Pioraco riconosciuta "città della carta" da una legge regionale

Martedì, 23 Febbraio 2021 16:25 | Letto 450 volte   Clicca per ascolare il testo Pioraco riconosciuta "città della carta" da una legge regionale Approvata in Consiglio Regionale la legge che riconosce Fabriano come “Città della carta e della filigrana” e Pioraco, insieme ad Ascoli Piceno, come “Città della carta”. “Un riconoscimento che onora non solo queste città – le parole dell’assessore Giorgia Latini – ma che rappresenta un vanto per tutta la regione che si distingue in Italia e nel mondo per la creatività, l’estro e il prezioso ‘saper fare’ marchigiano, in particolare nella realizzazione della carta a mano e nell’invenzione della carta filigranata. Un grande patrimonio che non va disperso”. Grande soddisfazione per la formalizzazione in un testo di legge da parte del sindaco di Pioraco Matteo Cicconi. “Un riconoscimento formale che ci riempie di orgoglio e per il quale ringrazio l’intero consiglio regionale e in particolare il consigliere Renzo Marinelli che ha seguito l’iter riguardante il nostro paese – le parole del primo cittadino – In sostanza nella legge viene anche riconosciuta l’importanza del nostro Museo della carta e delle filigrana, che vanta anche la presenza di una gualchiera con la possibilità di riprodurre la carta fatta a mano. Da diversi anni il museo, grazie all’opera dei volontari che ne garantiscono l’apertura, è visitato da molti turisti e rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello per il nostro comune”.
Approvata in Consiglio Regionale la legge che riconosce Fabriano come “Città della carta e della filigrana” e Pioraco, insieme ad Ascoli Piceno, come “Città della carta”. “Un riconoscimento che onora non solo queste città – le parole dell’assessore Giorgia Latini – ma che rappresenta un vanto per tutta la regione che si distingue in Italia e nel mondo per la creatività, l’estro e il prezioso ‘saper fare’ marchigiano, in particolare nella realizzazione della carta a mano e nell’invenzione della carta filigranata. Un grande patrimonio che non va disperso”.

Grande soddisfazione per la formalizzazione in un testo di legge da parte del sindaco di Pioraco Matteo Cicconi. “Un riconoscimento formale che ci riempie di orgoglio e per il quale ringrazio l’intero consiglio regionale e in particolare il consigliere Renzo Marinelli che ha seguito l’iter riguardante il nostro paese – le parole del primo cittadino – In sostanza nella legge viene anche riconosciuta l’importanza del nostro Museo della carta e delle filigrana, che vanta anche la presenza di una gualchiera con la possibilità di riprodurre la carta fatta a mano. Da diversi anni il museo, grazie all’opera dei volontari che ne garantiscono l’apertura, è visitato da molti turisti e rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello per il nostro comune”.


museo

Letto 450 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo