Centrodestra unito alle prossime elezioni comunali di Castelraimondo sul modello della maggioranza che governa la Regione quando, per la prima volta nella storia, la sinergia tra istituzioni è rafforzata dalla presenza di ben tre consiglieri eletti nelle aree montane della provincia maceratese. È quanto emerso dall’incontro tenutosi nei giorni scorsi dove Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e UDC-Popolari Marche hanno condiviso anche la volontà di aprirsi alla partecipazione della società civile.

Castelraimondo, comune virtuoso, è chiamato alle impegnative sfide che post sisma e pandemia riservano ai territori, in particolare l’entroterra montano che vede nella Valpotenza un fronte nevralgico per la ripartenza.

Il Centrodestra cittadino si dice pronto a rispondere alle aspettative della cittadinanza proprio grazie a questa visione di prospettiva in cui alla coesione operativa della politica fa riscontro la condivisione degli obiettivi e della redazione dei programmi nel corso di incontri pubblici che saranno organizzati con cittadini, associazioni, parti sociali, imprese ed ogni componente della vita cittadina al fine di individuare le migliori figure rappresentative ed un programma in cui concretezza e risposte alla popolazione sono al primo posto.


CENTRODESTRA UNITO CASTELRAIMONDO
Al via la campagna di screening della popolazione contro il Covid-19, per tutti i cittadini dei Comuni ricadenti negli Ambiti Territoriali Sociali 17 e 18, tramite tampone rapido al drive-in che sarà allestito al Lanciano Forum di Castelraimondo.

L’iniziativa rientra nell’ambito dell’operazione “Marche Sicure” e interesserà i giorni 24-25-26 gennaio 2021, dalle ore 8 alle ore 20.

E' necessaria prenotazione telefonica al numero telefonico 0733 637245 int.1 che fa riferimento al call center attivato dall’Ats 17 di San Severino Marche presso l’Unione Montana Potenza Esino Musone aperto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 14 e dalle ore 15 alle ore 18.

Per effettuare il tampone bisognerà poi presentarsi, nell’orario prenotato, muniti di Tessera Sanitaria originale e modulo di Richiesta test antigenico rapido compilato, disponibile al sito www.ats17.it

Il link per scaricare il modulo : https://www.ats17.it/operazione-marche-sicure-screening-gratuiti-covid-19/


Saranno escluse:

-        persone che hanno sintomi che indichino un'infezione da Covid-19: in questo caso, si deve contattare il Medico di Assistenza primaria (MMG/PLS);

-        persone attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo;

-        persone in stato di isolamento per test positivo negli ultimi tre mesi;

-        persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario;

-        persone che hanno già prenotato l'esecuzione di un tampone molecolare;

-        persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali;

-        Minori sotto i 6 anni;

-        persone ricoverate nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, comprese le case di riposo pubbliche e private.

 In una delle giornate previste  ASUR sta valutando la possibilità di una seconda sede aggiuntiva a Pieve Torina per favorire residenti nei comuni più interni. Con tutta probabilità sarà il giorno 25, con prenotazioni presso lo stesso numero con analoghe modalità

Il tempo complessivo richiesto è di circa 30 minuti. Dopo l'effettuazione del tampone, si dovrà restare in auto nei successivi 20 minuti. Se non si riceveranno comunicazioni telefoniche il test avrà dato esito negativo e si potrà successivamente controllare in piattaforma con le credenziali inviate in Sms.

Solo in caso di esito positivo si verrà richiamati telefonicamente nei 20 minuti successivi al test e invitati a rientrare per effettuare seduta stante anche il tampone molecolare.

c.c.

Screening

Vedere il Natale attraverso gli occhi dei bambini e riuscire, in questo modo, a spazzare via la tristezza che spesso le feste portano nell'animo degli adulti, soprattutto in questo 2020 davvero particolare.
È anche questo l'obiettivo delle insegnanti dell'asilo di Castelraimondo che hanno cambiato completamente veste al giardino della scuola trasformandolo in un vero e proprio villaggio di Natale.


"Abbiamo accolto l'invito dell'assessore di Macerata, Katiuscia Cassetta - commenta l'insegnante Annalisa Ferretti, che sollecitava le scuole ad impegnarsi negli addobbi dal momento che quest'anno non sarebbero state possibile recite e altri eventi.
Un invito che a noi insegnanti è piaciuto subito e ci siamo subito messe all'opera per addobbare gli spazi esterni. Ci è sembrato un modo per far sentire lo stesso l'atmosfera natalizia ai bambini e il nostro giardino è diventato un segno di speranza per tutti, grandi e piccini, in questo periodo triste".

Non addobbi casuali, ma sempre rivolti all'educazione, in questo caso ecologica: tutto quello che è stato realizzato, infatti, è stato possibile grazie al materiale di riciclo. Passare davanti al giardino, sia di giorno che di sera, permette di guardare al Natale con gli occhi dell'infanzia.

"I bambini sono molto più accoglienti di noi verso queste restrizioni dovute al Covid - conclude l'insegnante - . Sono molto partecipi: si rendono conto poco di quello che non si potrà fare a Natale, ma rivivere attraverso i loro occhi questa magia aiuta tutti a vivere le feste con uno spirito diverso, mettendo da parte la tristezza degli adulti".

GS

b2c9deac 0e37 47f2 a4ea daed2cb4d426

871339d3 2a2c 4905 9d2f ac9848d9e255

a2f17615 59cd 4307 8d98 538953570bfc

fa210653 1639 44ac 8616 c4aa86276a45
Ridare una nuova vita a tanti oggetti del nostro passato che, salvati dalle scosse di terremoto, ora possono davvero tornare ad essere utili a chi, magari, vive in difficoltà.

E’ partita, e va avanti a pieno regime, l’attività del Centro del riuso di Castelraimondo, che è gestito dall’Unione Montana Potenza Esino Musone.

Per potenziare lo stesso è entrato in funzione anche il servizio di trasporto dei materiali ingombranti per quei cittadini che non hanno la possibilità di poter consegnare gli stessi o ritirarli in autonomia.

Nelle scorse ore il nuovo commissario prefettizio, dottor Francesco Senesi, si è recato in visita alla struttura insieme al presidente dell’ente comunitario, Matteo Cicconi.
IMG 20201121 WA0008

“Quello del Centro è sicuramente un servizio utile a tutto il territorio – spiega Matteo Cicconi – soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo con la ricostruzione post terremoto che avanza e che rende necessario liberare gli immobili da recuperare da tantissime cose vecchie. Per evitare che molte cose finiscano in discarica e far sì che abbiano una seconda vita abbiamo deciso di aprire il Centro. Un’operazione pensata e realizzata nell’ottica poi della sostenibilità e del recupero e in quella di evitare un inutile consumismo. Le cose che si prendono sono usate ma possono ancora godere di lunga vita. Per evitare ogni tipo di accaparramento di materiali abbiamo anche stabilito un contributo simbolico che va da 1 euro e fino a un massimo di 15 euro che si dovrà versare per ritirare tutto quello che si vuole”.

Il Centro del riuso di Castelraimondo è aperto il martedì (dalle ore 9 alle ore 12) il giovedì (dalle ore 15 alle ore 19)
e il sabato (dalle ore 9 alle ore 12)

Per informazioni si può visitare la pagina Facebook “Centro del riuso Castelraimondo”.
Per il nuovo servizio di ritiro dei materiali ingombranti occorre prenotarsi al numero di telefono 07331898133 e versare un contributo di 20 euro.

Al Centro, i cittadini possono liberamente conferire  oggetti usati, quali giochi, arredamento, libri, materiali per bambini, oggetti per la casa che saranno presi in consegna dagli addetti per poter essere richiesti da chi ne ha bisogno.
c.c.

"Questa volta i cittadini hanno espresso la propria preferenza".

È questa l'analisi del neo eletto consigliere regionale della Lega, Renzo Marinelli, sindaco di Castelraimondo, che dimostra i motivi per cui, secondo lui, un territorio inascoltato come quello dell'entroterra si trova oggi ad avere due rappresentanti in consiglio regionale.

"La differenza tra i nostri territori rispetto ad altri - dice ai microfoni di Mario Staffolani per Radio C1...inBlu - è che nell'entroterra stata espressa la preferenza. I cittadini dell'entroterra hanno compreso la necessità di avere qualcuno che portasse la loro voce in Regione e per questo motivo hanno deciso di dare fiducia a chi voleva rappresentare questo territorio.
Quello che spetta a me e Gianluca Pasqui (eletto con Forza Italia ndr) è un compito arduo e importante perchè i cittadini ripongono in noi la speranza di far rinascere questo territori.
Mi impegnerò affinchè siano portate avanti le loro istanze".

A portarlo sugli scranni del consiglio regionale anche l'esperienza amministrativa a Castelraimondo: "Sono da molti anni nell'amministrazione di Castelraimondo, ho avuto una esperienza in Provincia e nell'Unione montana - ha spiegato - . Conosco le problematihe territoriali e credo che sia utile avere esperienza per svolgere i compiti che ci attendono. Prendere persone che non hanno mai vissuto questa realtà non produce buoni frutti".

Dopo l'elezione, quindi, anche Renzo Marinelli resta in attesa di conoscere la composizione della giunta e degli assessorati: "Ho avuto modo di parlare con il presidente e mi sono messo a disposizione per quaslaisi cosa serva. Le istanze del territorio le ho bene a mente e mi batterò per far avere attenzione al territorio".
Chiara la sua idea sulla possibile figura di un assessore alla Ricostruzione: "Potrebbe essere utile avere una figura deputata a questo, ma da sola non riuscirebbe a fare nulla. Deve essere il governatore a coinvolgere tutta la giunta perchè la ricostruzione non rigarda sole le case, ma tutti i settori, dal turismo all'ambiente, all'economia. È giusto che ci sia una persona che possa coinvolgere tutti, ma credo che la figura più importanhte debba essere il governatore. Un assessore lasciato solo rischia di prendere solo porte chiuse". 

GS
MS
La vittoria alle elezioni regionali di Francesco Acquaroli, nuovo Governatore delle Marche, premia anche il territorio montano che vede eletti 3 rappresentanti nella provincia di Macerata: il sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli e gli ex primi cittadini di Cingoli, Filippo Saltamartini, e Camerino, Gianluca Pasqui. Saranno, così, portate in regione anche le istanze di una montagna da troppo tempo lasciata nel dimenticatoio.

Stando anche ai rumors più insistenti da questa terna di neo consiglieri regionali dovrebbe uscire anche il nome di uno dei componenti la nuova Giunta regionale.

Un largo successo elettorale quello ottenuto dal sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli che, candidato nelle fila della Lega, è risultato il secondo per numero di preferenze nella circoscrizione maceratese con i 3710 voti personali ottenuti. “Un risultato più che positivo – commenta il dato elettorale un soddisfatto Marinelli – Personalmente non mi aspettano l’alto numero di preferenze ottenute, per le quali devo ringraziare, oltre a coloro che mi hanno votato, anche il gran numero di persone che si sono impegnate a collaborare con me in questa campagna elettorale. Credo sia questa la dimostrazione di come negli anni si sia operato bene, anche nella guida del comune, e il risultato conseguito lo testimonia”. 

E' risultato al primo posto fra i candidati di Forza Italia Gianluca Pasqui, che entra nell'assise grazie alle 2203 preferenze ottenute. "Una vittoria che voglio dedicare alla mia terra - le parole dell'ex sindaco di Camerino - Rimarrò fedele al motto lanciato in campagna elettorale, competenza e passione al servizio della mia terra. Da oggi questa mia terra montana, che spesso è stata abbandonata a se stessa, ha 2 raprresentanti, il sottoscritto e Renzo Marinelli. Saremo del partito della montagna, del partito della nostra gente e insieme cercheremo di amministrare e cercared i risolvere le tante problematiche che ci sono".

Il più votato per la Lega in provincia di Macerata, con 3817 voti, è stato Filippo Saltamartini, ex sindaco e ora vice sindaco di Cingoli.
“Le tante preferenze fanno aumentare il senso di responsabilità per la missione politica che ci accingiamo a iniziare - dice - perchè abbiamo sottolineato la necessità del cambiamento per i tanti temi e problemi che abbiamo di fronte. Abbiamo una serie di temi su cui lavorare - annuncia - il primo è il lavoro: l’occupazione della nostra regione; bisognerà lavorare molto su investimenti, aggiornamenti professionali per la digitalizzazione. C’è bisogno di un tavolo di concertazione con le imprese e gli imprenditori per capire la domanda del mercato del lavoro. Poi attenzione alle strade alle infrastrutture, ai servizi sanitari: il diritto alla salute è fondamentale e quindi servirà concentrazione di prestazioni che in questo momento mancano e portano malati a curarsi fuori regione”.

GS - f.u.
Castelraimondo in lutto per la scomparsa a soli 68 anni di Bruno Antonini, figura nota in città per la sua attività di ristoratore e titolare del ristorante - trattoria "Tre Stelle". 

Uomo poliedrico, molto attivo nella vita sociale, aveva su tutte la passione per la musica e per il calcio. Nei locali da lui gestiti, infatti, non mancava mai la sua pianola, avendo anche suonato con diversi gruppi musicali della zona.

Amante anche del calcio, come detto, a lui si deve l'iniziativa del "Calcio Mercato Dilettanti", appuntamento che si svolgeva all'hotel San Crispino di trodica e che era diventato anche un punto di riferimento per le società professionistiche.

Bruno ha anche collaborato con Radio C1 e a lui si deve, nella seconda metà degli anni '80, l'ideazione del notturno sportivo del lunedì, come ricorda Angelo Ubaldi che con lui ha collaborato.

"La sua fu un'idea vincente - racconta - visto che in breve tempo la trasmissione raggiunse ascolti quasi da record, diventando punto di riferimento per le società di calcio non solo del territorio".


f.u.





Una edizione diversa, quella di Marche in Vetrina, ma che ha comunque sorpreso per il coraggio con cui è stata realizzata e per la promessa mantenuta che non sarebbe stata una edizione sottotono.
Non c'era il cassero a 'proteggere' dall'alto i commensali solitamente disposti su piazza della Repubblica, ma la vicina piazza Dante non ha deluso le aspettative e ha fatto da contenitore ad un pubblico attento e composto, pienamente consapevole della campagna di sicurezza annunciata dall'assessore Elisabetta Torreggiani, ieri sera al fianco del conduttore Attilio Romita.
Una serata che ha sorpreso anche per aver sfatato, principalmente, il mito dei campanilismi: in un momento storico in cui il sisma e la pandemia hanno dimostrato la necessità di fare sinergia fra Comuni, Castelraimondo può dire di essere stata pronta a cogliere questo assist.
Tra le premiazioni, infatti, hanno spiccato i vicini Comuni di Camerino con l'ospedale, l'università e l'Accademia della Musica; e di Sarnano, tra i borghi più belli d'Italia affiancato dalle Terme e dall'impegno nello sci.

accademia
l'Accademia della Musica premiata

premiati sarn

I rappresentanti dele realtà sarnanesi premiate: il comune, Sarnano Experiences, Sarnano Neve e le Terme di San Giacomo

A riportare la platea dalla spensieratezza alla realtà è stato il giornalista Massimo Giletti, tra gli ospiti più attesi della serata, che ha ricevuto il Cassero d'Argento per il giornalismo libero e che ha voluto marcare la sua delusione per i danni del sisma ancora rimasti fermi ed i problemi avuti nella rete pubblica quando nel 2016 ha cominciato a parlare del terremoto.

giletti
Al microfono Massimo Giletti

Al Bano ha fatto invece risuonare la sua voce per il centro di Castelraimondo, senza rifiutare selfie e autografi richiesti dal pubblico. Volti telesivi presenti sul palco anche la giornalista marchigiana Lisa Marzoli e la direttrice di RaiUno Teresa de Santis.

Al centro delle premiazioni, poi, l'impegno imprendiatoriale con Stefano Clementoni, Nicola Rossi, Stefania di Battista e Lucia Bottacchiari, storica commerciante di Castelraimondo premiata anche in rappresentanza dei suoi colleghi che hanno resistito davanti alle difficoltà. A consegnarle il Cassero d'Argento l'imprenditore Sandro Parcaroli, come sempre esempio di cuore e passione nei confronti di chi, come lui, ha portato avanti il suo lavoro negli anni.

E poi lo sport con Franco Colomba e Ario Costa, mentre l'impegno del volontariato è stato premiato consegnando il premio ad una energica Rosaria Del Balzo Ruiti che con la verve che la contraddistingue è riuscita a trasmettere a tutti la grande passione nell'aiutare il prossimo.

Non ha mancato di essere presente anche il sindaco di Castelraimondo, Renzo Marinelli, che ha da poco subito un intervento ma che ha voluto dimostrare l'attaccamento a Marche in Vetrina salendo anche sul palco per qualche premiazione.

Un approfondimento sulla serata sarà pubblicato nella prossima edizione de L'Appennino Camerte. Tutte le interviste in onda su Radio C1...inBu.

GS

Il forte timore che la pandemia potesse far saltare uno degli eventi più attesi dell’estate di Castelraimondo, ma “Marche in vetrina” è stato più forte, come sempre, e la macchina organizzativa ha già scaldato i motori per tornare in piazza Dante il prossimo venerdì 31 luglio
Le novità sono state presentate questa mattina in conferenza stampa dal vicesindaco Esperia Gregori, dall’assessore Elisabetta Torregiani e dal rappresentante del main sponsor Banca Mediolanum, Massimo Paoloni.

”Abbiamo voluto dare un segnale di ripresa - esordisce il vice sindaco Gregori - e che bisogna agire e andare avanti, pur non sottovalutando il momento e le crisi che possono interessare le varie aziende. Proprio per questo è necessario dare un segnale positivo”.
Le ha fatto eco Paoloni: “Ho cercato di essere ancor più presente - ha detto - . Con la divisione Private di Banca Mediolanum che è la parte di eccellenza della nostra realtà perché l’ho ritenuta all’altezza delle eccellenze che saranno premiate“. 

marche in vetrina 1

Quindici gli anni di Marche in vetrina che iniziò nella capitale e grazie a Vladimiro Riga è arrivata a Castelraimondo dove, in questa estate particolare, il Comune ha deciso di premiare non solo le aziende e le realtà sportive che si sono contraddistinte, ma anche l’impegno con cui la sanità del territorio ha affrontato il difficile periodo di pandemia.

“Tra le personalità che abbiamo voluto premiare - ha annunciato Paoloni - : Franco Pedrotti, botanico di fama internazionale dell’università di Camerino, per la sua carriera e come coordinatore del gruppo di lavoro che è riuscito a creare con gli allievi che stanno portando avanti il suo lavoro e che saranno presenti. Premieremo la resilienza con l’associazione Adesso Musica diretta dal Maestro Vincenzo Correnti per come hanno reagito dopo il sisma del 2016, sapendo anche attrarre l’associazione Abf per la costruzione della nuova Accademia della musica di Camerino. Alla città ducale andrà un altro premio e sarà quello per l’ospedale di Camerino, non solo per il lavoro svolto negli anni ma anche e soprattutto per lo sforzo fatto da tutti durante la pandemia”.

Impegnata come sempre in prima linea l’assessore Elisabetta Torregiani: 
”Mi aggancio all’ultima premiazione annunciata da Paoloni - ha spiegato - perché salirà sul palco anche Rosaria Del Balzo Ruiti presidente della fondazione Carima e della Croce Rossa di Macerata, da sempre impegnata sul sociale e che si è spesa a ancora di più durante l’emergenza sanitaria. Accanto alle premiazioni che riguardano il dialetto abbiamo pensato di premiare il presidente dell’attivita Portuale di Ancona, Rodolfo Giampieri per l’impegno durante la pandemia“.

march vet 2019
l'edizione dello scorso anno al Lanciano Forum

Tra le aziende premiate ci saranno la Clementoni, la Eredi Silvio Rossi, Stefania di Battista, Lucia Bottacchiari come simbolo di tutte le attività che resistono. Per lo sport, la Vuelle Pesaro con il presidente Ario Costa, il vice presidente ed il consigliere regionale della FIP. Tra gli sportivi anche l’allenatore Franco Colomba, ex centrocampista del Bologna, che nella sua carriera da calciatore ha raggiunto anche la convocazione in nazionale senza, però, mai debuttare in maglia azzurra.
Un occhio al turismo, poi, con la premiazione del Comune di Sarnano, delle Terme di San Giacomo, Sarnano Neve e Sarnano Experience e l’agenzia Criluma Viaggi.

Profondamente commossa l’assessore Torregiani ha sottolineato l’impegno del sindaco Renzo Marinelli (assente per motivi di salute ndr): “Se non fosse stato per la sua volontà questa manifestazione non ci sarebbe stata quest’anno. È importante comprendere l’impegno che richiede l’organizzazione per via della sicurezza del Covid: la location è stata cambiata proprio per questo motivo. All’area si entrerà solo su prenotazione o nell’area gestita dal Bar Eclissi o nell’area ristorante diretta dal Tre Stelle o nell’area spettacolo. La zona sarà transennata e controllata dalla sicurezza proprio per evitare assembramenti”. 
Tra i grandi nomi dello spettacolo presenti Massimo Giletti, Al Bano, Teresa De Santis e Lisa Marzoli oltre a Michele Torpedine, ormai fan della serata.
Ad animare lo spettacolo, presentato da Attilio Romita, saranno Opera Pop insieme a Riccardo Foresi e la sua band.

GS

Castelraimondo non rinuncia a Marche in Vetrina. Un ritorno atteso per il Gran Galà che celebra le eccellenze delle Marche, nonostante la limitazione nei posti dettata dalle normative del Covid-19.  La conferma della manifestazione prevista per la sera di venerdì 31 luglio, un ennesimo richiamo alla volontà di imprimere un segnale di positività verso il ritorno alla socialità, testimoniando i preziosi valori del lavoro e dell'impegno di tante aziende che contribuiscono a far grande tutta la regione.
" E' un modo per provare ad avvicinarci sempre di più a quella 'normalità' che tutti desideriamo- dichiara il sindaco Renzo Marinelli- . Stiamo cercando di portare avanti tutte quelle inziative che, sempre nel rispetto delle normative possono realizzarsi, e Marche in vetrina non poteva mancare. Siamo consapevoli che l'impegno organizzativo sarà maggiore data la necessità di seguire tutte le prescrizioni atte ad evitare assembramenti ,ma ci siamo riusciti". A far da cornice alla 15.ma edizione di "Marche in Vetrina" sarà quest'anno piazza Dante. Confermato anche il gustoso preambolo della cena in piazza, seppure con obbligo di prenotazione preventiva, A dare lustro all'evento ideato da Vladimiro Riga e organizzato in collaborazione con l'amministrazione comunale di Castelraimondo, sarà la presenza di numerose realtà imprenditoriali del territorio e di prestigiosi ospiti. 
Già confermate le presenze del giornalista e conduttore televisivo Massimo Giletti, dell'ugola d'oro del cantante Al Bano, di Teresa Marzoli, ex direttrice di Rai 1 e della giornalista Lisa Marzoli condutrrice de 'Il caffè di Rai uno". Tra gli ospiti anche  il produttore discografico e manager  Michele Torpedine e l'allenatore di calcio ed ex centrocampista Franco Colomba. La presentazione della serata è affidata a Sebastiano Somma e, l'intrattenimento musicale al collaudato duo Opera Pop e alla bellissima voce di Riccardo Foresi. Nell'attesa di conferme su ulteriori presenze, la macchina organizzativa è dunque già arrivata ad un ottimo risultato ma non è detto non possa riservare ancora nuove sorprese. Grande l'attesa per conoscere i nominativi delle aziende e delle personalità eccellenti che riceveranno quest'anno il Premio Cassero d'Argento. 
"Le esigenze di scrupoloso rispetto delle normative hanno costretto a rinunciare al tradizionale spazio di piazza della Repubblica e scegliere  piazza Dante come luogo di svolgimento della manifestazione- aggiunge il sindaco Marinelli-  Ricordo che sarà obbligatoria la prenotazione, sia per partecipare alla cena che per assistere allo spettacolo. L'auspicio è quello di riuscire a  trascorrere una bella serata insieme, in un'atmosfera di serena spensieratezza".
c.c.
Pagina 1 di 9

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo