Neve sull'entroterra, disagi e strade chiuse

Lunedì, 23 Gennaio 2023 14:00 | Letto 428 volte   Clicca per ascolare il testo Neve sull'entroterra, disagi e strade chiuse Risveglio bianco nellentroterra maceratese con tanta neve caduta in zona collinare e di montagna. Oggi le scuole sono rimaste chiuse a Camerino, Visso, Fiastra, Muccia, San Ginesio e Sarnano, dove si valuterà levolversi delle condizioni meteo per decidere sullapertura o meno di domani. Piogge consistenti invece hanno interessato dalla notte le quote più basse e di pianura, in diversi casi creando preoccupazione per lingrossamento dei fiumi. Sin dalla notte scorsa numerosissimi sono stati gli interventi dei vigili del fuoco su tutto il territorio della provincia di Macerata per allagamenti, alberi e rami caduti sulla sede stradale, soccorso ad automobilisti rimasti in panne. Forti i disagi alla circolazione sulle strade dellentroterra, compresa la superstrada 77 dove tir che si sono intaversati in direzione monti, hanno costretto lAnas a chiudere temporaneamente la carreggiata in direzione Foligno tra Caccamo e Muccia. Dopo ore di lavoro la circolazione è stata ripristinata per i veicoli leggeri, mentre i mezzi pesanti vengono filtrati allo svincolo Tolenztino Zona Industriale.Rallentamenti per nevicate intense si sono registrati anche in direzione Civitanova Marche con mezzi sgomberaneve in azione. Sono allincirca 40 i centimetri di neve caduti su Camerino, 80 a Visso, 30 a Muccia anche se, col trascorrere delle ore, le condizioni meteo sono sensibilmente migliorate. Problemi a Visso con operai comunali al lavoro per lo sgombero della neve dai tetti delle sae. Il consistente spessore della coltre bianca, ostruendo i canali di sfiato delle caldaie, ne ha impedito laccensione. Da ore si sta provvedendo dunque al ripristino della situazione per permettere agli abitanti delle casette di scaldarsi.Mezzi spazzaneve, a Camerino come negli altri centri montani in azione già dalla notte scorsa, hanno continuato a garantire la viabilità sulle arterie di maggiore transito. Una slavina nel prime ore di questa mattina si è abbattuta lungo la Provinciale 120 Sarnano-Sassotetto-Bolognola, in località Passo del lupo. La strada è attualmente chiusa al traffico, ma gli operai della Provincia e i tecnici delle ditte incaricate sono sul posto da diverse ore per ripristinare il transito in sicurezza nel più breve tempo possibile. “Non appena è arrivata la segnalazione – spiega il presidente della Provincia, Sandro Parcaroli – i tecnici dell’Ente si sono mossi, insieme a quelli delle ditte incaricate secondo quanto previsto dal Piano neve, per intervenire sulla strada e provvedere allo sgombero della tanta neve che si è accumulata in queste ore. Diversi anche gli interventi in corso nella fascia montana e collinare e tutto il personale tecnico della Provincia sta lavorando per rimuovere i tanti alberi caduti a causa della neve che, essendo molto carica d’acqua e quindi piuttosto pesante, sta spezzando molti rami”.Chiusa da questa mattina (e fino all’emissione di una nuova ordinanza) anche la provinciale 66/2 “Macereto-Braccio S. Ilario” dal km 4+200 (dal centro abitato Cupi di Visso) al km 9+700 (intersezione con la Provinciale 115 “S. Ilario”) per il rischio slavina.C.C.
Risveglio bianco nell''entroterra maceratese con tanta neve caduta in zona collinare e di montagna. Oggi le scuole sono rimaste chiuse a Camerino, Visso, Fiastra, Muccia, San Ginesio e Sarnano, dove si valuterà l'evolversi delle condizioni meteo per decidere sull'apertura o meno di domani. Piogge consistenti invece hanno interessato dalla notte le quote più basse e di pianura, in diversi casi creando preoccupazione per l'ingrossamento dei fiumi. Sin dalla notte scorsa numerosissimi sono stati gli interventi dei vigili del fuoco su tutto il territorio della provincia di Macerata per allagamenti, alberi e rami caduti sulla sede stradale, soccorso ad automobilisti rimasti in panne. Forti i disagi alla circolazione sulle strade dell'entroterra, compresa la superstrada 77 dove tir che si sono intaversati in direzione monti, hanno costretto l'Anas a chiudere temporaneamente la carreggiata in direzione Foligno tra Caccamo e Muccia. Dopo ore di lavoro la circolazione è stata ripristinata per i veicoli leggeri, mentre i mezzi pesanti vengono "filtrati" allo svincolo Tolenztino Zona Industriale.
Rallentamenti per nevicate intense si sono registrati anche in direzione Civitanova Marche con mezzi sgomberaneve in azione. Sono all'incirca 40 i centimetri di neve caduti su Camerino, 80 a Visso, 30 a Muccia anche se, col trascorrere delle ore, le condizioni meteo sono sensibilmente migliorate. Problemi a Visso con operai comunali al lavoro per lo sgombero della neve dai tetti delle sae. Il consistente spessore della coltre bianca, ostruendo i canali di sfiato delle caldaie, ne ha impedito l'accensione. Da ore si sta provvedendo dunque al ripristino della situazione per permettere agli abitanti delle casette di scaldarsi.
Mezzi spazzaneve, a Camerino come negli altri centri montani in azione già dalla notte scorsa, hanno continuato a garantire la viabilità sulle arterie di maggiore transito. 

Una slavina nel prime ore di questa mattina si è abbattuta lungo la Provinciale 120 Sarnano-Sassotetto-Bolognola, in località Passo del lupo. La strada è attualmente chiusa al traffico, ma gli operai della Provincia e i tecnici delle ditte incaricate sono sul posto da diverse ore per ripristinare il transito in sicurezza nel più breve tempo possibile. “Non appena è arrivata la segnalazione – spiega il presidente della Provincia, Sandro Parcaroli – i tecnici dell’Ente si sono mossi, insieme a quelli delle ditte incaricate secondo quanto previsto dal Piano neve, per intervenire sulla strada e provvedere allo sgombero della tanta neve che si è accumulata in queste ore. Diversi anche gli interventi in corso nella fascia montana e collinare e tutto il personale tecnico della Provincia sta lavorando per rimuovere i tanti alberi caduti a causa della neve che, essendo molto carica d’acqua e quindi piuttosto pesante, sta spezzando molti rami”.
Chiusa da questa mattina (e fino all’emissione di una nuova ordinanza) anche la provinciale 66/2 “Macereto-Braccio S. Ilario” dal km 4+200 (dal centro abitato Cupi di Visso) al km 9+700 (intersezione con la Provinciale 115 “S. Ilario”) per il rischio slavina.

C.C.

Letto 428 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo