P. Iva e Cig: "Linee Inps sovraccariche. Impossibile inviare le domande"

Mercoledì, 01 Aprile 2020 11:45 | Letto 317 volte   Clicca per ascolare il testo P. Iva e Cig: "Linee Inps sovraccariche. Impossibile inviare le domande" Linee sovraccariche, anche le richieste per i 600 euro destinati alle partite iva e alla cassa integrazione diventano difficili.A lanciare lallarme sono i patronati del Ce.Pa Marche che, in una nota scrivono come nonostante la messa in campo di ogni propria risorsa lavorativa per continuare a dare servizio ai cittadini, ci sono grandissime difficoltà nel poter procedere allinvio delle nuove domande di prestazioni messe a disposizione dal Governo per fronteggiare le difficoltà organizzative ed economiche dei cittadini dovute al coronavirus.Ad oggi - proseguono i sindacati - non risultano sufficienti gli impegni e le risorse dei sistemi messi a disposizione dallInps, a causa dellevidente sovraccarico e dellinevitabile intasamento delle linee telematiche.Problemi che creano, quindi, forti disagi per la gestione delle pratiche. Il rischio - conclude la nota - è che le richieste possano essere evase oltre i termini di decorrenza, portando quindi enivatibili danni economici per i cittadini.GS
Linee sovraccariche, anche le richieste per i 600 euro destinati alle partite iva e alla cassa integrazione diventano difficili.
A lanciare l'allarme sono i patronati del Ce.Pa Marche che, in una nota scrivono come "nonostante la messa in campo di ogni propria risorsa lavorativa per continuare a dare servizio ai cittadini, ci sono grandissime difficoltà nel poter procedere all'invio delle nuove domande di prestazioni messe a disposizione dal Governo per fronteggiare le difficoltà organizzative ed economiche dei cittadini dovute al coronavirus.
Ad oggi - proseguono i sindacati - non risultano sufficienti gli impegni e le risorse dei sistemi messi a disposizione dall'Inps, a causa dell'evidente sovraccarico e dell'inevitabile intasamento delle linee telematiche".
Problemi che creano, quindi, forti disagi per la gestione delle pratiche. "Il rischio - conclude la nota - è che le richieste possano essere evase oltre i termini di decorrenza, portando quindi enivatibili danni economici per i cittadini".

GS

Letto 317 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo