Pieve Torina, fuochi d'artificio in strada. Denunciati

Venerdì, 20 Marzo 2020 09:42 | Letto 2229 volte   Clicca per ascolare il testo Pieve Torina, fuochi d'artificio in strada. Denunciati Pare che ieri alle 18 il calendario dei flash mob che sta animando i balconi di tutta Italia prevedesse di cantare la canzone di Lando Fiorini, Ma che ce frega. E basta. Evidentemente cè chi ha pensato di arricchire questo momento con fuochi dartificio ma lidea è finita con una denuncia per tutti. E accaduto ieri pomeriggio a Pieve Torina dove un gruppo di persone, in totale sei di età compresa tra i 12 e i 50 anni, si è trovato per strada ad accendere alcuni materiali pirotecnici. Il gruppo si era radunato nei pressi di una area Sae e aveva posizionato il materiale su un muretto cantando musica riprodotta dalla macchina che era stata lasciata con portiere e portabagagli aperti. Sui social poi sono stati addirittura condivisi dei video acquisiti dai Carabinieri. Unuscita ingiustificata (un flash mob, che peraltro dovrebbe svolgersi dal balcone) non si può certo ritenere una inderogabile necessità, e un assembramento di persone che hanno fatto scattare la denuncia da parte dei militari.   

Pare che ieri alle 18 il calendario dei flash mob che sta animando i balconi di tutta Italia prevedesse di cantare la canzone di Lando Fiorini, "Ma che ce frega". E basta. Evidentemente c'è chi ha pensato di arricchire questo momento con fuochi d'artificio ma l'idea è finita con una denuncia per tutti. E' accaduto ieri pomeriggio a Pieve Torina dove un gruppo di persone, in totale sei di età compresa tra i 12 e i 50 anni, si è trovato per strada ad accendere alcuni materiali pirotecnici. Il gruppo si era radunato nei pressi di una area Sae e aveva posizionato il materiale su un muretto cantando musica riprodotta dalla macchina che era stata lasciata con portiere e portabagagli aperti. Sui social poi sono stati addirittura condivisi dei video acquisiti dai Carabinieri. Un'uscita ingiustificata (un flash mob, che peraltro dovrebbe svolgersi dal balcone) non si può certo ritenere una inderogabile necessità, e un assembramento di persone che hanno fatto scattare la denuncia da parte dei militari. 

 

Letto 2229 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo