PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA

Pezzanesi: "Guarderò negli occhi il premier e chiederò che ci ascolti"

scritto Giovedì, 12 Settembre 2019
“Guarderò negli occhi il presidente Giuseppe Conte, ascolterò con attenzione le sue parole e spero che lui ascolti le nostre”. Commenta così la visita del premier Conte ad Ussita e Castelsantangelo sul Nera, durante la quale incontrerà anche i sindaci del cratere, il primo cittadino di Tolentino Giuseppe Pezzanesi. “ho sempre avuto grande rispetto per tutti coloro che si sono avvicendati al Governo dal terremoto ad oggi – continua Pezzanesi – Purtroppo in Italia ci sono stati più governi che scosse e non so cosa possa scaturire da questa unione politica che ha dato vita al nuovo esecutivo. Le intenzioni sembrano buone e mi auguro che Conte possa essere davvero super partes e, soprattutto, che ascolti le indicazioni che noi sindaci possiamo dargli così da agire concretamente sul piano normativo e dare finalmente il via alla ricostruzione di questi territori.
Spero che la sofferenza delle popolazioni provate dal sisma non sia l’ennesima occasione per continuare a fare solo politica di facciata”. Il timore del sindaco Pezzanesi è quello che, come più volte accaduto, si utilizzi ancora una volta il terremoto per ottenere consensi. “I consensi – il suo parere – si ottengono amministrando bene. Se Conte e il suo governo terranno in considerazione i sindaci e le loro amministrazioni, che oggi si sentono ancor più abbandonati, e non soltanto, come fatto in sede di consultazioni, i Comitati dei terremotati, credo ottemperi ad un atto dovuto perché rispetto ad una spontanea aggregazione di cittadini, che pure difendono l’interesse di un territorio, le istituzioni rappresentano, o dovrebbero rappresentare, una fonte ufficiale che va ascoltata prima di chiunque altro. Sarebbe questo un buon modo per iniziare e reputo la visita nelle zone dell’epicentro l’occasione giusta per rappresentare al capo del governo che fino ad oggi i meccanismi non hanno funzionato e, di conseguenza, debbono essere modificati con estrema urgenza. Siamo fermi perché la burocrazia, come noto, blocca tutto e si continua a legiferare come se fossimo in condizioni normali. Siamo in emergenza e in emergenza c’è bisogno di velocizzare”.
  Clicca per ascolare il testo Pezzanesi: "Guarderò negli occhi il premier e chiederò che ci ascolti" scritto Giovedì, 12 Settembre 2019 “Guarderò negli occhi il presidente Giuseppe Conte, ascolterò con attenzione le sue parole e spero che lui ascolti le nostre”. Commenta così la visita del premier Conte ad Ussita e Castelsantangelo sul Nera, durante la quale incontrerà anche i sindaci del cratere, il primo cittadino di Tolentino Giuseppe Pezzanesi. “ho sempre avuto grande rispetto per tutti coloro che si sono avvicendati al Governo dal terremoto ad oggi – continua Pezzanesi – Purtroppo in Italia ci sono stati più governi che scosse e non so cosa possa scaturire da questa unione politica che ha dato vita al nuovo esecutivo. Le intenzioni sembrano buone e mi auguro che Conte possa essere davvero super partes e, soprattutto, che ascolti le indicazioni che noi sindaci possiamo dargli così da agire concretamente sul piano normativo e dare finalmente il via alla ricostruzione di questi territori. Spero che la sofferenza delle popolazioni provate dal sisma non sia l’ennesima occasione per continuare a fare solo politica di facciata”. Il timore del sindaco Pezzanesi è quello che, come più volte accaduto, si utilizzi ancora una volta il terremoto per ottenere consensi. “I consensi – il suo parere – si ottengono amministrando bene. Se Conte e il suo governo terranno in considerazione i sindaci e le loro amministrazioni, che oggi si sentono ancor più abbandonati, e non soltanto, come fatto in sede di consultazioni, i Comitati dei terremotati, credo ottemperi ad un atto dovuto perché rispetto ad una spontanea aggregazione di cittadini, che pure difendono l’interesse di un territorio, le istituzioni rappresentano, o dovrebbero rappresentare, una fonte ufficiale che va ascoltata prima di chiunque altro. Sarebbe questo un buon modo per iniziare e reputo la visita nelle zone dell’epicentro l’occasione giusta per rappresentare al capo del governo che fino ad oggi i meccanismi non hanno funzionato e, di conseguenza, debbono essere modificati con estrema urgenza. Siamo fermi perché la burocrazia, come noto, blocca tutto e si continua a legiferare come se fossimo in condizioni normali. Siamo in emergenza e in emergenza c’è bisogno di velocizzare”.

PUBBLICIZZA AZIENDA VISIBILITA

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.633180 / Cell: 335.5367709

Fax 0737.633180

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo