Furti a Castelraimondo e Matelica, continuano senza sosta le indagini

Sabato, 19 Novembre 2022 12:36 | Letto 716 volte   Clicca per ascolare il testo Furti a Castelraimondo e Matelica, continuano senza sosta le indagini Proseguono senza sosta, da parte dei militari dellArma, le indagini volte ad identificare compiutamente gli autori dei furti in abitazione, avvenuti a Castelraimondo e Matelica nel tardo pomeriggio del 17 novembre. Messi in allerta da un cittadino di Castelraimondo, insospettito dalla presenza di quellAudi di colore bianco dopo che nei giorni precedenti erano già avvenuti alcuni raid ladreschi in paese, i carabinieri si sono prontamente attivati con posti di blocco. Diretti verso Matelica, alla vista dei militari, i malviventi avevano invertito la rotta. Puntando verso Camerino a folle velocità e fari spenti, mettendo a rischio lincolumità degli automobilisti che, atterriti, lhanno incrociata, inseguita dai militari dellArma, a Madonna delle Carceri lauto dei malviventi è andata a scontrarsi con la jeep dei carabinieri. A quel punto, i banditi sono scesi di corsa dal mezzo incidentato per fuggire via a piedi, dileguandosi nei campi. Continua dunque la caccia alluomo e proseguono le indagini da parte del personale del nucleo investigativo dei Carabinieri di Macerata, della Compagnia di Camerino e della stazione di Matelica che stanno svolgendo accertamenti specifici sull’autovettura utilizzata dai malviventi per darsi alla fuga e recuperata dai militari dell’Arma. Analoghi accertamenti e indagini vengono svolti sul materiale e sulla refurtiva che è stata rinvenuta allinterno dellAudi che è stata posta sotto sequestro.c.c.
Proseguono senza sosta, da parte dei militari dell'Arma, le indagini volte ad identificare compiutamente gli autori dei furti in abitazione, avvenuti a Castelraimondo e Matelica nel tardo pomeriggio del 17 novembre. Messi in allerta da un cittadino di Castelraimondo, insospettito dalla presenza di quell'Audi di colore bianco dopo che nei giorni precedenti erano già avvenuti alcuni raid ladreschi in paese, i carabinieri si sono prontamente attivati con posti di blocco.
Diretti verso Matelica, alla vista dei militari, i malviventi avevano invertito la rotta. Puntando verso Camerino a folle velocità e fari spenti, mettendo a rischio l'incolumità degli automobilisti che, atterriti, l'hanno incrociata, inseguita dai militari dell'Arma, a Madonna delle Carceri l'auto dei malviventi è andata a scontrarsi con la jeep dei carabinieri. A quel punto, i banditi sono scesi di corsa dal mezzo incidentato per fuggire via a piedi, dileguandosi nei campi. 
Continua dunque la caccia all'uomo e proseguono le indagini da parte del personale del nucleo investigativo dei Carabinieri di Macerata, della Compagnia di Camerino e della stazione di Matelica che stanno svolgendo accertamenti specifici sull’autovettura utilizzata dai malviventi per darsi alla fuga e recuperata dai militari dell’Arma. Analoghi accertamenti e indagini vengono svolti sul materiale e sulla refurtiva che è stata rinvenuta all'interno dell'Audi che è stata posta sotto sequestro.
c.c.

Letto 716 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo