"Sono stata presa in giro, i miei cittadini sono stati presi in giro. Ho confidato nella politica, e l’amarezza più grande è stato scoprire questo tradimento di nascosto, alle 23:40 del 31 dicembre 2019. Siamo arrivati ad aiutarci tra sindaci perché oggi è capitato a San Severino, ma domani potrà succedere anche agli altri. Non ci fermeremo fino al ritiro della determina 742 e finché non sarà ridata dignità ad un territorio già provato dal sisma e dalle tante difficoltà che lo caratterizzano". Con queste parole del sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, si potrebbe sintetizzare quanto emerso ieri sera al consiglio comunale urgente che si è svolto al Cinema Teatro Italia. Presenti tantissimi primi cittadini della provincia ma non solo, della montagna ma anche della costa. E fra questi, qualcuno lo ha detto: "Finalmente". Finalmente i sindaci hanno capito che è l'unione a fare la forza, che da soli non si va da nessuna parte perché in politica sono i numeri che contano specie in questo delicato momento in cui si avvicinano le elezioni regionali. La sanità è materia regionale, anche se l'assessore regionale Angelo Sciapichetti, a cui sono stati riservati fischi e parole di malumore, ha affermato che "ci sono norme nazionali che dobbiamo rispettare altrimenti ci tagliano le risorse e ci commissariano. Non si può dare colpa alla Regione". Però esistono degli emendamenti alle norme nazionali e delle peculiarità per le zone montane in cui i parametri nazionali e le leggi fanno delle eccezioni. Sta di fatto che tutti i primi cittadini presenti (ma moltissimi altri non hanno potuto partecipare alla serata pur aderendo alla 'protesta' democratica messa in atto dalla Piermattei) hanno fortemente e fermamente criticato non solo la determina 742 che colpisce l'ospedale di San Severino, ma anche il piano sanitario regionale che passerà in consiglio regionale il 4 febbraio, definito "vuoto, inconsistente" e soprattutto, come ha ricordato il vicesindaco di Cingoli, Filippo Saltamartini, "privo dell'approvazione della Conferenza dei Sindaci che sarebbe prevista per legge"
Anche il direttore dell'Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, è stato fortemente criticato, in special modo dall'ex sindaco Manlio Rossi (tanto che il presidente del consiglio Sandro Granata ha dovuto richiedere l'intervento degli agenti della polizia locale per placare gli animi). Ha elencato tutti gli investimenti fatti fin ora a San Severino e non solo, i servizi attivati e affermato che "nulla cambia se una unità è definita semplice dipartimentale o solo semplice. Il modello organizzativo non ha nulla a che fare con i servizi e le prestazioni. La qualità la fa il medico, non il “grado” e su San Severino abbiamo investito circa 3milioni e 517mila euro". Però si è detta del tutto insoddisfatta il sindaco Piermattei che, in conclusione, ha ribattutto: "Non siamo mica stupidi, conosciamo la differenza fra unità semplice dipartimentale e unità semplice. Ci dovete dire qual è il futuro del nostro ospedale senza prenderci in giro, siamo stati colpiti dal sisma quindi vogliamo i servizi per un territorio già martoriato e soprattutto non mi fermerò finché la 742 non sarà annullata". 
I Comuni che hanno aderito all'iniziativa del sindaco Piermattei sono: Apiro, Belforte, Bolognola, Caldarola, Camerino, Camporotondo, Castelraimondo, Castelsantangelo Sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Civitanova, Esanatoglia, Fiuminata, Fiastra, Gagliole, Matelica, Montecavallo, Muccia, Pieve Torina, Pioraco, Poggio San Vicino, Pollenza, Sefro, Sarnano, Serrapetrona, Serravalle del Chienti, Tolentino, Treia, Ussita, Valfornace, Visso, Fabriano, Arcevia, Genga, Frontone, Mergo, Sassoferrato, Serra San Quirico, Cupramontana, Pergola, Cagli.

(Sul prossimo numero di Appennino Camerte, in edicola giovedì, è previsto un servizio di approfondimento)

g.g. 


 




L'associazione Maestri infioratori  di Castelraimondo si prepara ad una nuova entusiasmante esperienza. L'indiscussa perizia nel confezionare  tappeti floreali raggiunta in tanti anni di attività, raggiungerà la Spagna. Insieme ai colleghi del Palio di san Giovanni di Fabriano e agli infioratori dell'associazione "Cittàviva" di Corridonia, parteciperanno all'Anno Santo compostelano che si celebra al Santuario di Santiago di Compostela ogni volta che la festa di San Giacomo del 25 luglio capita di domenica, il che accadrà nel 2021. Una chiamata che suona dunque come un riconoscimento ulteriore all'impegno creativo e alla passione in crescendo che anima l'intera comunità di Castelraimondo.

"L'essere stati contattati dal paese  spagnolo organizzatore ci ha davvero riempiti di gioia- afferma Mario Rovelli, responsabile dell'associazione Maestri infioratori-  L'Anno santo giacopeo cadrà appunto nel 2021 e gli eventi si terranno tra il 24 il 25 luglio. Partecipare ci rende sicuramente orgogliosi e- continua Rovelli-  lo faremo insieme agli altri due comuni delle Marche, in un gruppo di 130 comuni chiamati a realizzare questi quadri floreali che in verità saranno rappresentativi di tutto il mondo, dall''America Latina, passando per tutti i Paesi d' Europa  fino al Giappone. Tutti insieme parteciperemo alle celebrazioni e ai festeggiamenti per San Giacomo realizzando i nostri tappeti floreali".  
Messisi in gioco quasi per scommessa tanti anni addietro, i Maestri infioratori di Castelraimondo hanno saputo far diventare la loro arte un vero marchio distintivo della cittadina.  "Felicissimi nell'intraprendere questo nuovo impegno che- sottolinea Rovelli- ci dà l'occasione di valorizzare il nostro lavoro. Lo facciamo davvero con tanta passione e senza nessun interesse. Essere presenti in Spagna è una grandissima gioia e ci dà una spinta ulteriore a migliorare quello che facciamo. Per l'occasione - conclude- prepareremo sicuramente qualcosa di particolare, puntualizzando mano a mano quello che andremo ad eseguire.  Di tempo ne abbiamo per riuscire ad organizzare al meglio il nostro lavoro" 

Carla Campetella
Nuove modalità del servizio di raccolta differenziata “Porta a Porta” ed in particolare la diversa distribuzione dei sacchetti.
Saranno questi gli argomenti al centro dell'incontro in programma a Castelraimondo, domani sera alle 21, nell’atrio della scuola media.
Saranno presentate le ultime modifiche inserite nel percorso che Castelraimondo sta già portando avanti, come primo Comune della provincia, di sperimentazione della cosiddetta “tariffa puntuale”. “A partire dal prossimo mese di gennaio, in accordo con Cosmari srl, i cui esperti saranno presenti all’incontro di giovedì – ha spiegato l’assessore competente, Elisabetta Torregiani – saranno introdotte nuove modifiche che andremo a spiegare alla cittadinanza. Cambiamenti che, siamo sicuri, non andranno a complicare le “buone pratiche” della raccolta differenziata e le ragguardevoli percentuali raggiunte nella differenziazione dei rifiuti da tutti noi, ma anzi saranno in realtà molto utili per avviare la sperimentazione che, ci auguriamo, potrà portarci, nel 2021, all’applicazione della Tariffa corrispettiva, ossia la Tarip, che applica una tariffazione più equa che tiene conto della reale produzione dei rifiuti delle utenze. Quindi sempre nell’ottica di migliorare i nostri comportamenti e di fornire un servizio migliore al cittadino”. 

GS
Perde il controllo del mezzo e si ribalta. È accaduto questa mattina, alle 7.10, lungo la strada Muccese tra Castelraimondo e Matelica, in zona Collelepre. A ribaltarsi una Lancia Y alimentata a Gpl. I vigili del fuoco hanno estratto il conducente dalle lamiere e messo in sicurezza il mezzo. Le condizioni del ferito non dovrebbero essere gravi: i sanitari del 118 avrebbero disposto il trasferimento all'ospedale di Camerino.

GS

Incidente questa mattina a Castelraimondo.
Erano circa le 8.30 quando un ciclista che viaggiava lungo la strada provinciale che da Castelraimondo conduce a Gagliole, all'altezza del semaforo, è stato toccato da un'auto ed è caduto a terra.
Subito sul posto i sanitari del 118 che hanno allertato anche l'intervento di Icaro, ma dal momento che le condizioni del ciclista non sono parse gravi, il ferito è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Camerino.

GS
Al via da Castelraimondo il prossimo 14 settembre la prima tappa del progetto Sparse (Supporting & Promoting Arts in Rural Settlements of Europe). In partnership tra AMAT e Take Art (Inghilterra), Eesti Tantsuagentuur – National Dance Agency (Estonia), Fish Eye (Lituania), Shoshin (Romania), Carn to Cove (Inghilterra), Riksteatern Varmland (Svezia) e Sogn ogSogn og Fjordance (Norvegia), il progetto finanziato nell’ambito del programma Europa Creativa, oltre a Castelraimondo toccherà i comuni di Caldarola, Camerino, Mogliano e Sarnano.  Saranno questi i luoghi del circuito internazionale per l’Italia  che, coinvolti dal partner italiano Amat, ospiteranno uno spettacolo all’anno da settembre 2019 fino al 2021. Obiettivo di Sparse è quello di sviluppare un circuito rurale europeo in grado di ospitare spettacoli di compagnie professioniste in Italia, Estonia, Lituania e Romania, a partire dall’esperienza inglese dell’organizzazione capofila Take Art, che si occupa di spettacolo e che opera da oltre vent’anni in tal senso nella vasta area rurale del Somerset, e attraverso l’esperienza dei partner associati svedesi e norvegesi. Ognuno dei partner ha individuato cinque location che entreranno a far parte del primo network internazionale, dedicato alle aree rurali.
Il progetto è stato preceduto finora da una lunga fase di preparazione che ha visto già concluse due tappe. Il Direttore di Take Art, Ralph Lister e l’esperta Sarah Peterkin, hanno visitato lo scorso marzo le location dei comuni marchigiani teatro degli spettacoli; hanno potuto scoprire le bellezze del territorio dell’entroterra e guidati da promoter locali ne hanno sperimentato l’accoglienza. Intenso il periodo di preparazione proseguito anche a primavera inoltrata attraverso un programma di training che si è svolto in Cornovaglia, i promoter di tutti i paesi coinvolti nel progetto, hanno avuto la possibilità di descrivere il proprio territorio e le sue tradizioni, confrontandosi e dialogando sulle diverse modalità di pensare la fruizione culturale, con l’obiettivo di costruire un network europeo a partire dal 2021. Il progetto ora è pronto ad entrare nel vivo con il primo festival targato SPARSE. Primo comune coinvolto sarà dunque quello di Castelraimondo, sabato 14 settembre con la serata di spettacolo che sarà ospitata al Teatro Galleria “La Valle dell’Arte”in località Feggiani. Danze, performance musicali, proiezione di video, caratterizzeranno l’appuntamento.

cc da comunicato


Sulle note della celebre “Volare”, cantata in coro da tutti gli ospiti, è volata via anche l’ottava edizione di “Marche in vetrina”. Poco male se la minaccia del maltempo, ha consigliato lo spostamento dalla consueta location di piazza della Repubblica a Castelraimondo. In poche ore, tutta la macchina organizzativa è stata in grado di restituire un impatto altrettanto impeccabile, con la cena di gala e il concomitante show, pronti ad entusiasmare un LancianoForum da tutto esaurito Negli ampi spazi, allestiti come un immenso salone ristorante, hanno trovato posto oltre 500 commensali.
IMG 20190802 210506

Per la conduzione di Attilio Romita, in un sapiente gioco di luci e un’atmosfera di grande famiglia, musica, bel canto, ballo e tanta bellezza, hanno fatto da gradevole intermezzo alla consegna dei premi Cassero d’argento, quest’ anno conferiti al
Ristorante Il Gabbiano di Civitanova Marche, alla TechnoIn di Camerino, all’agenzia viaggi internazionali 6Tour di Camerino, alla SiFa Tecnology di Sassoferrato, alla Me.Te.Ma. servizi di Camerino, alla ditta Scr Arredamenti di Matelica, alla storica azienda Leonelli di Castelraimondo, all’azienda Imballaggi Marinelli Ugo di Camerino, alla Prosilas di Civitanova. Il tributo alle eccellenze ha visto in vetrina anche lo sport, rappresentato da Lube Volley, Matelica Calcio e, dal pugile Roberto Cammarelle, campione olimpionico e pluricampione del mondo dilettanti. Personalità di prestigio anche per la consegna dei premi, tra le quali il presidente del Coni Marche Fabio Luna e l'imprenditore del cachemire Brunello Cucinelli. 

IMG 20190802 205013
Ammiratissima madrina della serata, l’attrice e show girl Pamela Prati che ha raccontato dal palco i suoi successi nel ruolo di primadonna in innumerevoli spettacoli della compagnia del Bagaglino. A catalizzare gli sguardi la perfetta intesa coreografica di Samanta Togni e Samuel Peron, accoppiata di maestri fra i più apprezzati della trasmissione “Ballando con le stelle”.
IMG 20190803 032629

Sul palco anche il produttore discografico e manager Michele Torpedine ad introdurre le evoluzioni vocali della soprano Anastasya Snyatoskaya. Cassero d’Argento anche alla sanità eccellente dei medici Maria Cacciamani, Franco Linci e Vincenzo Felicioli del reparto di Ginecologia e Ostetricia di San Severino, e, alla sinergia vincente dei tanti comuni uniti nel comprensorio montano Potenza Esino Musone. A meritare il riconoscimento, anche i validi progetti dell’Istituto Strampelli di Castelraimondo con premio assegnato alla dirigente Pierina Spurio. Tra le note di swing e i più celebri successi cantati dal bravissimo Riccardo Foresi accompagnato dalla That’amore Swing Orchestra, premi speciali e di lustro della serata, sono finiti nelle mani del direttore di Rai 1 Teresa De Santis, e del grande attore Franco Nero. Gli applausi del pubblico e il gradimento di tutti gli ospiti, sono stati da premio finale per l’infaticabile ideatore Vladimiro Riga e per l’intera amministrazione comunale di Castelraimondo.
 C.C.
IMG 20190803 003306
Spostato al Lanciano Forum di Piani di Lanciano l’evento MARCHE IN VETRINA, originariamente previsto questa sera in piazza della Repubblica a Castelraimondo. Programma e orario di inizio restano invariati, ma le condizioni meteo in peggioramento, ne hanno sconsigliato il palcoscenico dalla piazza centrale del paese. Dalle ore 21.30 location dell’ottava edizione della serata di gala, sarà dunque il LancianoForum, all’interno del quale sono attesi ospiti speciali e tante aziende e personalità a cui sarà assegnato il Premio Cassero d’Argento. Ideato da Vladimiro Riga e organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale di Castelraimondo, “ Marche in Vetrina” è ormai diventato un appuntamento di tradizione, capace di coniugare alla perfezione territorio, lavoro, imprenditorialità, spettacolo, intrattenimento e talento e celebra chi ha saputo distinguersi nel proprio settore.
A ricevere per questa edizione  il Premio Cassero d’Argento, saranno Il Ristorante Il Gabbiano di Civitanova Marche, TecnoIn Srl di Camerino, 6Tour di Camerino, SiFa Tecnology di Sassoferrato, Me.Te.Ma. Srl di Camerino, Scr Arredamenti di Matelica, Leonalli Lanfranco di Castelraimondo, Imballaggi Marinelli Ugo di Camerino, Prosilas Srl di Civitanova; per lo sport saranno premiate Lube Volley e Matelica Calcio per i titoli vinti, l’Unione Montana Potenza Esino Musone, i medici Maria Cacciamani, Angelo Mantovani, Franco Linci e Vincenzo Felicioli del reparto di Ginecologia e Ostetricia di San Severino, la dirigente scolastica dell’Istituto Strampelli di Castelraimondo, Pierina Spurio. Premi speciali anche per gli ospiti l’attore Franco Nero, Giampiero Solari, regista televisivo e teatrale, e Teresa De Santis, prima donna alla direzione di Rai 1.
C.C.
Dopo le emozioni vissute dal popolo di RisorgiMarche ieri pomeriggio tra Sarnano e Amandola, oggi alle 16.30 l'appuntamento è con Edoardo Bennato ai Piani di Monte Gemmo. Un concerto che, a causa del maltempo dello scorso fine settimana, è stato posticipato da domenica scorsa ad oggi. Una importante opportunità per i Comuni di Pioraco, Castelraimondo, Esanatoglia e Fiuminata. 
"Ringraziamo RisorgiMarche per la grande opportunità che sta dando ai nostri territori - dice il sindaco di Pioraco, Matteo Cicconi - . Ci regalano da tre anni un momento di gioia, felicità e speranza. Possiamo vivere così sensazioni ed emozioni bellissime.
Ovviamente è una occasione unica per noi marchigiani, che viviamo a stretto contatto con queste montagne, ma anche un modo per farci conoscere da cittadini di regione limitrofe e non: mi è capitato di conoscere persone da Savona e dalla Campania, per citarne alcuni, che sono arrivati fin qui e partiti con largo anticipo per non perdere questi concerti molto emozionanti".

Una dimostrazione che l'ideatore del festival, Neri Marcorè, ha centrato l'obiettivo di risollevare il turismo nei territori colpiti dal sisma. Obiettivo raggiunto grazie alla certezza di cui parla spesso: "Le Marche - dice l'attore - se le conosci le ami e se non le ami è perchè non le conosci".

Giulia Sancricca

Il vice sindaco di Pioraco
Il vice sindaco di Pioraco Luca Gagliardi

Lo stand dei gadget curato dallAnffas Sibilllini Onlus
Lo stand dei gadget curato dall'Anffas Sibilllini Onlus

WhatsApp Image 2019 07 31 at 12.38.48

WhatsApp Image 2019 07 31 at 12.41.59



Non sono rassicuranti le informazioni arrivate dalla riunione del 24 luglio scorso tra il gruppo finanziario che ha acquisito la Fedrigoni, le rappresentanze sindacali e le maestranze.
Il gruppo, infatti, ha dichiarato che la parte inerente la produzione della cartamoneta a Fabriano è sul mercato e quindi soggetta ad eventuali valutazioni di vendita.

Preoccupazione, quindi, per le maestranze e per il futuro di una delle lavorazioni più tradizionali che vantava la regione Marche.

Lo stabilimento di Pioraco, invece, in parte ricostruito dopo il sisma del 2016, sembra diventare una cattedrale nel deserto dal momento che la struttura ricostruita avrebbe dovuto ospitare un nuovo macchinario per creare occupazione e sviluppo, ma che non è mai arrivato.

Infine, molta apprensione per le indiscrezioni che riguardano lo stabilimento di Castelraimondo.

Ci sarebbe, infatti, la possibilità di dismissione dello stabilimento tanto che i lavoratori potrebbero essere trasferiti in quello di Rocchetta, a Fabriano.

GS
Pagina 1 di 6

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo