamo ascoltate e abbiamo promosso un programma per far tornare il sorriso agli anziani e dare speranza ai giovani. Ha perso così la sfida il vice sindaco uscente, Eraldo Riccucci che ha ottenuto il 41,67% di preferenze pari a 826 voti. La percentuale dei cittadini alle urne a San Ginesio è stata del 57,9% degli aventi diritti al voto. Hanno votato 2022 ginesini aventi diritto su 3493. Percentuale minore rispetto alla scorsa tornata in cui aveva votato il 63,23% degli aventi diritto. A Penna San Giovanni, dopo che per un anno il paese è stato guidato dal commissario prefettizio, la tornata elettorale che ieri ha portato alle urne più del 62% degli aventi diritto al voto ha eletto Stefano Burocchi. Avevo perso nel 2012 – dice Burocchi – così decisi di non ripresentarmi lo scorso anno dal momento che i cittadini mi avevano bocciato. Dopo quello che è successo nellultimo anno, invece credo che mi abbiano scelto per portare la giusta serenità e positività a Penna San Giovanni. I cittadini erano diventati apatici. Penna era sopito su se stesso, noi vogliamo riportare la grinta. Le dichiarazioni di tutti i candidati di San Ginesio e Penna San Giovanni e la formazione dei due consigli comunali saranno pubblicati nel prossimo numero dellAppennino Camerte in uscita giovedì 14 giugno.
257 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo