30 novembre dialettiamoci

Spaccio, in manette un pakistano. Giovanissimi i suoi clienti

Sabato, 08 Giugno 2019 08:55 | Letto 229 volte   Clicca per ascolare il testo Spaccio, in manette un pakistano. Giovanissimi i suoi clienti Prosegue incessante la lotta allo spaccio da parte dei Carabinieri. Un nuovo arresto è stato compiuto dai militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale comandati dal tenente colonnello Walter Fava. Aveva un esteso giro di spaccio. Gli investigatori, nella serata di ieri, hanno tratto in arresto un cittadino pakistano, 37enne, pregiudicato per droga, residente all’Hotel House, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIudice per le indagini preliminari, che ha concordato con le risultanze investigative prodotte dai militari che hanno ricostruito un esteso giro di spaccio. Le indagini sono consistite in diversi servizi di osservazione e pedinamento e nell’analisi dei tabulati di traffico telefonico e telematico, che hanno permesso di individuare una vasta rete di acquirenti, per la gran parte giovani provenienti dalla provincia di Macerata e Ancona. Le numerose testimonianze raccolte hanno permesso di ricostruire l’esteso spaccio al dettaglio, consistito in 475 cessioni per un totale di 300 grammi di eroina scura, 40 di marijuana e 20 di hashish, posto in essere a Porto Recanati, sia all’Hotel House che nei giardini nelle vicinanze di via Bronzini, nel periodo compreso tra il giugno 2018 e l’aprile 2019. Il 37enne fa parte del gruppo di 3 spacciatori arrestati a marzo dell’anno scorso nell’ambito dell’operazione “End River” eseguita all’interno del palazzone multietnico. Complessivamente il profitto tratto dall’attività di spaccio da parte del soggetto più volte arrestato per droga è stato quantificato in circa 13mila euro. L’arrestato è ora al carcere di Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria maceratese.
Prosegue incessante la lotta allo spaccio da parte dei Carabinieri. Un nuovo arresto è stato compiuto dai militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale comandati dal tenente colonnello Walter Fava. Aveva un esteso giro di spaccio.

Gli investigatori, nella serata di ieri, hanno tratto in arresto un cittadino pakistano, 37enne, pregiudicato per droga, residente all’Hotel House, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIudice per le indagini preliminari, che ha concordato con le risultanze investigative prodotte dai militari che hanno ricostruito un esteso giro di spaccio.

Le indagini sono consistite in diversi servizi di osservazione e pedinamento e nell’analisi dei tabulati di traffico telefonico e telematico, che hanno permesso di individuare una vasta rete di acquirenti, per la gran parte giovani provenienti dalla provincia di Macerata e Ancona. Le numerose testimonianze raccolte hanno permesso di ricostruire l’esteso spaccio al dettaglio, consistito in 475 cessioni per un totale di 300 grammi di eroina scura, 40 di marijuana e 20 di hashish, posto in essere a Porto Recanati, sia all’Hotel House che nei giardini nelle vicinanze di via Bronzini, nel periodo compreso tra il giugno 2018 e l’aprile 2019.

Il 37enne fa parte del gruppo di 3 spacciatori arrestati a marzo dell’anno scorso nell’ambito dell’operazione “End River” eseguita all’interno del palazzone multietnico. Complessivamente il profitto tratto dall’attività di spaccio da parte del soggetto più volte arrestato per droga è stato quantificato in circa 13mila euro. L’arrestato è ora al carcere di Montacuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria maceratese.

Letto 229 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo