Anselmi elezionI M. s. martino

 

“Prima Treia”, per i treiesi “che vogliono riprendersi la città”. Vittorio Sampaolo sindaco

scritto Sabato, 27 Aprile 2019

“Faremo di Treia un laboratorio urbano di civiltà”.

Parola di “PRIMA TREIA”, la lista civica frutto della convergenza sul progetto della Lega e dei movimenti Uniti per Treia e Treia per il cambiamento.

Ai treiesi che vogliono riprendersi la città, Prima Treia risponde con un progetto amministrativo di buon senso,frutto di un cambio di passo e della condivisione di obiettivi per dare priorità a tutti i cittadini, assicurando il confronto e l’apertura achiunque voglia il miglior futuro possibile per Treia ed i treiesi, soprattutto i giovani”.

Il candidato sindaco Vittorio Sampaolo, impiegatopadre di due ragazze adolescenti ed ex arbitro internazionale di volley ha consegnato stamattina quella che, da buon sportivo, chiama “la formazione” la cuidenominazione è già un programma.

Non volevamo dubbi sulla nostra intenzione di fare diTreia unlaboratorio urbano di civiltàcon la messa al bando di quelpersonalismo e quellalogica lobbistica che stanno pesantemente condizionando la vita amministrativa– continua Sampaolo – la nostraè una squadra di treiesi che unisconoesperienze, competenze e sensibilità differenti nella visione comune del futuro della città, prontiad impegnare cose sempre più preziose cometempo ed energie a servizio della comunità.

Composta da sei uomini e sei donne le cui professioni spaziano dall’impiegato allibero professionistadall’amministratore d’azienda all’assistente familiaredal giornalista all’ informaticoPrima Treia ha un’età media di 42 anni ed è frutto della convergenza sul progetto della Lega e dei movimenti Uniti per Treia e Treia per il cambiamento. Mentore d’eccellenza l’onorevole treiese Tullio Patassini.

L’azione di governo dimostra quotidianamente che la priorità è rispondere ai cittadini – chiosa Patassini – Da uomo del Governo e da treiesesposo totalmentequesto progetto di persone perbene che hanno notevoli capacità e voglia di fare e non sono dei signorsì che poi finiscono in balìa dell’uomo solo al comando.

Gli fa eco Sampaolo rispondendo a chi minimizza il valore dellasquadra per la presenza di tanti nomi nuovi alla politica. “Visto che siamo al secondo commissariamento in pochi anni,Treia è l’esempio di come esperienza amministrativa buon governo non sempre vanno di pari passo – spiega il candidato sindaco, lui stesso alla sua prima tornata elettorale – Il periodo storico è già troppo difficile per lasciare che Treia continui ad essere terra di conquista. Basta con programmi faraonici e roboanti che sono irrealizzabili e rischiano di condizionare negativamente ed in modo irreversibile il futuro della città. Cresiamo in una città a misura di cittadino e che non ci sono cittadini di serie A e di serie B”.

 

LA SQUADRA AL COMPLETO

Vittorio Sampaolo, impiegato

Romina Angelucci, restauratrice decoratrice

Elisabetta Antolini Broccoli, quadro direttivo bancario

Elisa Carbonari, amministratore di azienda

Edi Castellanilibero professionista

Luigi Compagnoni, informatico

Gianluca Gagliardini, impiegato

Cristiano Lambertucci, impiegato

Giovanna Matteucci, avvocato

Simone Merlini, impiegato

Andrea Mozzoni, giornalista

Giuliana Palanga, assistente familiare diplomata

Edoardo Pallotti, praticante avvocato

  Clicca per ascolare il testo “Prima Treia”, per i treiesi “che vogliono riprendersi la città”. Vittorio Sampaolo sindaco scritto Sabato, 27 Aprile 2019 “Faremo di Treia un laboratorio urbano di civiltà”. Parola di “PRIMA TREIA”, la lista civica frutto della convergenza sul progetto della Lega e dei movimenti Uniti per Treia e Treia per il cambiamento. “Ai treiesi che vogliono riprendersi la città, Prima Treia risponde con un progetto amministrativo di buon senso,frutto di un cambio di passo e della condivisione di obiettivi per dare priorità a tutti i cittadini, assicurando il confronto e l’apertura achiunque voglia il miglior futuro possibile per Treia ed i treiesi, soprattutto i giovani”. Il candidato sindaco Vittorio Sampaolo, impiegato, padre di due ragazze adolescenti ed ex arbitro internazionale di volley ha consegnato stamattina quella che, da buon sportivo, chiama “la formazione” la cuidenominazione è già un programma. “Non volevamo dubbi sulla nostra intenzione di fare diTreia unlaboratorio urbano di civiltàcon la messa al bando di quelpersonalismo e quellalogica lobbistica che stanno pesantemente condizionando la vita amministrativa– continua Sampaolo – la nostraè una squadra di treiesi che unisconoesperienze, competenze e sensibilità differenti nella visione comune del futuro della città, prontiad impegnare cose sempre più preziose cometempo ed energie a servizio della comunità”. Composta da sei uomini e sei donne le cui professioni spaziano dall’impiegato allibero professionista, dall’amministratore d’azienda all’assistente familiare, dal giornalista all’ informatico, Prima Treia ha un’età media di 42 anni ed è frutto della convergenza sul progetto della Lega e dei movimenti Uniti per Treia e Treia per il cambiamento. Mentore d’eccellenza l’onorevole treiese Tullio Patassini. “L’azione di governo dimostra quotidianamente che la priorità è rispondere ai cittadini – chiosa Patassini – Da uomo del Governo e da treiesesposo totalmentequesto progetto di persone perbene che hanno notevoli capacità e voglia di fare e non sono dei signorsì che poi finiscono in balìa dell’uomo solo al comando”. Gli fa eco Sampaolo rispondendo a chi minimizza il valore dellasquadra per la presenza di tanti nomi nuovi alla politica. “Visto che siamo al secondo commissariamento in pochi anni,Treia è l’esempio di come esperienza amministrativa e buon governo non sempre vanno di pari passo – spiega il candidato sindaco, lui stesso alla sua prima tornata elettorale – Il periodo storico è già troppo difficile per lasciare che Treia continui ad essere terra di conquista. Basta con programmi faraonici e roboanti che sono irrealizzabili e rischiano di condizionare negativamente ed in modo irreversibile il futuro della città. Cresiamo in una città a misura di cittadino e che non ci sono cittadini di serie A e di serie B”.   LA SQUADRA AL COMPLETO Vittorio Sampaolo, impiegato Romina Angelucci, restauratrice decoratrice Elisabetta Antolini Broccoli, quadro direttivo bancario Elisa Carbonari, amministratore di azienda Edi Castellani, libero professionista Luigi Compagnoni, informatico Gianluca Gagliardini, impiegato Cristiano Lambertucci, impiegato Giovanna Matteucci, avvocato Simone Merlini, impiegato Andrea Mozzoni, giornalista Giuliana Palanga, assistente familiare diplomata Edoardo Pallotti, praticante avvocato

343 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

  appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo