Sisma -Undici istituzioni saranno cittadine onorarie di Camerino

scritto Mercoledì, 10 Ottobre 2018

Le Forze dell'ordine e le istituzioni che hanno operato sul territorio sin dal primo momento del dopo sisma, riceveranno la cittadinanza onoraria di Camerino e le chiavi della città. La cerimonia di conferimento avrà luogo il prossimo 25 ottobre all'auditorium Benedetto XIII con la presenza dei rappresentanti del governo. Un unico punto all'ordine del giorno dell'odierno consiglio comunale che ha trovato subito votazione favorevole e unanime da parte di maggioranza e opposizione. “A due anni dal sisma – ha affermato il sindaco Gianluca Pasqui – questo ci è sembrato il modo migliore per testimoniare la gratitudine di Camerino a quanti hanno operato in un periodo particolarmente difficile per la città e per il territorio. Camerino intende così dire grazie ai suoi benefattori, consegnando loro le chiavi della città, a due anni da quel terremoto che ha stravolto la vita di tutti. Queste istituzioni meritano un riconoscimento importante e indelebile con l’attribuzione della cittadinanza onoraria. Dare le chiavi della città a queste persone per essere state uomini e donne vicine alle istituzioni,  non solo con spirito di servizio ma per l' umana quotidianità che hanno vissuto vicino a chi si è trovato a fronteggiare un perido veramente duro, è un abbraccio d'affetto e di amore  che viene dal profondo dei nostri cuori". A ricevere la cittadinanza onoraria di Camerino saranno il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, Corpo di Polizia Penitenziaria, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Esercito Italiano, il Comando Generale della Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Dipartimento di Protezione Civile. Tra coloro che risultano nel documento della Protezione Civile nazionale per la loro presenza sul territorio, il conferimento avverrà anche per l'Associazione nazionale degli Alpini, la Conferenza nazionale delle Misericordie d'Italia, la Croce Rossa Italiana, l'Associazione Nazionale Carabinieri. " A tutti questi- ha aggiunto il sindaco- noi tutti sentiamo di dover tradurre un grazie che riguarda sia il sostegno quotidiano alla comunità, sia il sostegno agli uomini delle istituzioni". A rafforzare il sentimento di gratitudine e riconoscenza il sindaco ha anche preannunciato che è stata commissionata ad un illustre artista la realizzazione di un'opera d'arte che ricorderà per sempre le istituzioni, cittadine onorarie di Camerino. Quanto alla collocazione, si pensa o alla rotonda d'ingresso alla città, o alla nuova area conmerciale.  Un doveroso ringraziamento il primo cittadino lo ha voluto rivolgere anche a tutta la macchina comunale e a tutti coloro che, con grande spirito di sacrificio, hanno svolto e svolgono un'attività a sostegno dell'amministrazione. 

Piena condivisione sulla proposta oggetto dell'odierno consiglio comunale da parte dei consiglieri di opposizione Fabio Trojani e Marco Fanelli, presenti alla seduta. " L'atto che abbiamo votato - ha detto il capogruppo di Comunità e territorio Fabio Trojani- può essere sintetizzato in tre parole: la gratitudine, la speranza, la solidarietà reciproca. La gratitudine è quella che ogni cittadino manifesta nei confronti di chi ci ha aiutato all'indomani del terremoto; la speranza è quella della consegna delle chiavi di una città, certamente ferita ma non morta. Si consegnano le chiavi di una cosa preziosa a cui si tiene, le si danno nelle mani di un amico, persona di cui possiamo fidarci. La solidarietà reciproca rigurda invece il momento storico che stiamo vivendo e in cui il nazionalismo tende a prevalere sull'apertura. Speriamo che lo spirito  di gratitudine che ci ha animato e di accoglienza che ci ha portato a chiedere e ricevere aiuto, valga per tutti coloro che a loro volta hanno  bisogno e chiedono aiuto. Confidiamo a che vi sia apertura nei confronti di coloro che hanno necessità".    

Nelle comunicazioni di apertura del sindaco, il sentito ringraziamento all'arcivescovo Francesco Brugnaro che lascia la guida dell'arcidiocesi dopo anni di assoluta dedizione e grande impegno pastorale speso a favore di tutta la comunità e parole di benvenuto nei confronti del suo successore Francesco Massara ordinato lo scorso sabato a Mileto e che farà il suo ingresso in arcidiocesi il prossimo 21 ottobre. 

Carla Campetella

  Clicca per ascolare il testo Sisma -Undici istituzioni saranno cittadine onorarie di Camerino scritto Mercoledì, 10 Ottobre 2018 Le Forze dellordine e le istituzioni che hanno operato sul territorio sin dal primo momento del dopo sisma, riceveranno la cittadinanza onoraria di Camerino e le chiavi della città. La cerimonia di conferimento avrà luogo il prossimo 25 ottobre allauditorium Benedetto XIII con la presenza dei rappresentanti del governo. Un unico punto allordine del giorno dellodierno consiglio comunale che ha trovato subito votazione favorevole e unanime da parte di maggioranza e opposizione. “A due anni dal sisma – ha affermato il sindaco Gianluca Pasqui – questo ci è sembrato il modo migliore per testimoniare la gratitudine di Camerino a quanti hanno operato in un periodo particolarmente difficile per la città e per il territorio. Camerino intende così dire grazie ai suoi benefattori, consegnando loro le chiavi della città, a due anni da quel terremoto che ha stravolto la vita di tutti. Queste istituzioni meritano un riconoscimento importante e indelebile con l’attribuzione della cittadinanza onoraria. Dare le chiavi della città a queste persone per essere state uomini e donne vicine alle istituzioni,  non solo con spirito di servizio ma per l umana quotidianità che hanno vissuto vicino a chi si è trovato a fronteggiare un perido veramente duro, è un abbraccio daffetto e di amore  che viene dal profondo dei nostri cuori. A ricevere la cittadinanza onoraria di Camerino saranno il Comando Generale dellArma dei Carabinieri, Corpo di Polizia Penitenziaria, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Esercito Italiano, il Comando Generale della Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Dipartimento di Protezione Civile. Tra coloro che risultano nel documento della Protezione Civile nazionale per la loro presenza sul territorio, il conferimento avverrà anche per lAssociazione nazionale degli Alpini, la Conferenza nazionale delle Misericordie dItalia, la Croce Rossa Italiana, lAssociazione Nazionale Carabinieri. A tutti questi- ha aggiunto il sindaco- noi tutti sentiamo di dover tradurre un grazie che riguarda sia il sostegno quotidiano alla comunità, sia il sostegno agli uomini delle istituzioni. A rafforzare il sentimento di gratitudine e riconoscenza il sindaco ha anche preannunciato che è stata commissionata ad un illustre artista la realizzazione di unopera darte che ricorderà per sempre le istituzioni, cittadine onorarie di Camerino. Quanto alla collocazione, si pensa o alla rotonda dingresso alla città, o alla nuova area conmerciale.  Un doveroso ringraziamento il primo cittadino lo ha voluto rivolgere anche a tutta la macchina comunale e a tutti coloro che, con grande spirito di sacrificio, hanno svolto e svolgono unattività a sostegno dellamministrazione.  Piena condivisione sulla proposta oggetto dellodierno consiglio comunale da parte dei consiglieri di opposizione Fabio Trojani e Marco Fanelli, presenti alla seduta. Latto che abbiamo votato - ha detto il capogruppo di Comunità e territorio Fabio Trojani- può essere sintetizzato in tre parole: la gratitudine, la speranza, la solidarietà reciproca. La gratitudine è quella che ogni cittadino manifesta nei confronti di chi ci ha aiutato allindomani del terremoto; la speranza è quella della consegna delle chiavi di una città, certamente ferita ma non morta. Si consegnano le chiavi di una cosa preziosa a cui si tiene, le si danno nelle mani di un amico, persona di cui possiamo fidarci. La solidarietà reciproca rigurda invece il momento storico che stiamo vivendo e in cui il nazionalismo tende a prevalere sullapertura. Speriamo che lo spirito  di gratitudine che ci ha animato e di accoglienza che ci ha portato a chiedere e ricevere aiuto, valga per tutti coloro che a loro volta hanno  bisogno e chiedono aiuto. Confidiamo a che vi sia apertura nei confronti di coloro che hanno necessità.     Nelle comunicazioni di apertura del sindaco, il sentito ringraziamento allarcivescovo Francesco Brugnaro che lascia la guida dellarcidiocesi dopo anni di assoluta dedizione e grande impegno pastorale speso a favore di tutta la comunità e parole di benvenuto nei confronti del suo successore Francesco Massara ordinato lo scorso sabato a Mileto e che farà il suo ingresso in arcidiocesi il prossimo 21 ottobre.  Carla Campetella

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo