PIEDINO Appenn a casa 2021
L’assemblea generale dei comuni soci del Consmari, con voto unanime favorevole dei presenti e la sola astensione di Montecassiano, ha ratificato la nomina a nuovo direttore generale del consorzio di Brigitte Pellei, che entro massimo quattro mesi entrerà in servizio assumendo il nuovo incarico. E’ prevista una assunzione a tempo pieno a tempo determinato, per tre anni, con affiancamento nei primi mesi, fino al 30 novembre, da parte del Direttore uscente Giuseppe Giampaoli. Si prevede che il nuovo Direttore entrerà in servizio a metà agosto.

Brigitte Pellei, laureata in ingegneria per l’Ambiente e il territorio presso l’Università di Bologna, indirizzo georisorse, dal 2011 coordina il Servizio Idrico Integrato della SECAM spa, Provincia di Sondrio per un bacino di circa 350 mila abitanti. Ha lavorato, come libero professionista, per la ASL di Sondrio. Come esperto ha partecipato a varie progettazioni, ha partecipato a diversi convegni sulla sicurezza e sulla qualità ed è docente in corsi di formazione. Svolge una importante attività di progettazione e ha frequentato diverse scuole di alta formazione professionale.
Inaugurati a Tolentino dal sindaco Giuseppe Pezzanesi i ristrutturati giardini pubblici “John Lennon” al cui interno è stato anche realizzato il “Giardino di Betty”, parco giochi con la speciale pavimentazione realizzata con il riciclo di materiale sportivo esausto grazie all’iniziativa esosport, che si occupa della raccolta in tutta Italia di scarpe sportive, copertoni e camere d’aria di biciclette, palline da tennis e padel.

Il parco riveste una notevole importanza per la vita sociale della città, in quanto è il parco cittadino attrezzato più vicino al centro storico, punto di ritrovo di numerose generazioni: da quelle più piccole che hanno a disposizione giochi per l’intrattenimento ed un’ampia area per lo svago, cosi come anziani che vedono in questo piccolo polmone verde una zona di relax e tranquillità.

Il progetto voleva eliminare tutte le criticità dovute al passare degli anni, migliorando il decoro urbano, l’arredamento, la fruibilità e sicurezza del parco.

In particolare è stata realizzata la nuova area giochi per bambini,“Il Giardino di Betty”, della dimensione di 230 mq, dove state installate le attrezzature gioco conformi alle normative, costituite da impianto giochi inclusivo, con scivoli, dondolo a bilico su molle adatto anche a bambini con disabilità, due altalene in alluminio con un seggiolino a gabbia per i più piccoli, un seggiolino orsetto adatto ai più piccoli ed ai bambini con disabilità, e due seggiolini a tavoletta.

Inoltre è stata trattata la recinzione metallica esistente e due cancelli di ingresso al parco, per il ripristino delle caratteristiche qualitative e prestazionali ed è stata realizzato un cordolo a delimitazione delle zone verdi e dei percorsi pedonali.


giardini lennon1

“Oggi è l’ennesima festa per tutta la città”. Con questa frase il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi ha aperto il suo intervento di saluto nel corso della cerimonia di consegna dei nuovi appartamenti realizzati in sostituzione delle Sae in via Palach, una traversa di via 8 Marzo.

Sedici famiglie – ha detto il sindaco – hanno una nuova casa e possono guardare al futuro con un rinnovato senso di speranza. Finora abbiamo consegnato circa 80 appartamenti e stiamo lavorando per continuare a vincere la nostra battaglia contro la burocrazia e per terminare le altre opere ancora in corso”.

Al taglio del nastro e alla benedizione erano presenti il nuovo presidente dell’Erap Marche Saturnino Di Ruscio insieme ai tecnici dell’Erap che hanno progettato e seguito i lavori di realizzazione delle due palazzine Fabio Ciferri, Sauro Vitaletti e Daniela Bargoni. Presenti anche diverse autorità civili e militari tra cui a rappresentare la Provincia di Macerata il consigliere con delega alla ricostruzione Laura Sestili e la responsabile dell’Ufficio Tecnico del comune di Tolentino Katiuscia Faraoni.

palazzine




Sono state realizzate due palazzine composte da otto appartamenti ognuna disposti su tre piani. Ogni abitazione ha una dimensione di circa 80 mq con un ingresso soggiorno, angolo cucina, tre camer"e da letto di cui due matrimoniali e un bagno. A disposizione per ogni alloggio anche una cantina e un garage. Ogni appartamento ha affacci con balconi sia sul fronte strada che nel retro. Sono state utilizzare le più moderne tecniche costruttive antisismiche e ambientali.

Gli edifici sono in classe A4 con cappotto e riscaldamenti a pavimento alimentati a pompa di calore. Previsto un impianto a pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica utilizzata per l’ascensore e per gli usi condominiali come la luce per le scale. Ogni appartamento può alimentare la propria cucina o con l’energia elettrica o con il gas metano. A breve verrà completata la sistemazione dell’area verde esterna.

appartamenti
Un ambulatorio di senologia per le prime visite e controllo post-operatori è stato attivato presso l'ex Ospedale di Tolentino nell’ambito dell’Area Vasta 3.

L'attività ha lo scopo di portare sempre più vicino alla popolazione le prestazioni sanitarie specialistiche, riducendo così il disagio di recarsi in ambienti ospedalieri, spesso lontani dal proprio territorio di appartenenza.

Il servizio, che fa parte del percorso senologico dell'Unità Operativa Breast Unit dell'Ospedale di Macerata, è attivo dal 7 marzo.

L'ambulatorio verrà effettuato tutti i lunedì dalle ore 8,30 alle ore 10,00 in Viale della Repubblica, previo appuntamento al CUP.

“L'attività ambulatoriale - ha detto Daniela Corsi, Direttore dell'AV3 - è svolta dai componenti dell'equipe chirurgica del dott. Paolo Decembrini, Responsabile dell'Unità Operativa, e vuole essere la risposta all'esigenza di miglioramento del percorso dedicato alle donne nell'ambito di una diagnostica precoce, in collaborazione con lo screening radiologico del territorio”.
“Un progetto importante per il rilancio del complesso delle Terme di Santa Lucia. Quello che qualcuno aveva definito un sogno passo dopo passo si sta realizzando”.

Così il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi alla notizia dell’approvazione del documento di fattibilità tecnica ed economica del progetto riguardante il primo stralcio nell’ambito dell’intervento di “Rigenerazione Terme della Salute e del Benessere fisico”.

Il progetto, per un importo di 2milioni .272 euro, verrà finanziato con il contributo del Fondo CIS Aree Sisma della Presidenza del Consiglio dei Ministri e sarà realizzato solo previa assegnazione del finanziamento.

“Ora stiamo lavorando per il secondo step finanziato con 4 milioni di euro, grazie anche al Commissario Straordinario per il sisma, che ci consentono di recuperare i tre edifici che ospitano le terme e il centro di medicina sportiva e diagnostica, oltre che la fisioterapia e la beauty farm – conclude il primo cittadino - A tutto ciò si aggiunge l’acquisto dell’Hotel Marche, acquisito sempre grazie alla collaborazione della Regione, per il quale stiamo valutando le soluzioni possibili da adottare per decidere le finalità di utilizzo. L’intenzione quella di realizzare una nuova struttura integrata nel verde e dedicata anche al recupero delle patologie polmonari, specie post covid, oltre all’ospitalità e alla permanenza degli ospiti che usufruiscono dei servizi termali. Voglio ringraziare i vertici dell’Assm spa che ci stanno accompagnando in tutta questa progettazione, condividendo la nostra stessa lungimiranza”.
Un appello "urgente e improrogabile"per la sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui che pesano su Comuni e i cittadini delle zone terremotate. È la richiesta che ill sindaco Giuseppe Pezzanesi e l'ammnistrazione comunale di Tolentino hanno avanzato alle istituzioni. Con voti favorevoli unanimi, l'apposita delibera è stata inviata al governo, al Commissario straordinario Giovanni Legnini, Regione Marche, Provincia, Anci regionale e nazionale, Ufficio Speciale della Ricostruzione, prefetto di Macerata Flavio Ferdani. Il punto fortemente stigmatizzato da SINDACO E GIUNTA giunta, è quello della mancata previsione di una proroga nella legge di bilancio. 
"Non continuare a prevedere, come invece fatto per altri territori colpiti da analoghe calamità, misure di sostegno come quella ad oggi non più presente- spiega la nota - rischia fortemente di compromettere la tenuta di vaste areee già pesantemente provate. Tutto ciò potrebbe nuocere all ricostruzione, non solo materiale, di vaste zone dell'entroterra che potrebbero definitivamente rimanere senza risorse di comunità, lasciate in sostanza al destino di uno spopolamento ancora evitabile". La proroga della sospensione dei mutui è dunque ritenuta "necessaria per la stessa sopravvivenza di territori che ancora avrebbero le caratteristiche per tornare a essere vitali e trainanti in vari settori ". Al fine di contribuire alla coesione sociale ed economica delle zone interessate,  al Governo viene pertanto "richiesto di prevedere in un provvedimento avente forza di legge la proroga immediata della sospensione del pagamento delle rate dei mutui per privati ed i comuni facenti parte del cosiddetto “cratere” del sisma del 2016 almeno fino al 31 dicembre 2022"; Il sindaco Giuseppe Pezzanesi si rivolge poi anche al Commissario Straordinario per il Sisma del 2016 e a tutti i rappresentanti dei territori colpiti dal sisma del 2016 presenti in organi politico-amministrativi o istituzionali" con la richiesta "di fare quanto in loro potere perché possa essere prevista, in un atto avente forza di legge, la proroga almeno fino alla fine dell'anno 2022".

c.c.
Approvato dal presidente della provincia Antonio Pettinari il progetto definitivo per la costruzione del nuovo polo scolastico di Tolentino che ospiterà il Liceo Classico, lo Scientifico e il Coreutico “Filelfo”, l’ITE “Filelfo” e l’IPIA “Frau”. Un’opera pubblica del valore complessivo di 23,5 milioni di euro che accoglierà tutti gli studenti delle scuole secondarie di II grado, dislocate in diverse sedi del comune, danneggiate dal sisma del 2016.

Ora i documenti saranno inviati all’USR e alla struttura commissariale per l’adeguamento dell’importo, a conclusione della revisione del progetto architettonico, in base alle osservazioni del comune di Tolentino, che nei giorni scorsi ha rilasciato il permesso a costruire, e tenuto conto dell’aumento dei prezzi dei materiali edili.

«Si conclude un lungo percorso - dichiara Pettinari - partito tempo fa con la decisione di costruire il polo scolastico di tutte le scuole di Tolentino e con l’individuazione dell’area da parte del comune. Subito si sono evidenziate le prime difficoltà, con il ritrovamento di reperti archeologici che ha comportato numerosi mesi di scavi. Liberata l’area dalla Soprintendenza, è iniziata la progettazione preliminare sull’idea di base dell’architetto Severini; al fine di ridurre i costi dell’opera pubblica la Provincia ha scelto di farsi carico della progettazione del polo scolastico, delladirezione lavori e del collaudo; ma nonostante tutto non è stato sufficiente per rientrare nella cifra messa inizialmente a disposizione e che, più volte, avevamo comunicato essere limitata.
Oggi c’è la soddisfazione con l’approvazione del progetto di essere riuscito a mettere un punto fermo: una volta accertata la disponibilità finanziaria e contestualmente eseguita la verifica progettuale dall’Erap si procederà all’appalto. Un ringraziamento all’ufficio tecnico per il grande impegno profuso con tenacia, forza e determinazione. Prima di lasciare l’incarico di presidente, onoro un altro impegno preso a favore di ragazzi, famiglie, personale scolastico e di tutta la comunità. Abbiamo inserito un altro tassello sulla via ricostruzione».

“C’è bisogno di maggiore senso di responsabilità da parte dei sindaci dei Comuni vicini al Cosmari”. È questo il commento del presidente del consorzio, Giuseppe Pezzanesi, all’indomani dell’assemblea che ha deliberato la proroga della discarica di Fosso Mabiglia a Cingoli fino a settembre del 2023. “Non possiamo fare altro che ringraziare il sindaco Michele Vittori per aver dato l’ok alla proroga” ha sottolineato Pezzanesi. Oltre a questo si è discusso e deciso per l’annullamento del bando di concorso per il nuovo direttore tecnico del consorzio.

Due punti “di fondamentale importanza – spiega Pezzanesi –, a cominciare dal bando. Ci siamo resi conto che i requisiti e i parametri fissati per individuare i candidati al ruolo di direttore tecnico non erano abbastanza definiti. I quattro professionisti risultati idonei non rappresentavano, per ragioni anagrafiche, titolo di studio o esperienze curriculari, profili adatti al ruolo. La decisione più consona è stata quella di appellarsi all’articolo 10 del bando, che ne prevedeva l’annullamento”.

Per il nuovo direttore tecnico bisognerà attendere almeno l’estate del 2022: Pezzanesi ha infatti annunciato una nuova assemblea, chiamata a pronunciarsi sulla proroga di Giuseppe Giampaoli per i prossimi sei mesi. Prima della fine dell’anno dovrebbe esserci l’incontro in cui verrà presentato anche il nuovo bando per individuare il sostituto. Intanto il problema della discarica è stato ammortizzato per i prossimi 21 mesi: Michele Vittori, primo cittadino di Cingoli, ha dato l’ok per una proroga del sito fino a settembre del 2023.

Perplessità restano sull’atteggiamento dei sindaci: “Nessuno ha fatto un passo avanti per la discarica, sembra che nessuno sia disposto a vederla sorgere sul proprio territorio comunale – prosegue Pezzanesi –. Per questo dobbiamo ringraziare il Comune di Cingoli. Il dovere del Cosmari è garantire un servizio di smaltimento a un costo competitivo per i cittadini. Se non dovessimo individuare un nuovo sito per lo stoccaggio, potremmo dover portare i rifiuti fuori provincia. Gli aggravi potrebbero spingersi fino al triplo dei costi attuali. C’è bisogno di maggior senso di responsabilità da parte dei sindaci dei Comuni vicini al Cosmari, con la consapevolezza che la discarica rispetterà vincoli ambientali e paesaggistici. Oltre a questo – conclude Pezzanesi – occorre migliorare ancora sotto il profilo del riciclo. Oggi ricicliamo il 70 percento dei nostri rifiuti, migliorare significherebbe ridurre il bisogno di una discarica”.

l.c.
Inaugurata a Tolentino la nuova rotonda di via Nazionale e via Pertini, realizzata da comune, ASSM spa e VerdePiù.

Gli artisti Quintilio Ciamarra e Enzo Grassettini, con la collaborazione di Tania Bettucci e Samanta Ciurlanti, hanno realizzato le miniature di alcuni dei monumenti simbolo della città. Il Ponte del Diavolo, la Torre degli Orologi, la Basilica di San Nicola, la Cattedrale di San Catervo ma anche le Terme di Santa Lucia e il Castello della Rancia vanno a costituire una sorta di “Tolentino in miniatura” che accogli i turisti e non solo subito all’ingresso della città, dopo le uscite della superstrada. L’allestimento, prevede anche un piccolo corso d’acqua, è molto suggestivo, con diverse essenze arboree con la progettazione dell’arch. Francesca Scattolini ed è stato curato dall’impresa VerdePiù.

A tagliare il nastro il Sindaco Giuseppe Pezzanesi con il Vicesindaco Silvia Luconi che ha molto lavorato al nuovo allestimento della rotonda che è stata benedetta da Don Marco Petracci.

rotonda 9
Tolentino riavrà presto il suo ospedale, nuovo, sicuro e all'avanguardia, grazie all’accelerazione impressa dalla Regione Marche che ha sbloccato le procedure di realizzazione della nuova struttura dopo che la vecchia era stata resa inagibile dal sisma del 2016.

“L'approvazione in Conferenza dei servizi del progetto esecutivo di demolizione e ricostruzione del nuovo ospedale – annuncia l’assessore all’Edilizia ospedaliera Francesco Baldelli – è il disco verde per predisporre il bando di gara ed avviare velocemente i lavori. Ringrazio l'Usr che ha riconosciuto la bontà del progetto. Con gli ulteriori 7 milioni di euro ottenuti, infatti, abbiamo a disposizione una proposta all’avanguardia nel settore dell’edilizia sanitaria e ospedaliera”.

Il bando di gara sarà pubblicato entro l’anno al fine di decretare l’aggiudicazione già la prossima primavera, mentre i tempi di esecuzione dei lavori saranno di circa due anni come da cronoprogramma.


“Tempi rapidi – aggiunge l’assessore Baldelli – per una struttura che, con gli ulteriori 7 milioni, raggiunge il valore di circa 22,8 milioni di euro e sarà progettata con i più alti standard qualitativi, sia sotto l’aspetto sismico che energetico, e anche nel rispetto delle più recenti direttive sul Covid”.

I circa 8.500 mq complessivi del nuovo ospedale di Tolentino si sviluppano su tre piani e creano un ambiente progettato “a misura d’uomo”.

Al piano terra saranno previsti servizi territoriali, commissioni mediche, assistenza domiciliare, punto prelievi e radiologia. Inoltre, saranno realizzati 16 posti di dialisi, di cui 4 con la possibilità di operare in condizioni di pressione negativa rispetto al restante reparto, con accesso direttamente dall’esterno, garantendo così la possibilità di usufruire dei trattamenti anche in condizioni di pandemia. Sempre al piano terra saranno previsti altresì un bar e un luogo di culto, sempre con possibilità di accesso anche dall’esterno così da premetterne la fruizione a tutta la comunità.

Il piano primo, invece, oltre agli ambulatori, ospiterà 49 posti letto di cure intermedie suddivisi in due ali distinte. Le degenze saranno autonome in termini di servizi e ventilazione forzata garantendo una flessibilità di utilizzo in caso di emergenza e/o pandemia.

Al piano seminterrato saranno destinati i locali accessori, la sala di osmosi, la morgue e gli spogliatoi per i dipendenti: nel progetto esecutivo è stato anche completato lo spazio interrato con la realizzazione in un’autorimessa di circa 1500 mq in grado di garantire circa 35 posti auto per i dipendenti e la sosta delle ambulanze.

È previsto, infine, un isolamento alla base dal punto di vista sismico, garantendo quindi, anche a seguito dei terremoti più importanti, la continuità dei servizi ospedalieri.



Pagina 1 di 12

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax 0737.633180
Cellulare: 335.5367709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione dal 1921
Piazza Cavour, 8
62032 Camerino (MC)

Tel - Fax: 0737.633180
Cell: 335.5367709

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo
Clicca per ascolare il testo