Riparte il Museo Nazionale del Costume Folcloristico

Venerdì, 29 Maggio 2020 16:11 | Letto 236 volte   Clicca per ascolare il testo Riparte il Museo Nazionale del Costume Folcloristico Riparte il Museo Nazionale del Costume Folcloristico di Castelraimondo. Prevista per questo sabato 30 maggio alle ore 18.00, la riapertura di questa sorta di “museo della contemporaneità” di ogni paese d’Italia, che da domani, torna visitabile negli spazi di via Della  Croce n. 6, di fianco al palazzo comunale. “E un segnale di grande positività per Castelraimondo e per tutto il territorio – dichiara l’assessore alla cultura e turismo Elisabetta Torregiani-. Finalmente riusciamo a riappropriarci di questo Museo unico a livello nazionale, che racchiude i vari costumi dei gruppi folckloristici, provenienti dall’intero territorio d’Italia. Un’esposizione dunque particolarissima che invito tutti a visitare, in quanto condensa la vitalità e la storia delle più varie formazioni folckloristiche, specchio delle caratteristiche di ogni territorio. Ulteriori innovazioni agli spazi - continua l’assessore-, verranno apportate nei prossimi mesi, in vista di un’implementazione del Museo anche dal punto di vista tecnologico. Nella veste ‘classica’ dunque ci apprestiamo a riaprire i battenti questo sabato, mentre per l’apertura della parte ‘innovativa’ ci sarà da attendere qualche giorno in più, Chiaro che, dato il periodo tuttora delicato sul fronte dell’emergenza sanitaria, l’ingresso nella struttura avverrà in maniera tale da non creare assembramenti: potrà entrare una persona alla volta e. accompagnata dai rappresentanti del gruppo Folckloristico di Castelraimondo, avrà la possibilità di visitare il Museo e ammirare i meravigliosi costumi che vi sono custoditi”. C.C.      
Riparte il Museo Nazionale del Costume Folcloristico di Castelraimondo. Prevista per questo sabato 30 maggio alle ore 18.00, la riapertura di questa sorta di “museo della contemporaneità” di ogni paese d’Italia, che da domani, torna visitabile negli spazi di via Della  Croce n. 6, di fianco al palazzo comunale.

“E' un segnale di grande positività per Castelraimondo e per tutto il territorio – dichiara l’assessore alla cultura e turismo Elisabetta Torregiani-. Finalmente riusciamo a riappropriarci di questo Museo unico a livello nazionale, che racchiude i vari costumi dei gruppi folckloristici, provenienti dall’intero territorio d’Italia. Un’esposizione dunque particolarissima che invito tutti a visitare, in quanto condensa la vitalità e la storia delle più varie formazioni folckloristiche, specchio delle caratteristiche di ogni territorio. Ulteriori innovazioni agli spazi - continua l’assessore-, verranno apportate nei prossimi mesi, in vista di un’implementazione del Museo anche dal punto di vista tecnologico. Nella veste ‘classica’ dunque ci apprestiamo a riaprire i battenti questo sabato, mentre per l’apertura della parte ‘innovativa’ ci sarà da attendere qualche giorno in più, Chiaro che, dato il periodo tuttora delicato sul fronte dell’emergenza sanitaria, l’ingresso nella struttura avverrà in maniera tale da non creare assembramenti: potrà entrare una persona alla volta e. accompagnata dai rappresentanti del gruppo Folckloristico di Castelraimondo, avrà la possibilità di visitare il Museo e ammirare i meravigliosi costumi che vi sono custoditi”.
C.C.      

Letto 236 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo