Segnaletica e deviazioni fuorvianti per i nuovi asfalti

Martedì, 09 Luglio 2019 12:51 | Letto 818 volte   Clicca per ascolare il testo Segnaletica e deviazioni fuorvianti per i nuovi asfalti Poche segnalazioni e quelle che ci sono vanno verso una unica direzione. Svista o volontà?Se lo chiedono gli automobilisti che negli ultimi giorni hanno dovuto scegliere una strada alternativa per recarsi dalla montagna verso la costa.Dopo che per circa due settimane è stata chiusa l’uscita della superstrada a Camerino per chi viaggiava in direzione monti, ora il problema si è invertito ed è l’entrata alla Sfercia in direzione mare ad essere interrotta. Fino a qui nessun problema, se non un piccolo sacrificio in attesa di una strada con un manto migliore. Nessun problema per chi conosce già le strade alternative dell’entroterra e sa bene che, da Camerino o da Fiastra, per recarsi verso la costa, è possibile transitare sulla strada statale 77 che passa a Bistocco e Valcimarra. Strada che permetterebbe di imboccare poi la superstrada Valdichienti a Caccamo e proseguire poi fino a Civitanova.A Sfercia dove manca lindicazionePer chi non conosce questa strada, invece, come i turisti che in vista dell’estate hanno cominciato a popolare il Maceratese, le indicazioni che segnalano le deviazioni potrebbero non essere chiare.Gli automobilisti che a Camerino o Fiastra, grazie alla segnaletica, vengono a conoscenza della chiusura che riguarda l’ingresso alla superstrada per Civitanova, una volta arrivati a Sfercia, non trovano il cartello che indica la possibilità di proseguire per la strada statale 77. Andando quindi verso la superstrada trovano il segnale che indica come per Civitanova sia necessario arrivare a Muccia.A Sfercia dove indicano di andare a Muccia Indicazioni a CamerinoIndicazioni a CamerinoE’ solo lì che è possibile imboccare la superstrada in direzione mare e proseguire fino alla costa. Ma è davvero necessario? Si chiedono gli automobilisti quando si rendono conto di aver fatto, inutilmente, diversi chilometri in più.Svista o volontà, dunque, per una interruzione che non durerà sicuramente a lungo, ma che in questo breve tempo è riuscita comunque a dare adito a dubbi e polemiche.GS
Poche segnalazioni e quelle che ci sono vanno verso una unica direzione. Svista o volontà?
Se lo chiedono gli automobilisti che negli ultimi giorni hanno dovuto scegliere una strada alternativa per recarsi dalla montagna verso la costa.
Dopo che per circa due settimane è stata chiusa l’uscita della superstrada a Camerino per chi viaggiava in direzione monti, ora il problema si è invertito ed è l’entrata alla Sfercia in direzione mare ad essere interrotta.

Fino a qui nessun problema, se non un piccolo sacrificio in attesa di una strada con un manto migliore. Nessun problema per chi conosce già le strade alternative dell’entroterra e sa bene che, da Camerino o da Fiastra, per recarsi verso la costa, è possibile transitare sulla strada statale 77 che passa a Bistocco e Valcimarra. Strada che permetterebbe di imboccare poi la superstrada Valdichienti a Caccamo e proseguire poi fino a Civitanova.

A Sfercia dove mancherebbe un cartello
A Sfercia dove manca l'indicazione


Per chi non conosce questa strada, invece, come i turisti che in vista dell’estate hanno cominciato a popolare il Maceratese, le indicazioni che segnalano le deviazioni potrebbero non essere chiare.

Gli automobilisti che a Camerino o Fiastra, grazie alla segnaletica, vengono a conoscenza della chiusura che riguarda l’ingresso alla superstrada per Civitanova, una volta arrivati a Sfercia, non trovano il cartello che indica la possibilità di proseguire per la strada statale 77. Andando quindi verso la superstrada trovano il segnale che indica come per Civitanova sia necessario arrivare a Muccia.

A Sfercia dove indicano di arrivare a Muccia per prendere la superstrada

A Sfercia dove indicano di andare a Muccia 

indicazione a Camerino
Indicazioni a Camerino


Indicazione a Camerinoo
Indicazioni a Camerino


E’ solo lì che è possibile imboccare la superstrada in direzione mare e proseguire fino alla costa. Ma è davvero necessario? Si chiedono gli automobilisti quando si rendono conto di aver fatto, inutilmente, diversi chilometri in più.

Svista o volontà, dunque, per una interruzione che non durerà sicuramente a lungo, ma che in questo breve tempo è riuscita comunque a dare adito a dubbi e polemiche.

GS

Letto 818 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo