Mascherine obbligatorie anche a Belforte e San Severino

Martedì, 21 Aprile 2020 11:05 | Letto 959 volte   Clicca per ascolare il testo Mascherine obbligatorie anche a Belforte e San Severino Dopo lordinanza del sindaco Marinelli di Castelraimondo, anche Belforte del Chienti e San Severino fanno partire lobbligo delle mascherine in città.Nel paese guidato da Alessio Vita lobbligo avrà effetto da domani, mercoledì 22 aprile: l’ordinanza rende obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e dei guanti monouso per l’accesso negli esercizi commerciali, uffici pubblici, uffici postali, banche e in ogni altro luogo chiuso in cui vi sia rischio di assembramento, così come all’aperto durante l’attesa per l’ingresso nei suddetti locali.Questa misura - spiega lamministrazione - risulta fondamentale per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e risulta efficace solo se tutti quanti rispettano quanto previsto. Il provvedimento è prima di tutto rivolto a tutela degli operatori economici del Paese i quali sono quotidianamente esposti al contatto con la popolazione. Poi, è anche una forma di rispetto verso tutti coloro che consapevolmente e con grande senso civico adottano tutte le misure necessarie a limitare ogni possibile forma di contagio.La comprovata presenza di persone così dette asintomatiche, ovvero che anche in salute risultano essere positive al COVID-19, può esporre tutta la popolazione al rischio di contrarre il virus veicolandolo, purtroppo, a coloro che sono più esposti alle problematiche respiratorie.Chi non rispetta questa ordinanza potrà essere sanzionato, ai sensi dell’articolo 7 bis del Testo Unico Enti locali di cui al D.Lgs. n. 267/2000, con un importo che va da 25 a 500 euro.Stesse regole a San Severino dove il primo cittadino, Rosa Piermattei, ha deciso che da giovedì 23 aprile saranno obbligatorie le mascherine nei locali pubblici.Il provvedimento - spiega lamministrazione settempedana - si è reso necessario, valutate le informazioni pervenute dal Gores, il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie, e dal Dipartimento di Protezione Civile in ordine al numero dei contagi nel Comune di San Severino Marche che risulta in preoccupante crescita e anche alla luce del fatto che la città di San Severino Marche ospita l’unico presidio ospedaliero No-Covid dell’intera Area Vasta 3.GS
Dopo l'ordinanza del sindaco Marinelli di Castelraimondo, anche Belforte del Chienti e San Severino fanno partire l'obbligo delle mascherine in città.
Nel paese guidato da Alessio Vita l'obbligo avrà effetto da domani, mercoledì 22 aprile: l’ordinanza rende obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e dei guanti monouso per l’accesso negli esercizi commerciali, uffici pubblici, uffici postali, banche e in ogni altro luogo chiuso in cui vi sia rischio di assembramento, così come all’aperto durante l’attesa per l’ingresso nei suddetti locali.

"Questa misura - spiega l'amministrazione - risulta fondamentale per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e risulta efficace solo se tutti quanti rispettano quanto previsto. Il provvedimento è prima di tutto rivolto a tutela degli operatori economici del Paese i quali sono quotidianamente esposti al contatto con la popolazione. Poi, è anche una forma di rispetto verso tutti coloro che consapevolmente e con grande senso civico adottano tutte le misure necessarie a limitare ogni possibile forma di contagio.

La comprovata presenza di persone così dette asintomatiche, ovvero che anche in salute risultano essere positive al COVID-19, può esporre tutta la popolazione al rischio di contrarre il virus veicolandolo, purtroppo, a coloro che sono più esposti alle problematiche respiratorie".

Chi non rispetta questa ordinanza potrà essere sanzionato, ai sensi dell’articolo 7 bis del Testo Unico Enti locali di cui al D.Lgs. n. 267/2000, con un importo che va da 25 a 500 euro.

Stesse regole a San Severino dove il primo cittadino, Rosa Piermattei, ha deciso che da giovedì 23 aprile saranno obbligatorie le mascherine nei locali pubblici.
"Il provvedimento - spiega l'amministrazione settempedana - si è reso necessario, valutate le informazioni pervenute dal Gores, il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie, e dal Dipartimento di Protezione Civile in ordine al numero dei contagi nel Comune di San Severino Marche che risulta in preoccupante crescita e anche alla luce del fatto che la città di San Severino Marche ospita l’unico presidio ospedaliero No-Covid dell’intera Area Vasta 3".

GS


Letto 959 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo