Positivi alla casa di riposo settempedana. Il sindaco chiede medici dell'Esercito

Venerdì, 06 Novembre 2020 10:23 | Letto 841 volte   Clicca per ascolare il testo Positivi alla casa di riposo settempedana. Il sindaco chiede medici dell'Esercito A San Severino lemergenza sanitaria continua a coinvolgere anche gli anziani ospiti della casa di riposo “Lazzarelli” dove si contano altri 10 positivi tra i degenti, ma nessun caso tra gli operatori sanitari e il personale. Numeri che si devono sommare alle cifre in costante crescita.Grazie all’intervento dell’Asur - si legge in una nota del Comune - è intanto iniziato il trasferimento di alcuni degenti nelle strutture Covid dedicate: tre anziani sono stati ricoverati nella residenza sanitaria per anziani “Galantara” di Pesaro mentre un quarto è stato trasferito al reparto malattie infettive dell’ospedale civile di Macerata. Mancano ancora una trentina di tamponi da processare tra quelli eseguiti in questi giorni. Complessivamente l’azienda servizi alla persona “Lazzarelli” accoglie 85 ospiti, tra uomini e donne, e conta circa 55 addetti.Il sindaco, Rosa Piermattei, ha chiesto immediatamente alla Regione Marche di intervenire per scongiurare l’ennesimo focolaio in una struttura per anziani chiedendo anche l’invio di personale medico dell’Esercito Italiano.“Tutti i pazienti stanno bene – rassicura la cittadinanza il sindaco Piermattei – sia quelli della nostra casa di riposo, sia quelli che stanno vivendo questo difficile momento a casa. Per fortuna tra chi si trova in quarantena non ci sono casi gravi. Non ho infatti notizie di ricoverati nelle rianimazioni e nelle strutture specializzate Covid presenti in regione. Occorre però continuare a prestare la massima attenzione per evitare che questo insidiosissimo virus arrivi nelle nostre case”.GS
A San Severino l'emergenza sanitaria continua a coinvolgere anche gli anziani ospiti della casa di riposo “Lazzarelli” dove si contano altri 10 positivi tra i degenti, ma nessun caso tra gli operatori sanitari e il personale. Numeri che si devono sommare alle cifre in costante crescita.

"Grazie all’intervento dell’Asur - si legge in una nota del Comune - è intanto iniziato il trasferimento di alcuni degenti nelle strutture Covid dedicate: tre anziani sono stati ricoverati nella residenza sanitaria per anziani “Galantara” di Pesaro mentre un quarto è stato trasferito al reparto malattie infettive dell’ospedale civile di Macerata. Mancano ancora una trentina di tamponi da processare tra quelli eseguiti in questi giorni. Complessivamente l’azienda servizi alla persona “Lazzarelli” accoglie 85 ospiti, tra uomini e donne, e conta circa 55 addetti".

Il sindaco, Rosa Piermattei, ha chiesto immediatamente alla Regione Marche di intervenire per scongiurare l’ennesimo focolaio in una struttura per anziani chiedendo anche l’invio di personale medico dell’Esercito Italiano.

“Tutti i pazienti stanno bene – rassicura la cittadinanza il sindaco Piermattei – sia quelli della nostra casa di riposo, sia quelli che stanno vivendo questo difficile momento a casa. Per fortuna tra chi si trova in quarantena non ci sono casi gravi. Non ho infatti notizie di ricoverati nelle rianimazioni e nelle strutture specializzate Covid presenti in regione. Occorre però continuare a prestare la massima attenzione per evitare che questo insidiosissimo virus arrivi nelle nostre case”.

GS

Letto 841 volte

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo