PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA
Ladri in azione in zona Montagnola a Porto Sant'Elpidio. Ieri sera i malviventi sono entrati in azione in un appartamento al primo piano, approfittando dell'assenza dei proprietari.
L'appartamento è rimasto incustodito dalle 18 alle 23.30 circa e in quel lasso di tempo, probabilmente aspettando il calar della sera, imalviventi sono entrati arrampicandosi fino ad una finestra dove, hanno raccolto la tapparella e forzato la serratura.
Una volta dentro hanno messo a soqquadro il salone e le due camere da letto: non trovando denaro contante hanno portato via alcuni oggetti in oro.
L'amara scoperta al rientro del proprietario che ha subito avvisato le forze dell'ordine.
Sul caso indaga la polizia.

GS

Ladri entrano in una bifamiliare e rubano oro e preziosi nelle cassaforti confinanti. E’ accaduto ieri sera a Tolentino, in contrada Asinina, e a raccontare il fatto, dopo essersi sfogata in un post su Facebook, è la speaker di Multiradio, Giusi Minnozzi. “Mentre eravamo in casa – racconta la giovane – abbiamo sentito dei rumori fortissimi provenire dalla villetta confinante alla nostra. Mia mamma, che dormiva nella stanza corrispondente a quella dove i ladri sono entrati nell’altra abitazione, ha sentito rumori ancora più violenti. Ha provato a chiamare la vicina ma era al piano di sotto e non ci è stato possibile metterci subito in contatto con loro”. Per entrare, i malviventi hanno rotto una persiana della bifamiliare e hanno portato via la cassaforte dell’abitazione. In questo modo, buttando giù il muro,  si sono accorti che dietro a quel forziere c’era anche la cassaforte dell’abitazione della Minnozzi e hanno portato via anche i suoi preziosi. “Abbiamo vissuto attimi di paura – racconta Giusi Minnozzi – e ci spiace per tutti i ricordi che ci sono stati sottratti e per i momenti vissuti dai nostri vicini. Vederli così impauriti mi ha distrutto”. Sul fatto indagano i carabinieri che sono intervenuti immediatamente sul posto.

GS

 

Tentata rapina a Treia alla farmacia Ferranti in Borgo Vittorio Veneto. Nella tarda mattinata un giovane, con il volto coperto da una sciarpa, ha fatto irruzione nel locale puntando un taglierino contro i due farmacisti che erano intenti a servire i clienti intimando di consegnare l’incasso. La farmacista ha iniziato a urlare al collega di scappare e a quel punto l’uomo, forse impaurito per il fatto che era stato dato l’allarme, è fuggito a bordo di un'utilitaria risultata rubata a Tolentino facendo perdere le proprie tracce. Sull’episodio indagano i carabinieri della locale stazione.

farmacia treia

Lo hanno denunciato i Carabinieri di Corridonia per un furto all’intero di un negozio di abbigliamento. Si tratta di un 50enne residente in provincia di Macerata ma di fatto domiciliato in quella di Ancona che i Carabinieri hanno scoperto essere autore del furto avvenuti nella tarda serata di mercoledì in un negozio di abbigliamento di Corridonia. Ignoti si erano infatti introdotti all’interno forzando la porta d’ingresso e rubando circa 200 euro dal registratore di cassa. Il proprietario aveva sporto denuncia e per tutta la giornata di ieri i militari hanno visionato le immagini delle telecamere della città per cercare di identificare l’auto sospetta e l’autore del furto. Si era appreso che una Fiat Multipla era stata notata nelle vicinanze e dopo aver passato al setaccio le riprese effettivamente l’auto è stata identificata. Dalla targa i militari sono risaliti al proprietario, noto alle cronache per specifici precedenti e non reperibile in quel momento. L’uomo è stato denunciato e dovrà rispondere di furto aggravato. Sono in corso anche ulteriori accertamenti per verificare eventuali complici.

g.g.

Nel  tardo pomeriggio di ieri, a Esanatoglia durante il corso dello svolgimento degli specifici servizi organizzati ad hoc dal Comando Compagnia dei Carabinieri di Camerino e  finalizzati al contrasto dei furti nelle abitazioni e all’individuazione di soggetti di interesse operativo, gravitanti nel territorio di competenza, i militari della locale Compagnia Carabinieri, sono intervenuti  presso un’abitazione nella quale  poco prima, ignoti malfattori si erano introdotti asportando oggetti in oro del valore di circa  2.000 euro, nonche’una somma di denaro in contanti per 1.500 euro.
Le immediate e successive ricerche, condotte con l’ausilio di ulteriori pattuglie, che già stavano facendo il loro giro, hanno permesso di intercettare a Fiuminata un’autovettura Audi A4, poi risultata essere provento di furto. A bordo c'erano tre uomini. Ne è scaturito un inseguimento che è terminato sempre nel comune di Fiuminata in località Quadreggiana. Dopo aver perso il controllo dell’autoveicolo, gli occupanti infatti hanno deciso di abbandonare il mezzo e  continuare la fuga a piedi nelle campagne circostanti. I tre sono riusciti a far perdere le loro tracce.
All’interno dell'autovettura i militari hanno rinvenuto  parte della refurtiva precedentemente asportata ad Esanatoglia e altri monili in oro, di cui sono in corso gli accertamenti per stabilirne la provenienza: Nell'auto  sono stati trovati anche numerosi attrezzi da scasso (frullino, mazza ferrata, piede di porco, cacciaviti ed altro). In corso ulteriori indagini .

Furto in un’abitazione di Sarnano in zona Gabella Nuova. Il fatto come dichiarato dai proprietari è avvenuto sabato sera. “Ci siamo assentati dalle 20:00 alle 22.30 – dichiarano - e al nostro rientro abbiamo intravisto un luce fioca che proveniva dalla cucina... era la luce del frigo che abbiamo trovato aperto e una bottiglia di spumante, aperta qualche giorno fa, sopra al tavolo. Inoltre anche il cassetto delle posate aperto e vetrina aperta... Abbiamo subito capito che erano entrati i ladri, per la terza volta in 3 anni! Prima di salire al piano superiore abbiamo avvertito i carabinieri che sono arrivati dopo 20 minuti da Tolentino. I ladri sono entrati dalla porta finestra rompendo la persiana e forzando la porta. (foto in fondo) Hanno avuto il tempo di perlustrare tutte le stanze del piano inferiore e superiore senza trovare niente di interessante, a parte qualche oggetto di bigiotteria che hanno portato via usando una piccola borsa da mare. Hanno rovistato tra i cassetti e armadi e staccato qualche quadro alla ricerca di una cassaforte. I carabinieri di Tolentino hanno messo a verbale il tutto ma per la denuncia se ne sono occupati i carabinieri della sede Sarnano.” Sembra che in questi giorni non ci siano stati altri furti o segnalazioni ai Carabinieri. Una comunità quella sarnanese che in questo ultimo periodo sembra non avere tregua, dopo i fatti di cronaca dei giorni passati. 

(link agli articoli: 2 morti per asfisia - incidente mortale Carducci Giulioincidente tra 3 auto - principio incendio)

 a1cbaeac 0a3f 4ab3 9297 6d17d308d628

 

18ade5b8 e1f0 40cb a556 d3a333f18ba7

Maxi furto di mezzi da lavoro. Ad accusare il colpo, la ditta settempedana Gatti&Purini Edilizia Stradale. I fatti sarebbero avvenuti venerdì notte: probabilmente i malviventi stavano tenendo d'occhio da tempo i movimenti dell'azienda, e nella notte del 4 maggio hanno colpito. Dal capannone della ditta, che si trova nella zona industriale di Taccoli, a San Severino, sarebbero spariti, stando a quanto hanno denunciato i proprietari anche sulla loro pagina facebook, un camion 4 assi Iveco biano e rosso, un camioncino Iveco con doppia cabina bianco, un bob cat giallo Komatsu e un miniescavatore marca Bobcat di colore bianco. Non solo, insieme ai mezzi pesanti, sono stati portati via anche diversi attrezzi da lavoro per un ammontare totale del danno di circa 200mila euro. 

Oltre a denunciare l'accaduto ai carabinieri, i proprietari hanno anche pubblicato un appello sul profilo facebook della ditta, con tanto di targa dei mezzi e foto, chiedendo a chiunque abbia visto qualcosa di parlare. 

Ora la seperanza è che le telecamere poste sulla rotonda non lontana dal capannone abbiano ripreso qualcosa anche se sembra non siano funzionanti. 

 

 

 

 

Due giovani rom, una delle quali incinta, sono state arrestate per un furto in un'abitazione a Monte San Giusto. Le due donne sono state notate da un carabiniere della locale stazione, in quel momento fuori servizio, che le ha fermate prima che potessero scappare. Avevano rubato oggetti in oro e soldi nella casa di un cittadino cinese. Dalla perquisizione dell’utilitaria con le quale le due avrebbero voluto far perdere le proprie tracce sono spuntati oggetti in oro che il cittadino cinese lamentava essere stati rubati, alcune banconote cinesi e due grossi cacciaviti che le due avevano utilizzato per commettere furti, scassinando porte e finestre. Le due donne, rispettivamente di 33 e 28 anni, sono state arrestate con l’accusa di furto in abitazione e denunciate in stato di libertà per possesso di attrezzi atti allo scasso.

Una denuncia per il furto del portafogli fatta da una donna ai carabinieri di Chiaravalle conduce all'arresto di due ragazze di etnia rom, di 15 e 21 anni. La donna ha, infatti, raccontato ai militari che poco prima all’interno di un negozio del centro aveva notato l'atteggiamento sospetto di due ragazze.

Le sconosciute sono state così rintracciate poco dopo all’interno di un negozio di abbigliamento.

Condotte in caserma e sottoposte a perquisizione, i militari hanno rinvenuto non solo 150 euro rubati alla vittima, ma anche capi di abbigliamento per un valore di circa 200 euro rubati all’interno nel negozio di abbigliamento.

Nei confronti della maggiorenne quindi è scattato l’arresto per furto aggravato continuato in concorso, mentre la minore è stata denunciata in stato di libertà e affidata ai genitori.

La grossa quantità di argenteria sequestrata dai Carabinieri di Castelplanio la sera del 1° febbraio e rinvenuta a bordo di una Volkswagen Beetle, risultata oggetto di furto, che i militari hanno recuperato dopo un lungo inseguimento lungo la Statale, adesso ha un proprietario.

I preziosi sono risultati provento del furto consumato tra il 29 ed il 30 gennaio a Sassoferrato, ai danni di una pensionata.

Ufficialmente riconosciuti dalla proprietaria, sono in corso le procedure per la restituzione.

 

Pagina 1 di 2

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo