PIEDINO elezioni regionali nostro

Danneggia con l'auto una biciclettina parcheggiata e scappa

Sabato, 13 Giugno 2020 12:50 | Letto 1053 volte   Clicca per ascolare il testo Danneggia con l'auto una biciclettina parcheggiata e scappa Si è dileguato dopo aver danneggiato con una maldestra manovra la bicicletta di una bambina. Protagonista in negativo dell’episodio accaduto ieri pomeriggio a Camerino, un uomo che alla guida di un auto stava uscendo dal parcheggio di fronte all’area verde di Montagnano. La bimba di sette anni che abita poco distante, come altre volte aveva raggiunto il parco in bicicletta e, ligia al divieto che impedisce l’ingresso alle bici, l’aveva lasciata nell’area parcheggio per andare a giocare. L’automobilista in manovra ha quindi urtato la due ruote e deve essersene ben accorto, dato che nello stesso istante ha azionato il clacson, eppure , dopo esserci passato sopra, ha preferito andarsene indisturbato come se nulla fosse. Al di là del danno materiale riportato dalla piccola bici cui è seguito l’inevitabile pianto della bambina, quello che appare evidente è lassoluta mancanza di senso civico dimostrata dall’automobilista. Colpisce la reazione di una bambina alla quale sono mancate se non altro le scuse dell’autore dell’incidente; vittima innocente di questo brutto gesto, accorsa dalla mamma in lacrime, essendo stata educata a chiedere perdono per qualsiasi cosa rechi danno agli altri, proprio questo particolare non è riuscita a comprendere. Passato sopra la sua bicicletta, quell’uomo non si è fermato per capire di chi fosse o per chiedere scusa, venendo meno alle sue responsabilità e soprattutto al dovere del senso civico. Molto dispiaciuta la stessa madre della piccola. “Qualsiasi fosse la dinamica della cosa, in cui quelluomo potrebbe anche avere ragione - dice la signora -,voglio ricordargli comunque che i bambini si affacciano ora al mondo, cerchiamo di spiegare loro cosa sia il valore del senso civico con il nostro comportamento ed esempio, ma forse quel signore non aveva tempo per queste sciocchezze. Dispiace perché siamo in una tranquilla e piccola città, dove tutti ci conosciamo e dove il valore della comunità e l’essere tutti amici dovrebbe essere la prima cosa- spiega la signora-. Dispiace perché come genitori cerchiamo di educare e trasmettere degli insegnamenti che sono alla base della vita civile. Quale insegnamento ha potuto tramettere in mia figlia un gesto del genere se non che il mondo gira al contrario?!”.C.C.
Si è dileguato dopo aver danneggiato con una maldestra manovra la bicicletta di una bambina. Protagonista in negativo dell’episodio accaduto ieri pomeriggio a Camerino, un uomo che alla guida di un auto stava uscendo dal parcheggio di fronte all’area verde di Montagnano. La bimba di sette anni che abita poco distante, come altre volte aveva raggiunto il parco in bicicletta e, ligia al divieto che impedisce l’ingresso alle bici, l’aveva lasciata nell’area parcheggio per andare a giocare. L’automobilista in manovra ha quindi urtato la due ruote e deve essersene ben accorto, dato che nello stesso istante ha azionato il clacson, eppure , dopo esserci passato sopra, ha preferito andarsene indisturbato come se nulla fosse.
Al di là del danno materiale riportato dalla piccola bici cui è seguito l’inevitabile pianto della bambina, quello che appare evidente è l'assoluta mancanza di senso civico dimostrata dall’automobilista. Colpisce la reazione di una bambina alla quale sono mancate se non altro le scuse dell’autore dell’incidente; vittima innocente di questo brutto gesto, accorsa dalla mamma in lacrime, essendo stata educata a chiedere perdono per qualsiasi cosa rechi danno agli altri, proprio questo particolare non è riuscita a comprendere. Passato sopra la sua bicicletta, quell’uomo non si è fermato per capire di chi fosse o per chiedere scusa, venendo meno alle sue responsabilità e soprattutto al dovere del senso civico. Molto dispiaciuta la stessa madre della piccola. “Qualsiasi fosse la dinamica della cosa, in cui quell'uomo potrebbe anche avere ragione - dice la signora -,voglio ricordargli comunque che i bambini si affacciano ora al mondo, cerchiamo di spiegare loro cosa sia il valore del senso civico con il nostro comportamento ed esempio, ma forse quel signore non aveva tempo per queste sciocchezze. Dispiace perché siamo in una tranquilla e piccola città, dove tutti ci conosciamo e dove il valore della comunità e l’essere tutti amici dovrebbe essere la prima cosa- spiega la signora-. Dispiace perché come genitori cerchiamo di educare e trasmettere degli insegnamenti che sono alla base della vita civile. Quale insegnamento ha potuto tramettere in mia figlia un gesto del genere se non che il mondo gira al contrario?!”.
C.C.

Letto 1053 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo