Sollievo e gioia per il sindaco Cecoli tornato a casa dopo il Covid

Giovedì, 29 Aprile 2021 14:11 | Letto 321 volte   Clicca per ascolare il testo Sollievo e gioia per il sindaco Cecoli tornato a casa dopo il Covid Un incubo finito per il sindaco di Montecavallo Pietro Cecoli e sua moglie Giovanna, tornati a casa dopo un mese trascorso in ospedale a Macerata. Una foto pubblicata sui social li ritrae nella ritrovata tranquillità delle mura domestiche. Nella palazzina delle ex malatie infettive hanno condiviso la dura esperienza del covid dopo essere risultati entrambi positivi e aver dovuto constatare un aggravamento dei parametri in una sintomatologia che sulle prime era apparsa leggera. Un sollievo e una gioia ritornare a casa- ha dichiarato ai microfoni di Radio C1inBlu il sindaco Pietro Cecoli-. Quando entri in un circuito del genere, sai quello che lasci e non sai quello a cui vai incontro, e oggi posso dire che non è una passeggiata. La cosa è stata abbastanza seria e terribile perché quando lambulanza ti sta portando via, non hai la minima idea di quello che succederà domani. Allinizio il contagio si era manifestato con sintomi tutto sommato lievi e solo qualche linea di febbre ma già poco tempo dopo si sono manifestati problemi di saturazione nellossigeno del sangue. Lo stesso aggravamento ha interessato mia moglie ed è stato necessario il ricovero ed è da lì che è subentrata la polmonite per tutti e due. Ne siamo venuti fuori grazie a Dio e grazie alla professionalità dellemergenza della Medicina di Macerata e alla vicinanza e allamore con il quale siamo stati seguiti  nella struttura delle ex malattie infettive. Non si può dire che non sia stato difficile - continua Cecoli-; personalmente ho calzato il casco dellossigeno per 5 giorni e , in quei momenti di pensieri te ne vengono tanti. Quello che ha aiutato me e mia moglie è il condividere insieme questa dura prova, non perdendo la fiducia e mettendocela tutta per venirne fuori.  Come diceva qualcuno, del doman non vè certezza, ma per questa volta è andata bene.c.c.
Un incubo finito per il sindaco di Montecavallo Pietro Cecoli e sua moglie Giovanna, tornati a casa dopo un mese trascorso in ospedale a Macerata. Una foto pubblicata sui social li ritrae nella ritrovata tranquillità delle mura domestiche. Nella palazzina delle ex malatie infettive hanno condiviso la dura esperienza del covid dopo essere risultati entrambi positivi e aver dovuto constatare un aggravamento dei parametri in una sintomatologia che sulle prime era apparsa leggera. "Un sollievo e una gioia ritornare a casa- ha dichiarato ai microfoni di Radio C1inBlu il sindaco Pietro Cecoli-. Quando entri in un circuito del genere, sai quello che lasci e non sai quello a cui vai incontro, e oggi posso dire che non è una passeggiata. La cosa è stata abbastanza seria e terribile perché quando l'ambulanza ti sta portando via, non hai la minima idea di quello che succederà domani. All'inizio il contagio si era manifestato con sintomi tutto sommato lievi e solo qualche linea di febbre ma già poco tempo dopo si sono manifestati problemi di saturazione nell'ossigeno del sangue. Lo stesso aggravamento ha interessato mia moglie ed è stato necessario il ricovero ed è da lì che è subentrata la polmonite per tutti e due. Ne siamo venuti fuori grazie a Dio e grazie alla professionalità dell'emergenza della Medicina di Macerata e alla vicinanza e all'amore con il quale siamo stati seguiti  nella struttura delle ex malattie infettive. Non si può dire che non sia stato difficile - continua Cecoli-; personalmente ho calzato il casco dell'ossigeno per 5 giorni e , in quei momenti di pensieri te ne vengono tanti. Quello che ha aiutato me e mia moglie è il condividere insieme questa dura prova, non perdendo la fiducia e mettendocela tutta per venirne fuori.  Come diceva qualcuno, del doman non v'è certezza, ma per questa volta è andata bene".

c.c.

Letto 321 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo